promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 8 anni fa

L'equilibrio è una conseguenza dell'equilibrio?

Per quale motivo risulta così complicato creare una situazione di equilibrio partendo dal disordine, mentre è così facile mantenere uno stato di equilibrio partendo da una situazione di per sé armoniosa, fermo restando che l'equilibrio dovrebbe farci stare bene, per nostra natura?

Parlo di equilibrio delle nostre vite, in generale...

5 risposte

Classificazione
  • Kiko
    Lv 7
    8 anni fa
    Risposta preferita

    quando ti guardi attorno in una camera sottosopra è comprensibile provare un attimo di sgomento, ma da qualche parte occorre cominciare, in genere le cose hanno un posto logico o comodo per chi le adopera e allo stesso modo, pazientemente spetta a te trovare il posto degli oggetti e ricollocarli. Nessuno pretende che fai tutto oggi, ma cominciare si lo puoi fare dalle cose semplici, dal letto e imponendoti di rifarlo per prima cosa al mattino, proseguire con il caos di riviste e giornali, scremando quelli vecchi, domani spolverando. dopodomani ricollocando altri oggetti.

    L'equilibrio non è uno schema ma una conseguenza, la tua camera non rimane intatta con gli oggetti fissi, la vivi, adoperi gli oggetti, ne aggiungi di altri e ne butti via, come buona abitudine cercherai di riporre sempre gli oggetti nei luoghi designati ed entro una settimana poi dovrai spolverare e passare scopa elettrica e mocio, ma se sei ordinato non riprenderai mai da zero, dal caos iniziale."Mantenere" in ordine la camera è un modo di rapportarti con essa, con la vita. L'equilibrio non è appunto "l'ordine" della camera ma il tuo impegno frequente per tenerla "in ordine" La priorità di oggi è di fare la terapia, che non è un accessorio, una possibilità... tutt'altro... è il tuo rapporto con la guarigione e la vita. Non è una strada, è LA strada, è l'impegno che hai preso per riordinare la camera e ridare equilibrio e apprendere a conservarlo. Così le medicine, da non prendere a caso, per esperimento, ma da prendere ogni dì coscienziosamente fino a finire il blister E POI solo a scatola terminata, fare il punto con la tua terapeuta su cambiamenti in meglio o in peggio..Ti si chiede questo, oggi, di rifare il letto ogni mattina e riporre per quanto possibile ordinatamente i tuoi oggetti personali, un posto per ogni cosa, ogni cosa al suo posto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Se ci fosse una situazione armoniosa non ci sarebbe bisogno di trovare l'equilibrio perchè l'armonia è già un'equilibrio.

    Quando ci sono situazioni di disordine c'è bisogno di un equilibrio ed è per forza di cose più difficile trovarlo. Perchè l'uno esclude automaticamente l'altro.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    l' equilibrio è qualcosa che non si stabilizza mai ...

    sovente qualcosa non va per il verso giusto e subentra la crisi.

    C' è chi si piange addosso e chi cerca la soluzione, la soluzione una volta trovata, riporta ad una sorta di equilibrio ... che stabile non può essere, vista la nostra natura fallace ...

    e la ruota continua imperterrita a girare ...

    ciao Chavakian ...

    Mac

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    in effetti è così, quando tutto va bene è facile mantenere le cose in un certo modo, il difficile viene quando parti da una situazione negativa e vuoi migliorarla, spesso non si riesce a causa della malizia e dell'arroganza delle persone

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Boh. E che lavoro al circo io?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.