Che cosa pensate della decisione della BCE?

di comprare titoli degli stati in difficoltà in modo anche Illimitato?

Perchè secondo Draghi non è emissione di nuova moneta? (cosa vietata dallo statuto della BCE)

Con quali soldi allora la BCE li compra?

Non è un incentivo agli attuali possessori di titoli pubblici a sbarazzarsene senza subire perdite elevate sicuri che la BCE li compra?

Aggiornamento:

@assurdo

che compri titoli già esistenti o nuovi con quali soldi li compera visto che il fondo salva stati non è illimitato mentre l'acquisto della BCE può anche essere illimitato?

Le perdite che chi si sbarazza dei titoli vendendoli alla BCE non dipendono tanto dai tassi di interessi ma da togliersi il pericolo di non incassare più i soldi prestati. Le attuali banche e istituzioni finanziarie che avevano titoli greci hanno concordato di rinunciare al 50% del loro valore come rimborso alla scadenza.

Se questo rischio da adesso in poi se lo assume la BCE tutti coloro che hanno titoli a rischio venderanno alla BCE che li pagherà bene per non far aumentare gli spread. Fino a quando reggerà il giochetto e non fallirà invece la BCE?

Aggiornamento 2:

@ Larry

Puoi spiegare meglio come fa a sterilizzare?

Sul chi se ne frega ho capito ancor meno. Prova a leggere quello che ho scritto ad @Assurdo

Aggiornamento 3:

@ assurdo

quando dici:

"Il rischio di insolvenza dei bonos spagnoli e dei titoli italiani è pari a ZERO...."

fai una affermazione fideistica solo tua. Lo stesso Monti ha più volte detto non ultimo oggi che l'Italia ha rischiato il fallimento (baratro) e non solo di dover pagare più caro i propri debiti. I casi sono due o Monti racconta balle o è una grossissima balla la tua affermazione.

ma poi prosegui con un'altra affermazione :

"Inoltre per "illimitato" si intende libero da vincoli di quantità, mica che la BCE acquisti l'intero debito pubblico spagnolo..."

se illimitato ha senso almeno semantico vorrebbe dire che non ha vincoli di capienza come invece lo avrebbe il fondo salva stati che una volta esaurito o viene rimpinguato dagli stati membri dell'area euro o gli interventi si fermano. Ma dove prende i soldi per comprare se non stampando moneta?

So benissimo come avvengono le transazioni in borsa anche se non so e non posso dire a

Aggiornamento 4:

chi voglio o intendo vendere . Ma se la BCE si sostituisce per assenza o penuria

di compratori per non deprimnere i cambi si sa benissimo a chi si vende.

Non occorre che io vada alla sede della BCE a vendere sapendo che la BCE interviene sul mercato.

Senza offesa, mi sa che sei tu carente di conoscenze. Ripassa che ti fa bene. Non scriveresti quello che hai scritto.

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Migliore risposta

    vedo che le risposte sono estremamente "variopinte", io ti dico la mia poi vedi tu :-O

    - Che cosa pensate della decisione della BCE di comprare titoli degli stati in difficoltà in modo anche Illimitato?

    - di principio sono contrario alle soluzioni di tipo monetario per problemi di finanza pubblica ma questa è la mia visione del mondo. In questa situazione è da un pezzo che sostengo che l'unico modo di uscire dall'enpasse politica era un intervento della BCE (non è certo la cosa migliore da fare, ma la miglior cosa fattibile).

    Quando parli del modo "anche illimitato" quello è un fatto molto importante non tanto dal punto di vista fattuale (è chiaro che gli acquisti non sono eterni) quanto di comunicazione con i mercati: non si può dire "comprerò fino a 100" perché vorrebbe dire semplicemente far partire la speculazione a 90.

    - Perchè secondo Draghi non è emissione di nuova moneta? (cosa vietata dallo statuto della BCE)

    - non è che la BCE non può emettere nuova moneta in assoluto, altrimenti l'euro non esisterebbe; la BCE non può ampliare la base monetaria al di fuori del regolare aumento di richiesta reale (=non deve creare inflazione oltre il 2%).

    Non ci sarà aumento di base monetaria perché la BCE "sterilizzerà" gli acquisti, cioè da un lato darà fuori moneta e dall'altro la ritirerà in deposito. È una cosa un po' complessa da spiegare, comunque più o meno l'operazione sarà trattata come se fosse emissione di PCT (Pronti Contro Termine) fino a 3 anni se ti vuoi informare meglio.

    - Con quali soldi allora la BCE li compra?

    - Collegata all'EFSF, cioè gli stati chiedono aiuto e congiuntamente la BCE acquista i titoli. Questo equivale a dire che l'EFSF ha una capacità teoricamente illimitata rispetto qualunque speculazione dei mercati...materialmente li raccoglie o li stampa.

    - Non è un incentivo agli attuali possessori di titoli pubblici a sbarazzarsene senza subire perdite elevate sicuri che la BCE li compra?

    - qui la cosa è estremamente finanziaria: la risposta precisa sarebbe "e chi se ne frega, che li vendano tutti", in realtà proprio quel "e chi se ne frega" non fa correre l'investitore a liberarsi del titolo (infatti lo spread cala)

    Se hai domande chiedi pure :-)

    @@

    1. la sterilizzazione

    Una banca centrale regola la quantità di denaro che c'è nel sistema; se ce n'è troppo (=inflazione) lo deve ritirare, se ce n'è poco (=deflazione) ne deve aggiungere.

    Quindi la banca centrale emette titoli con una data scadenza; all'emissione dà fuori titoli e incamera liquidità, alla scadenza raccoglie i titoli e immette liquidità. Questi titoli hanno interesse stabilito dal mercato e rischio zero perché (e qui hai sbagliato) la BCE non può mai fallire in quanto decide lei quanto denaro c'è e se lo stampa. Se la BCE dà fuori più liquidità acquistando titoli sovrani regolerà poi le sue emissioni in modo da coprire con le proprie emissioni la liquidità in eccesso.

    2. il "chi se ne frega"

    Poniamo che tu compri un titolo di stato ad un anno da 1.000€ con rendimento del 5%, alla fine dell'anno lo stato ti darà 1.050€.

    Mettiamo adesso che dopo 6 mesi tu lo venda a me, il prezzo che io ti pagherò sarà compreso tra 1.000€ e 1.050€, diciamo 1.025€ (metà e metà) per far contenti tutti e due.

    Supponiamo però che dopo 6 mesi i rendimenti dello stato aumentino dal 5% al 15% (aumenta lo spread), se comprassi un nuovo titolo lo stato mi darebbe 1.150€ mentre il tuo titolo mi dà alla fine 1.050€, siccome il mio guadagno (ponendo il metà e metà di prima) deve essere 75€ allora ti pagherò il titolo 975€ cioè tu ci perdi.

    La seconda situazione con l'intervento della BCE però non accade perché ad un tot di rendimento tu avresti la certezza che in ogni caso il titolo verrebbe acquistato, quindi non è necessario correre a venderlo il prima possibile.

    So che non sono cose semplici ma spero che scritte così siano comprensibili :-(

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Sono dell'opinione del governatore della Bundsbank:si subordina la politica monetaria a quella fiscale e di bilancio.Che poi è quello che di è fatto in Italia da quarant'anni.E ciò consolida il primato della politica e la presa dei partiti sulla società civile.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • "Perchè secondo Draghi non è emissione di nuova moneta? (cosa vietata dallo statuto della BCE)"

    Perchè si tratta di acquistare titoli sul mercato secondario, quindi titoli già esistenti...

    "Con quali soldi allora la BCE li compra?"

    Con il fondo EFSF, fondo di stabilità finanziaria...

    "Non è un incentivo agli attuali possessori di titoli pubblici a sbarazzarsene senza subire perdite elevate sicuri che la BCE li compra?"

    Perdite elevate..?? A dire la verità i titoli pubblici degli stati con lo spread più elevato sono quelli con il rendimento più consistente...

    ---------

    Ci sono poche cose più esilaranti di chi capisce poco di economia, e si finge un esperto...

    "Da che mondo è mondo, uno dei modi in cui le banche centrali emettono moneta sono le "operazioni di mercato aperto" ovvero l'acquisto di titoli sul mercato secondario.

    Quindi il fatto che l'acquisto dei titoli da parte della BCE non sia "emissione di nuova moneta" è una balla bella e buona, coperta solo dal fatto che, essendo la BCE l'organo supremo del mercato, è lei che detta le regole anche in materia di contabilità e quindi, se dice che non va "contata" come emissione di nuova moneta, nessuno può contraddirla anche se resta il fatto che oggettivamente lo e'."

    Peccato che tra i compiti SPECIFICI dell'EFSF ci sia proprio l'acquisto di titoli del debito pubblico sovrano, e questi compiti sono stati concordati dai 27 paesi UE nel 2010...

    "Come nel 1992, quando Amato e Prodi dicevano che la Banca d'Italia avrebbe difeso ad oltranza la permanenza della Lira nello SME, salvo accorgersi piu' tardi che non potevano farcela e cedere di schianto del 25%."

    Nel 1992 Romano Prodi non aveva alcun incarico pubblico...

    Ergo, sono parole in libertà (giusto per non chiamarle BALLE..)

    --------

    Qui mica si parla di titoli greci...

    Non vedo che cosa c'entrino...

    La Grecia al giorno d'oggi è già sotto tutela UE e FMI, e con l'idea di Draghi non ha nulla a che vedere...

    Stai facendo un pochino di confusione...

    Il rischio di insolvenza dei bonos spagnoli e dei titoli italiani è pari a ZERO....

    Inoltre per "illimitato" si intende libero da vincoli di quantità, mica che la BCE acquisti l'intero debito pubblico spagnolo...

    "Se questo rischio da adesso in poi se lo assume la BCE tutti coloro che hanno titoli a rischio venderanno alla BCE che li pagherà bene per non far aumentare gli spread. "

    Se scrivi questo mi sa che non hai ben compreso il funzionamento del mercato dei titoli...

    Non è che uno decide di vendere alla BCE.. E' la BCE che decide di comprare sul mercato quello che vuole, non il contrario...

    Se gli spread diminuiscono, anche il tasso dei titoli diminuisce, quindi non ha senso dire "li pagherà bene"..

    E' un gioco di domanda e offerta sul mercato secondario, se aumenta la domanda i tassi di rendimento calano ed automaticamente lo spread...

    Dicendo "li pagerà bene per non fare aumentare gli spread", stai praticamente dicendo "farà aumentare lo spread per far calare lo spread..

    Ultima cosa...

    I titoli SCADONO... E quando vanno a scadenza ripagano all'acquirente (privato, banca o BCE..) capitale ed interessi...

    Mi sa che ti convenga dare una ripassatina sull'argomento perchè (senza offesa..) mi sa che che non sei molto ferrata in materia...

    Ciao..

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    partiamo da un presupposto poco economico ma più scientifico (e l'economia non è una scienza, ricordiamocelo sempre). L'infinito non esiste. E questo non lo dice un economista ma un fisico (la fisica è scienza). Quindi quando Draghi parla di acquisti illimitati evidentemente è una forzatura che serve più che altro a calmierare la speculazione. Insomma, una sparata a zero per i giornalisti che fanno il titolone, per gli investitori che leggono i giornali e via discorrendo. psicologicamnte fa effetto. e si vede. poi per quanto lo farà non lo so ma psicologicamewnte lo spread in meno di 24 ore sta scendento di mlto.

    non è emissione di nuova moneta 8e perciò si differenzia dalle operazioni di open market) perchè vengono usati fondi che la bce ha già in bilancio e in particolare sono quelli che gli stati membri versano. a quanto si dice la bce ne ha di soldi in pancia liquidi e pronti da spendere. Non lavoro in bce e quindi non ti posso confermare. ti riporto semplicemente quello che viene detto. e' come se io c'avessi i soldi sul conto corrente per comprare la macchina al posto di fare un finanziamento per comprarla.

    Ecco perchè i tedeschi si incaxxano. loro pagano alla bce per i vari fondi di stabilità, salvastati etc etc... e sti soldi ora draghi li usa per gli spagnoli e gli italianotti.. e sai che in germania a noi non è che gli siamo particolarmente simpatici. Se vai da un tedesco ti dice: come? tu italianen avere case e cellulare e io dovrei pagarti i debiti? wunderbar, kartoffen e non so che altro.

    E poi veniamo alla tua ultima domanda... Non è un incentivo agli investitori etc etc..... mi permetto di riformularla. Non è come dare sti soldi accantonati da buon padre di famiglia in mano agli speculatori???

    Eh!! io qua non ce l'ho mica la risposta. In sostanza stiamo dando un bel po' di soldi 8che non saranno illimitati ma tanti lo sono di sicuro) in pasto alla speculazione finanziaria. Questo è il grande dubbio. E' più forte la bce o sono più forti gli speculatori? Non lo sappiamo adesso. lo sapremo tra qualche mese quando la bce avrà iniziato a comprare un po' di titoli....

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    dal momento che la BCE si è detta disposta ad effettuare acquisti illimitati di titoli per difennderne il prezzo (e dunque di converso limitare il rendimento ad un target non reso noto per disorientare eventuali manovre speculative) allora i titoli rischiosi cessano d'incanto di essere tali. Infatti, essendo presente un compratore di ultima istanza, non si vede perchè banche ed istituzioni dovrebbero sbarazzarsi proprio di quei titoli che garantiscono le cedole più succulente. Prova ne è che è bastato l'effetto annuncio per far crollare gli spread, segno evidente che qualcuno se li è accaparrati. D'altronde pericoli di insolvenza in salsa greca non ce ne dovrebbero essere, visto che gli acquisti si attiverebbero solo su richiesta dello stato interessato che deve rispondere a determinati requisiti.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Vedere come il delinquente offre una soluzione al problema da lui causato è sempre molto divertente.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Draghi e' disperato, negherebbe anche l'evidenza. Ma come tutti gli altri sta solo cercando di comprare un po' di tempo...

    Da che mondo è mondo, uno dei modi in cui le banche centrali emettono moneta sono le "operazioni di mercato aperto" ovvero l'acquisto di titoli sul mercato secondario.

    Quindi il fatto che l'acquisto dei titoli da parte della BCE non sia "emissione di nuova moneta" è una balla bella e buona, coperta solo dal fatto che, essendo la BCE l'organo supremo del mercato, è lei che detta le regole anche in materia di contabilità e quindi, se dice che non va "contata" come emissione di nuova moneta, nessuno può contraddirla anche se resta il fatto che oggettivamente lo e'.

    Come nel 1992, quando Amato e Prodi dicevano che la Banca d'Italia avrebbe difeso ad oltranza la permanenza della Lira nello SME, salvo accorgersi piu' tardi che non potevano farcela e cedere di schianto del 25%.

    Draghi ha reso la vita difficile agli speculatori perche' con questa azione ha spostato in avanti e reso incerto il momento della rottura (il momento in cui il mercato non sottoscriverà titoli emessi da uno stato in crisi), ma non ha risolto (e non puo' risolvere) il problema strutturale della creazione di debito, che deriva dal disavanzo dei bilanci pubblici.

    Ha messo il dito nella diga per chiudere il buco, ma dall'altra parte l'acqua continua a salire...

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.