sara ha chiesto in Gravidanza e genitoriAdolescenza · 8 anni fa

Mi potete aiutare a fare un tema sugli adolescenti e gli adulti?

La traccia è:

Il rapporto fra adolescenti e adulti è spesso conflittuale e risente di luoghi comuni ("i ragazzi di oggi non hanno più valori"; "i genitori non mi capiscono"; "ai miei tempi").

Rifletti sulla tua esperienza e su quella dei tuoi conoscenti, provando ad immaginare una soluzione possibile per quello che sembra essere un "conflitto" generazionale.

SCALETTA:

1)Differenze tra generazioni e tra giovani;

2)Problemi famigliari (bisogno di indipendenza, esigenza di libertà, amicizie, tecnologia)

Grazie a chi mi aiuta! :)

3 risposte

Classificazione
  • C.
    Lv 6
    8 anni fa
    Risposta preferita

    E un tema semplicissimo, e hai tutti gli aiuti possibili, hai addirittura una scaletta, quindi non puoi sbagliare!

    Inizia dicendo:

    "L'adolescenza, con il passare degli anni, ha subito molti cambiamenti, alcuni positivi, altri negativi, ma c'è una cosa che è sempre rimasta eguale, i problemi e le esperienze legate a questo periodo."

    A questo punto inizi a fare dei paragoni.

    "Un tempo, gli adolescenti, non erano molto liberi come lo siamo oggi. Le ragazze non potevano uscire come i ragazzi, non esistevano cellulari, computer.. E questo, a mio avviso, era un vantaggio.

    Ormai gli adolescenti preferiscono fare tutto attraverso un computer, e la loro vita sociale diventa molto monotona. Spesso questi mezzi di comunicazione avanzati, gli permettono di fare conoscenze non adatte alla loro età, che li porta a gestire brutte situazioni. Un tempo, invece, questi rischi, non esistevano, e si viveva all'aria aperta in compagnia di amici."

    Dopo di che, continui a fare tutti i paragoni necessari.. E inizi a parlare dei problemi adolescenziali.

    "Oggi, gli adolescenti, fanno molte richieste ai genitori, a volte esagerate. Chiedono indipendenza, vorrebbero uscire di più, andare dove gli pare.. Spesso sono anche le amicizie a condizionarli. Imitano i coetanei per non sentirsi diversi, e il più delle volte intraprendono strade sbagliate, come quella del fumo. Vogliono sentirsi grandi, ma non sono ancora maturi per capire cos'è che li renderebbe davvero grandi, la maturità infatti sta nel saper decidere con la propria testa e non lasciarsi condizionare. Se un adolescente non è come i suoi coetanei, viene visto come "la pecora nera del gruppo" e questo lo porta all'umiliazione. Spesso non capiamo che ogni individuo è unico ed inimitabile, se tutti fossimo uguali, sia caratterialmente che fisicamente, sarebbe un completo disastro! Inoltre in questo periodo, scambiamo ogni piccolezza per un problema enorme.. E se non si ha un buon rapporto con i coetanei, si tende alla solitudine. A mio parere, una cosa essenziale, è il rapporto con i genitori. Il genitore dovrebbe saper affrontare qualsiasi argomento con il proprio figlio. Dovrebbe parlare del sesso, del fumo, delle cattive amicizie.. In modo da metterlo in guardia.

    Se in famiglia manca il dialogo, l'adolescente fa tutto di testa sua, e commette errori molto spesso dannosi e irrimediabili, prende cattive strade dalle quali, senza un appoggio maturo, è difficile uscirne.."

    Credo di averti dato molti spunti, ovviamente devi sviluppare queste idee, parla dell'alcool, di quegli adolescenti che sono molto superficiali e magari prendono in giro un ragazzino che non avendo possibilità economiche, non indossa indumenti firmati. Del bullismo.. Insomma, è un tema che abbraccia tutti questi problemi! :D

  • Anonimo
    8 anni fa

    Scrivi delle cose che ti vengono in mente su un foglio, poi collegale in modo che abbiano un senso logico e hai fatto il tema :D

  • Gli attributi che carattterizzano i giovani di oggi sono molto differenti da quelli dei nascituri passati nella fase della crescita, alla maggiore eta' e oltre. Da le mie riflessioni non possono nonostante l eta' acquisire attributi genitoriali e di grande senso della realta'.Mi riferisco a persone nate dall'anno 1980 in poi che hanno subito al di la dell'aspetto fisico un cambiamento interno di sentire di vedere e di interpretare. Causa di tutto cio' l'allontanamento dalla vita biologica,le abitudini sbagliate e l'inserimento nell'ambiente urbano di materiali che calmano nel modo sbagliato modificando la sensibilita' e creando nell'essere che verra' insicurezza e smarrimento.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.