Chicca ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 8 anni fa

Riassunto del libro "Avevano spento anche la luna"??? 10 punti!!!!!!!!!?

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    “Piantai un seme d’odio nel mio cuore. Giurai che sarebbe cresciuto fino a diventare un albero imponente, le cui radici li avrebbero strangolati tutti”.

    Il cuore il dolore, la rabbia e l’odio sono quelli di Lina, una ragazzina lituana di 15 anni. Il 14 giugno del 1941 viene portata via da casa con indosso soltanto una camicia da notte. Gli uomini dell’NKDV, l’esercito sovietico, non danno spiegazioni e la obbligano a salire su una camionetta con suo fratello Jonas e sua madre. Con loro altre donne, bambini e ragazzini. Nessun uomo. La destinazione è ignota. Arrivano alla stazione centrale e il vagone viene riempito. Ma questa volta non si tratta di ebrei. Mentre Hitler in Germania pianificava lo sterminio degli ebrei e delle altre minoranze etniche, politiche e religiose, un dittatore altrettanto sanguinario usava metodi analoghi per consolidare il suo potere. Stalin riserva al popolo della Lituania un trattamento punitivo esemplare: deportati in Siberia, uccisi dal freddo, dalla fatica e dalla fame.

    È la storia sconosciuta e tragica di Lina, della sua famiglia e del loro viaggio infernale verso le terre estreme vicine al Polo Nord. Donne e bambini stremati e malati lavorano nella aziende agricole e scavano con le mani le fosse comuni in cui vengono sotterrati i loro morti. Lo faranno per dodici anni. Ne moriranno venti milioni. Lina, come tante altre ragazze incontrate nel suo viaggio, lotta per sopravvivere senza perdere la dignità. Soffre, odia, perdona e spera che qualcuno faccia terminare il suo incubo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.