quale è la differenza tra lattice e lattosio?

5 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Composizione chimica [modifica]

    Il lattice è un'emulsione complessa. Vi si possono trovare: alcaloidi, proteine, cellule, enzimi, idrocarburi e altre sostanze. La composizione del lattice può variare a seconda della specie o dell'individuo vegetale che lo secerne. La particolare consistenza è da attribuire alla presenza degli idrocarburi.

    Le migliori e più pregiate qualità di lattice naturale si estraggono dall'Hevea Brasiliensis nelle foreste tropicali asiatiche, Malesia e Sri Lanka in particolare. Qualità di lattice naturale leggermente inferiori si estraggono anche dall'Hevea Guianensis, dall'Hevea Benthamiana e da altri alberi produttori di lattice. Il lattice possiede straordinarie caratteristiche antibatteriche. È in assoluto il materiale naturale più elastico che si conosca. Fondamentale caratteristica è la naturale e istantanea capacità di riassumere la forma originale quantunque sottoposto a pressione o allungamento. Per tale ragione è il miglior prodotto per produrre guanti per uso medico o materassi ergo-anatomici. Questa straordinaria capacità si riscontra solo nella pelle umana.

    Utilizzo industriale [modifica]

    Il lattice ha oggi trovato larga applicazione industriale. La maggior parte del lattice estratto dalle piante viene trasformato in gomma secca.

    È però in continua crescita l'utilizzo di lattice da parte dell'industria trasformatrice. Questa lo utilizza in combinazione con altri materiali e per fabbricazione di una serie di prodotti uso comune (come gli articoli igienico-sanitari: preservativi, guanti sterilizzati, materassi, giocattoli, rivestimenti, imbottiture, pneumatici, guarnizioni, tappeti, ecc.).

    Esistono particolari e pregiatissime qualità di lattice naturale, quasi esclusivamente provenienti da Sri Lanka e Malesia, che possono essere deproteinizzate: con questo costoso trattamento l'insorgenza di allergie al lattice viene decisamente ridotto. Il trattamento di deproteinizzazione viene impiegato anche dall'industria dei materassi in lattice che, ovviamente, avranno un costo più elevato ma una qualità complessiva molto elevata.

    Utilizzo farmacologico [modifica]

    Il lattice delle piante medicinali, come quello del papavero, viene estratto per scopi medicinali. Dove possibile si cerca di produrre per sintesi artificiale gli stessi principi attivi contenuti nello specifico lattice di interesse, ma in erboristeria, o in altri settori dove la coltivazione è gestita come attività produttiva, si utilizza ancora l'estratto della pianta. Ad esempio, il lattice della Celidonia o del fico si usa fresco, applicato direttamente su porri e verruche.

    Reazioni allergiche [modifica]

    Il lattice di gomma naturale contiene numerose proteine che possono causare allergie. La reazione allergica può avvenire sia per contatto sia per inalazione delle particelle e si può manifestare in vari modi che vanno dalla dermatite allo shock anafilattico. L'allergia al lattice si sviluppa soprattutto nelle persone che hanno avuto una prolungata esposizione al lattice a causa del loro lavoro (medici, infermieri, parrucchieri, gommisti, etc) o a causa di interventi chirurgici multipli.

    Fonte/i: Il lattosio rappresenta il 98% degli zuccheri presenti nel latte. Il lattosio è contenuto oltre che nel latte (circa il 40 % della massa secca del latte vaccino, 3.5-4% sul tal quale), anche nei suoi derivati (formaggi e yogurt) e in prodotti a base di siero di latte. In particolare nel siero il lattosio costituisce circa il 70% della massa secca (4.2-% sul tal quale) e può essere isolato per concentrazione e successiva cristallizzazione. In un latte intero è presente dal 4,7 al 4,9% ; in un latte colostrale dal 2,2 al 3,0% ; in un latte mastitico è inferiore al 3,0%. È un disaccaride riducente (possiede la forma aperta ossidabile) e per questo titolabile con la soluzione di Fehling.
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Ponga
    Lv 4
    8 anni fa

    Il lattosio è lo zucchero del latte.

    Il lattice è un miscuglio eterogeneo che si trova in determinate cellule delle piante superiori e nei funghi.

    La differenza tra lattice e lattosio è che il primo è largamente diffuso in campo industriale in quanto è il materiale naturale più elastico che si conosca (ci fanno materassi, preservativi, giocattoli, guanti, ecc) il secondo in campo alimentare (lo trovi nel latte e nei suoi derivati)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Bonnie
    Lv 7
    8 anni fa

    che con il lattice ci fai le gomme da cancellare e i cuiscini da letto e i materassi

    il lattosio è uno zucchero naturalmente presente in tutti i tipi di latte provenienti dai mammiferi, uomini e mucche compresi!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Il lattice è un emulsione di aspetto lattiginoso e consistenza collosa, generalmente di colore bianco, raramente giallo, arancio o rossastro, che si trova in determinate cellule (i laticiferi) di numerose piante superiori (euforbiacee, papaveracee, moracee, composite (Asteraceae), ecc.) e nei funghi del genere Lactarius.

    Il lattosio è un disaccaride e uno zucchero riducente destrogiro, forma un osazone ed esiste nelle forme anomeriche alfa e beta che danno mutarotazione. Esso costituisce il 5% circa del latte dei mammiferi, con diversa distribuzione nelle diverse specie, e soprattutto diverso contributo calorico percentuale del latte stesso.

    Quindi la differenza è tanta! Il lattosio è uno zucchero contenuto appunto nel latte dei mammiferi, il Lattice è come se fosse il "latte" (una specie di resina) derivante da alcuni alberi e funghi.

    Fonte/i: wikipedia
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Il lattice è un'emulsione complessa. Vi si possono trovare: alcaloidi, proteine, cellule, enzimi, idrocarburi e altre sostanze. La composizione del lattice può variare a seconda della specie o dell'individuo vegetale che lo secerne. La particolare consistenza è da attribuire alla presenza degli idrocarburi.

    il lattosio è un disaccaride dato dall'unione di due monosaccaridi: glucosio e galattosio

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.