promotion image of download ymail app
Promoted

Cercare qualcosa al di là di noi ...ci viene in modo spontaneo?

Nonostante il mio essere "ateagnostica " ,mi piace sempre mettermi in dubbio e mi definisco , innanzitutto ,una ricercatrice ...

Questi giorni mi gira molto in mente questa domanda che vi ho posto .

Di solito credo molto a gli "istinti " del essere umano ... vi do uno esempio : io credo che noi ,istintivamente ,siamo portati ad essere vegetariani , questo perché se metto un coniglio ,una mela e un bambino con un coltello non mi aspetterei mai che questo bambino uccida al coniglio ,Piuttosto gli farà le coccole mentre mangia la mela ...vero ? Credo ,allora ,che sia la nostra educazione a portarci a fare la scelta di mangiare carne ,ma no la nostra natura .

A lo stesso modo ,è la nostra cultura a farci fare una scelta del tipo religioso ... non è casuale che nella Italia ci siano tanti cattolici ,no ?

Pero ... senza cultura ereditata ...senza nessuna influenza ... non è pur vero che l'uomo ha sempre cercato un qualcosa al di sopra di lui ? che si chiami Natura ,Pacha mamma ,Dio ,Dei del Olimpo ,ecc ...non è vero che il uomo ,anche quello non influenzato da nessuno ,porta dentro di sè il bisogno dello trascendente ?

Mi chiedo allora .. perché mai sarà ?

Aggiornamento:

E questa Nicola II ,ti sembra una donna molto influenzata dalla Disney ? ti sembra una famiglia ricca ? http://static.tuttogratis.it/628X0/attualita/tutto...

Aggiornamento 2:

Sakura :nella tragedia degli Andes (per dire solo uno esempio ) l'uomo ha dimostrato che può persino mangiare i suoi simili ,ma questo è istinto di sopravvivenza ,un tantino diverso a il potere "scegliere" che cosa mangiare e che "amare " ... per il resto ,mi piace tantissimo la tua risposta ! :)

7 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    l'uomo non cerca qualcosa sopra di lui, l'uomo cerca fondamentalmente se stesso

    dal Vangelo di Tommaso

    Gesu ha detto: se chi vi guida vi dice "si, il Regno è nei Cieli, allora gli uccelli del cielo saranno in vantaggio, se vi dicono che è nel mare, allora i pesci saranno in vantaggio, ma il Regno è dentro voi e fuori di voi, quando vi conoscerete, allora sarete consi e saprete che siete voi i figli del Padre Vivente. Ma se vi capita di non conoscere voi stessi, allora restate poveri e siete la povertà stessa"

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Per il semplice fatto che siamo fatti così, sin dai tempi dell'homo sapiens sapiens ( qualcuno l'ha anche ribattezzato "Homo religiosus", e non a caso!). Per esempio dal punto di vista emotivo abbiamo molte cose in comune con gli animali, specialmente con i mammiferi e i primati; ma hai mai visto un animale ammirare il cielo? Oppure hai mai visto un animale che esprime dei sensi di colpa? Infatti Kant diceva: <<il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me>>.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Sakura
    Lv 6
    8 anni fa

    Premesso che nell'esempio che hai fatto, si indica un bimbo civilizzato e poco affamato. In caso contrario si mangerebbe sia la mela che il coniglio, secondo me.

    Io penso che l'uomo per natura sia sempre stato alla ricerca del perchè della sua esistenza e questo fa parte dell'intelligenza e curiosità. Se così non fosse non ci sarebbe stato sviluppo, evoluzione, crescita, chiamalo come vuoi quel continuo cambiamento che lo ha accompagnato sino ai giorni nostri. Il voler sapere è "l'appetito" ed il sapere è il "cibo" del cervello umano.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Dalla tua domanda sembri pensare con la tua testa e per niente influenzata da ciò che la società cerca di inculcarci. E qui la religione non c'entra niente.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Mirko
    Lv 6
    8 anni fa

    quando il bambino sarà adulto capirà che il coniglio è più nutriente della mela.

    Se non viene su scemo, sceglierà il coniglio.

    Finché è bambino vedrà il coniglio che si muove e vorrà giocarci.

    Il coltello lo butta via.

    Con la mela, la farà rotolare, come farebbe un gatto.

    Il coltello lo butta via.

    Non pensa a cosa c'è sopra di lui. Quando sarà in grado di ragionare,

    Se ha cervello non si accontenterà di andare dietro al gregge.

    Analizzerà lui stesso le cose e poi seguirà i suoi concetti.

    Se ce li ha. Altrimenti c'è un minestrone già pronto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    quell'immagine del bambino che coccola il coniglio la trovo eccessivamente condizionata dalla nostra cultura di popolo ricco in cui il cibo è abbondante e i bambini vedono cartoni della disney

    ----------

    la foto di un caso assolutamente eccezionale non significa niente

    quando c'è fame si mangiano scimme, gatti, serpenti e qualsiasi cosa serva a sopravvivere

    quando hanno fame molte scimmie diventano cannibali razziando i piccoli dei vicini

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    perchè Dio è il primo a cercare noi ed a manifestarsi a noi.

    E lo fa ancora.

    La razionalità e la scienza portano a Dio..

    (21 prove dell'esistenza di Dio)

    http://digilander.libero.it/ike710/

    (i più grandi scienziati sono credenti)

    http://dallaragioneallafede.blogspot.com/2009/11/s...

    http://dallaragioneallafede.blogspot.com/2009/11/e...

    "Trovi sorprendente che io pensi alla comprensibilità del mondo come a un miracolo o a un eterno mistero? A priori, tutto sommato, ci si potrebbe aspettare un mondo caotico del tutto inafferrabile da parte del pensiero. Ci si potrebbe attendere che il mondo si manifesti come soggetto alle leggi solo a condizione che noi operiamo un intervento ordinatore. Questo tipo di ordinamento sarebbe simile all’ordine alfabetico delle parole di una lingua. Al contrario, il tipo d’ordine che, per esempio, è stato creato dalla teoria della gravitazione di Newton è di carattere completamente diverso: anche se gli assiomi della teoria sono posti dall’uomo, il successo di una tale impresa presuppone un alto grado d’ordine nel mondo oggettivo, che non era affatto giustificato prevedere a priori. È qui che compare il sentimento del “miracoloso”, che cresce sempre più con lo sviluppo della nostra conoscenza. E qui sta il punto debole dei positivisti e degli atei di professione"

    (A. Einstein, Lettera a Maurice Solovine, GauthierVillars, Parigi 1956 p.102)

    (testimonianze sull'esistenza dell'aldilà..)

    http://medjugorje.altervista.org/doc/testimonianze...

    http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/con...

    http://www.genitoricattolici.org/dannata.htm

    http://www.genitoricattolici.org/pirata.htm

    http://www.preghiereagesuemaria.it/libri/gloria%20...

    http://medjugorje.altervista.org/doc/aldila//kowal...

    http://medjugorje.altervista.ogr/index.php/archivi...

    ..e l'unico Dio che si è manifestato e che continua a farlo tuttora è il Dio della Bibbia,è Gesù.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.