Dimi99 ha chiesto in Arte e culturaStoria · 7 anni fa

Cavour e Mazzini ....?

Aiuto ho bisogno di 2 sinstesi (cavour e mazzini ) brevi ma complete quelle di internet sono troppo lunghe.....

2 risposte

Classificazione
  • Aurora
    Lv 6
    7 anni fa
    Migliore risposta

    CAVOUR

    Camillo Benso conte di Cavour era nato a Torino il 10 agosto 1810 da antica famiglia nobiliare. Il padre era stato funzionario napoleonico e successivamente capo della polizia torinese negli anni della restaurazione. La madre ginevrina, calvinista convertitasi al cattolicesimo, aveva trasmesso al giovane Cavour i valori dell'etica del lavoro e della libertà di coscienza. Avviato alla carriera militare, lasciò l'esercito nel 1831, dopo essere stato punito per l'entusiasmo dimostrato verso la rivoluzione di luglio in Francia. Si dedicò allora a intensi studi di economia, volti in particolare all'analisi dei problemi dell'agricoltura piemontese, e a lunghi viaggi in Europa, nel corso dei quali mostrò un vivo interesse per lo sviluppo capitalistico moderno, soprattutto inglese. Ereditata dal padre l'amministrazione del patrimonio familiare, svolse una intensa attività agricola, commerciale e bancaria e si fece promotore dello sviluppo ferroviario nel Regno di Sardegna e fu tra fondatori della Banca di Torino, della Società per gli asili d'infanzia e dell'Associazione agraria. Verso la fine del 1847, createsi in Piemonte le condizioni per un più attivo impegno politico, fondò con Cesare Balbo "Il Risorgimento" e nel 1848 fu eletto deputato. Colto, ambizioso, lavoratore instancabile, Cavour si affermò rapidamente negli ambienti politici piemontesi fino a ottenere nel novembre del 1852 la carica di primo ministro, attraverso una spregiudicata alleanza con la sinistra di Urbano Rattazzi. Ammiratore del liberismo inglese e assertore degli indispensabili legami fra progresso economico e progresso civile, Cavour avversò i programmi dei democratici e si presentò come l'esponente di un liberalismo moderato, capace di legare aristocratici e borghesi in un rassicurante progetto di progresso senza rivoluzioni.

    GIUSEPPE MAZZINI

    Nacque a Genova nel 1805. Studia all'università di Genova, prima medicina e poi giurisprudenza, ma il suo spirito idealista gli fece abbandonare queste discipline. Aderì alla Carboneria. Venne arrestato nel 1830 per cospirazione, fu costretto a scegliere tra il confino e l'esilio e quindi scegliendo la seconda possibilità i rec? Francia, e a Marsiglia fonò nel l 1831 la "Giovane Italia", associazione patriottica e strumento di mobilitazione della gioventù delle masse per la rivoluzione nazionale e repubblicana. Nel 1834 fondò "Giovane Europa" alla quale aderirono patrioti italiani, tedeschi, polacchi e svizzeri. I moti rivoluzionari fallirono e nel 1837 si rifugiò in Inghilterra. Tornato in Italia divenne triumviro della Repubblica Romana insieme a Saffi e Armellini. Tornò di nuovo in Svizzera e in Inghilterra. Si allontanò dalle idee del Cavour sull'unità d''Italia. Aderì all' Internazionale ma se ne staccò affermando la diatinzione tra il suo associazionismo e la dottrina socialista. Nel 1871 rivolse un appello agli operai italiani contro Marx. Tornò in Italia sotto falso nome e morì a Pisa nel 1872.

    Ciao.

  • 3 anni fa

    Quel se si perché, mi fa venire in mente Morchia di Colorado : se si perché, se no com'é, oppure vabbé, eh? Ammetto che l. a. risposta non l. a. so, quindi mi sono andato subito a informare su qualche sito di storia, ma anche lì ho trovato p.c.. o niente, tuttavia qualcosina sono riuscito a rubarla : Il rapporto di Mazzini con Cavour era uno dei mezzi preferibile consistent with affrontare l'egemonia del regno di Piemonte, rapporti che, non erano mai stati molto sereni.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.