Lo chiedo anche qua: Secondo voi dov'è che sbaglio? O comunque, è un lato negativo o cosa?

Praticamente il fatto è che sono incostante...mi stufo abbastanza facilmente e cambio spesso quello che faccio o chi incontro..riguardo lo sport tipo, ho fatto mesi di palestra, tipo 1 anno e mezzo, poi ho cambiato che mi ero stufato e ho iniziato l'arrampicata, fatta 5 mesi, poi ho fatto 1 anno e mezzo di corsa con il gruppo dell'atletica, ma adesso, e mi spiace molto, mi son già rotto, sia del gruppo sportivo (abbastanza chiuso) che dell'attività in sè, e avevo una mezza idea di iniziare bene a fare boulder/arrampicata, impegnandomi il + possibile a essere costante

Anche socialmente, cambio spesso persone perchè come dicevo, mi stanco dopo un pò e diciamo, "cerco nuovi orizzonti" e ho un ricambio di compagnie ogni anno.. e anche al tirocinio dell'uni, l'anno scorso, dopo 2 mesi di lavoro, già avevo perso l'entusiasmo e andavo avanti solo perchè obbligato a lavorare..

Secondo voi è un lato negativo? qualcuno si sente così? A rifletterci su, a me spiace parecchio,sia perchè mi sembra di essere "sbagliato" rispetto agli altri, sia xkè a volte ho anche paura che non riuscirò mai un dì ad aver una famiglia, perchè magari mi sentirò "intrappolato" in quella situazione e cercherò qualcosa di nuovo

Aggiornamento:

Sì, il lavoro in questo periodo storico sarebbe sacrosanto e me ne rendo conto, è qualcosa che non possiam cambiare come ci pare e piace ;D

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Migliore risposta

    Io penso che dipenda , la cosa può essere vista sia da un punto di vista positivo, sia da un punto di vista negativo.

    Anche io come te spesso mi stanco della solita routine, tanto per farti un esempio pure io ho cambiato spesso sport.. Ho fatto basket per qualche mese, poi mi sono dato alla corsa, poi ho deciso di fare pallavolo e dopo quattro anni sono passato al rugby.. Dopo due anni di rugby ho lasciato per darmi alla palestra, dove ho smesso prima delle ferie.. Momentaneamente non faccio nulla, anche se vorrei ricominciare ad allenarmi entro il 2013.

    Nel mondo del lavoro è la stessa cosa, ho sempre voglia di cambiare! Vorrei provare mille mestieri diversi, momentaneamente faccio il tabaccaio però per l'anno prossimo vorrei andare a provare a fare il commesso in qualche negozio d'abbigliamento, giusto per fare nuove esperienze.

    Non ho una relazione ed in parte la causa sta nel fatto del non essere "costante", nel senso che so che mi stuferei e di mio non voglio una relazione da mordi e fuggi.. Per questo sto aspettando la persona giusta (se mai arriverà), senza fretta.

    I lati negativi ci sono.. In un periodo di crisi come questo non possiamo lamentarci se abbiamo un lavoro che non ci piace, si rischia di non riuscire a mantenersi stretta la famiglia nel caso in cui ci sposeremo, c'è il pericolo di allontanarsi dalle amicizie (facendole anche soffrire) per un nostro "capriccio"...

    Ma è anche vero che cambiare fa bene, cadere nella routine è peggio di una droga dalla quale NON si esce!

    Sei solo uno spirito libero, siamo ragazzi giovani e penso sia normale aver voglia di cambiare e cambiare ancora.. Col tempo sono convinto che ci stabilizzeremo un tantino!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.