Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 8 anni fa

Maschilismo/Femminismo VS Ruoli...... Cosa pensate? :)?

Parto con delle definizione standard:

Maschilismo: "il termine maschilismo viene usato a partire dagli anni sessanta, per indicare un atteggiamento culturale e sociale basato sull'idea di una superiorità fisica e intellettuale dell'uomo sulla donna."

Femminismo: "Il femminismo è di fatto, un movimento complesso ed eterogeneo, che si è sviluppato con caratteristiche peculiari in ogni paese ed epoca."

Oggi il concetto di femminismo si e' molto estremizzato, al punto che alcune donne femministe affermano la superiorita' femminile sui maschi.

Poi ci sono quelli che pensano ai diritti reciproci e che ognuno ha la propria intelligenza.

Voi in cosa vi ritrovate, a pensare che oggi si sono modificati anche i ruoli perche' anche la donna lavora e questo significa che l' uomo deve fare la sua parte anche nella cura dei figli e della casa.

Insomma, cosa pensate, che la donna deve rimanere a casa a curare i figli e la casa, l' uomo a lavorare o che la donna e' superiore all' uomo, o che entrambi devono avere gli stessi diritti e gli stessi doveri e che devono andarsi incontro?

Grazie a tutti e buona giornata! :)

Andrew.

Aggiornamento:

Carlo e quali sarebbero le cose che l' uomo e la donna devono fare per natura, come dici? :) Io, per andare incontro a mia moglie che lavora, pulisco casa ogni giorno e spesso e volentieri cucino :) Sono cose che di solito secondo la tradizione dovrebbe fare la donna, ma chi se ne frega, non ho paura di dire che sono un UOMO con tutte le maiuscole :)

4 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Personalmente, nonostante sia donna, sono fortemente contraria al femminismo. La donna voleva essere rispettata come l'uomo ed essere pari a lui in dignità e diritti. Giustissimo. Le vittorie del femminismo. Pessime. La donna si è fatta strada nel mondo scimmiottando l'uomo alla ricerca di una sterile uguaglianza. Ora la donna è rispetta perché studia come l'uomo, lavora come l'uomo, guadagna come l'uomo. Ma non è ancora rispettata come donna, in quanto donna. Hai 30 anni, un compagno e cerchi lavoro? Mi dispiace signorina, non possiamo correre il rischio che rimanga incinta. E così la donna, pur di farsi accettare, sta rinunciando al suo essere donna. Cosa fa la differenza tra un uomo e una donna? Le tette. Oramai ce le hanno rubate i trans. Il trucco? Le gonne? Idem. Ciò che ci differenzia dall'uomo è il nostro ventre di vita. Ma ormai anche il nostro ventre si sta tramutando in un ventre vuoto, se va bene, in un ventre di morte, quando va male. Le famiglie una volta funzionavano perché ognuno aveva il suo compito, e lo portava a compimento senza interferire nel compito dell'altro. I ruoli erano basati, e testati per secoli, sulle innegabili differenze. La donna ha un istinto naturale, ad esempio, nel prendersi cura dei figli, mentre l'uomo sarà l'unico capace di cambiare un gomma quando serve. Ora, con la confusione di ruoli, si litiga anche per la disposizione dei piatti in lavastoviglie, e ci sono interi segmenti della vita e dell'equilibrio familiare rimasti senza più alcun supervisore. L'uomo e la donna devono essere uguali in dignità e diritti, ma hanno ruoli e attitudini diversi, e la vera realizzazione della donna sarà attraverso la rivalutazione del suo valore in quanto donna.

  • 8 anni fa

    Le estremizzazioni sono da evitare in ogni caso; da uomo, capisco il sentimento di rivalsa su millenni di costrizione che prende quelle femministe estremizzate che citi, ma sbagliano tanto quanto i loro corrispettivi maschili: uno dei pochi progressi che i tempi moderni ci hanno portato è stata proprio la riscoperta dell'uguaglianza tra i sessi, è folle rinunciare a quanto di positivo abbiamo raggiunto.

    Parlo di uguaglianza e non di parificazione per motivi di lessico: l'uguaglianza infatti denota uno stato di cose che è sempre stato tale, mentre "parificazione" (da paris facere) denota un processo in corso, come se si stesse divenendo uguali, e così non è né deve essere: dobbiamo solo portare avanti, formalmente e sostanzialmente, questa rinnovata consapevolezza, e garantire, in questa cultura del diritto, i medesimi diritti e doveri senza alcuna distinzione; è poi ovvio che vi siano alcune differenze naturali, generalmente l'uomo ha maggior forza fisica, per fare un esempio, ma non sono tali da determinare una vera distinzione, si tratta di mere questioni meccaniche in questo senso.

    Mi trovi d'accordo, Panflam, non vedo in che modo dovrebbe essere "non da uomo" fare lavori di casa o cucinare, per una coppia che convive, sposata o meno, non può che essere positiva una divisione dei compiti in termini di utilità, senza sottostare a motivi tradizionalisti che vogliono un uomo lavoratore e una donna a curare la casa e crescere i figli: entrambi possono sia lavorare che curare la casa, ed entrambi devono crescere i figli, non uno solo dei due.

  • Anonimo
    8 anni fa

    si è passati da un'estremo all'altro. ieri di padri che cambiavano i pannolini ai figli appena nati o che li portavano a spasso col passeggino neanche a parlarne. gli uomini comandavano le mogli e queste non potevano neanche obbiettare un po. l'uomo usciva o con gli amici o con l'amante o al lavoro e la moglie doveva stare a casa occuparsi delle facende domestiche senza fiatare, ad aspettare che tornasse il marito. oggi vedo sempre più mogli che comandano i mariti, mariti che fanno da madre ai figli, e che aspettano senza fiatare che le donne tornino a casa. mariti schiacciati dal successio delle donne nella società. il fatto è che c'è stato un capovolgimento di ruoli repentino, ma non una fine della rivalità tra uomo e donna e del contrasto tra ruoli femminili e ruoli maschili.

  • Anonimo
    8 anni fa

    Maschilismo e femminismo sono entrambi inganni del nostro tempo.

    Hanno conseguenze gravissime sui singoli e conseguentemente sulla società intera.

    L'uomo è l'uomo e deve fare le cose da uomo (cosa che non accade più frequentemente)

    La donna è la donna e deve fare le cose da donne.

    Punto e stop. Occhio a confondere i ruoli in nome di una falsa parità satanica!

    Oggi è difficilissimo incontrare veri uomini e vere donne! con la U e D maiscole intendo!

    Fate attenzione!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.