lilla ha chiesto in SaluteSalute mentale · 9 anni fa

Lavoro una tragedia..aiutatemi!?

Ciao a tutti,

non so cosa mi stia capitando ma da almeno due anni ho problemi sul lavoro. Ho cambiato 3 lavori (due erano stage) e alla fine il rapporto si è concluso malissimo. Il primo lavoro il capo non faceva che darmi della cretina e alla fine mi sono incazzata e me ne sono andata. Il secondo pensavo andasse tutto bene, lavoro e mi facevo i fatti miei e anche lì non andavo bene. L'ultimo, infine, sono finita ad avvocati. Sicuramente ho qualcosa che non va ma come faccio a capirlo? ho sempre lavorato durante l'università e sono sempre stata apprezzata io non riesco davvero a capire dove sbaglio. Più che altro ormai mi sto convincendo di essere un'incapace e associale non lo so davvero.

Aggiornamento:

@biancomerlo ahahhaha

Aggiornamento 2:

@Diotragliuomini sì forse hai ragione ancora non riesco ad adattarmi a certe dinamiche...non riesco a piegarmi troppo...se un capo è cafone e prepotente non me ne sto zitta ahimè! Per infermieristica oltre al fatto di avere una laurea in economia svengo alla vista del sangue, però grazie del consiglio!

Aggiornamento 3:

@husky con i colleghi fortunatamente non ho mai avuto problemi anzi sono sempre stata apprezzata. Il problema per me sono i superiori

3 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Il tuo problema è che non riesci ad adattarti alla mentalità del mondo del lavoro.

    Quando andavi all'università eri ricompensata per il tuo impegno attraverso buoni voti. Questo sistema lo devi dimenticare perchè per il lavoro è diverso. Sul lavoro devi darti da fare e far contento il capo senza aspettarti alcuna riconoscenza. Tra i colleghi cè molta competizione, diverso invece per gli studenti universitari che al massimo gareggiavano a chi prendeva voti più alti.

    E' un sistema selvaggio quello del lavoro, un sistema dove se non ti guardi le spalle vieni sbranato da qualche collega. Inoltre se non soddisfi le aspettative del capo rischi di essere presa di mira e violentata psicologicamente.

    Sei troppo fragile per il mondo del lavoro. Ti consiglio di fare l'infermiera al limite. Almeno se fai un lavoro che mira ad aiutare le persone piuttosto che fare un lavoro che miri a trarre profitto dalle persone, sicuramente ti troverai a tuo agio e non avrei più problemi.

  • 9 anni fa

    Sei una ragazza tranquilla? Disponibile nel lavoro ed altruista? Il problema non sei tu, ma i tuoi "cari colleghi", sempre pronti a pugnalare alle spalle, a fare i *********, come si suol dire. Una ragazza tranquilla verrà sempre presa più di mira di una che risponde, anche se alla fin fine se vogliono rompere il *****, lo fanno. Tu non ti crucciare, ripeto che il problema non sei tu, lo fanno sempre con i nuovi arrivati. Se ci sono altre ragazze, cerca di fare amicizia anche solo con una di queste, non per approfittarne, ma per sentirti un pò più protetta. Non sei nè incapace nè asociale, tutto ciò sta capitando anche a me, ma cerco di resistere, magari sognando cosa vorrei fare con i soldi che guadagno, un viaggio, o altro. Se hai un ragazzo o qualcuno che ti vuole bene, pensa che la sera lo rivedrai, pensa in positivo.

    Fonte/i: sono un ragazzo e lavoro da 3 anni in un ambiente in cui sono tutti falsi, ma parecchio anche. Una mia collega arrivata dopo di me ha fatto come ti ho consigliato io, di farti un' amica là dentro, ed ora si sente più protetta.
  • 9 anni fa

    Senti, non va proprio bene così.

    Licenziati da Salute Mentale e vai in un'altra sezione.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.