?
Lv 6

La Reincarnazione esiste e cosa sapete dirmi in merito?

''Dai giorni di Giovanni il Battista fino ad ora, il regno dei cieli soffre violenza e i violenti se ne impadroniscono.

La Legge e tutti i Profeti infatti hanno profetato fino a Giovanni.

E se lo volete accettare, egli è quell'Elia che deve venire.

Chi ha orecchi intenda.

(Matteo 11:12-15)

Sì, verrà Elia e ristabilirà ogni cosa.

Ma io vi dico: Elia è già venuto e non l'hanno riconosciuto; anzi, l'hanno trattato come hanno voluto. Così anche il Figlio dell'uomo dovrà soffrire per opera loro».

Allora i discepoli compresero che egli parlava di Giovanni il Battista.

(Matteo17:11-13)

Per l'anima non c'è mai nascita, né morte.

Esiste e non cessa mai di esistere.

È non nata, eterna, esiste sempre, non muore ed è originale.

Non muore quando il corpo muore.

(Bhagavad-gita 2.20)

Gesu' sapeva cio' che era la Realta'.

Non aveva bisogno di credere.

Secondo me, crede chi non sa,

chi non conosce,

chi non ha sperimentato,

allora crede

in cio' che altri affermano sia Verita'.

Io so che fu Origene, uno dei più dotti tra i Padri della Chiesa, che, osservando come tutti gli uomini fossero assai diversi tra loro fin dalla nascita, concluse che essi dovevano aver già vissuto in precedenza.

Secondo lui era proprio per questo motivo che essi hanno un loro modo unico di pensare ed agire.

Origene, fu una delle figure più controverse nella storia della Chiesa Cristiana.

I cristiani delle origini credevano nella reincarnazione, ma la Chiesa ha bandito tale credenza dal corpo dei suoi insegnamenti.

Il concetto di reincarnazione è decisamente una componente anche del primo Cristianesimo; ciò nonostante, molti cristiani moderni tendono a considerare l'idea come una buffa superstizione.

I padri della Chiesa Cristiana, comunque, testimoniano che le reincarnazione era parte del pensiero cristiano primitivo.

Sapete dirmi di più sulla Reincarnazione e che visione ha la religione cristiana nei suoi confronti, nonchè quali sono le prove che affermano l'esistenza della riminiscenza??

8 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    nelle prime due citazioni trovi scritto: chi ha orecchi intenda e molti non l'hanno riconosciuto. questo significa che devi prestare attenzione perchè è molto facile non sentire e non vedere. inoltre non dice egli è Elia, ma quell'Elia...

    ora per avere un buona conoscenza e capire se ci sono somiglianze fra i due, e quali sono queste somiglianze ti devi leggere la storia sia di Elia che di Giovanni Battista e tutte le altre parole che Gesù dice di lui.

    Sopratutto per sapere se si parla di reincarnazione di un morto sarebbe interessante per te conoscere come finisce la vita di Elia.

    terza citazione: se l'anima esiste da sempre e per sempre allora come fa ad essere considerata creatura? se è cosi che cosa la differenzia da Dio? se esiste Dio, allora l'anima è conseguente a Lui e non esiste da sempre, forse esisterà per sempre ma non da sempre. la terza citazione combatte le prime due nella sua sostanza. e poi se tutte le anime sono come Gesù che tu dici conoscere la realtà e Lui dice di sè stesso esistere da prima di Abramo, come può lui esistere da prima di qualcun'altro se tutti esistono da sempre?

    disse Gesù:"prima che Abramo fosse, Io sono"(perchè Io sono e non Io fui?)

    sarebbe buona la ricerca che ti facesse capire studiando dalle origini, quali sono le conoscenze che hanno portato a scartare questa ipotesi...

    Fonte/i: riflessione personale senza alcun valore filosofico nè teologico
  • 9 anni fa

    secondo me la reincarnazione esiste perché, ogni giorno, ognuno di noi, percepisce in sé stesso e in ciò che gli sta attorno, qualcosa di già percepito o vissuto nel passato. i deja-vu, dopotutto sono frequenti. e i sogni che non riusciamo a spiegarci, in cui ci sono segni, persone, luoghi, o qualsiasi altri elementi, che sentiamo nostri - che ci appartengono - e che, eppure, non ci appartengono direttamente?

    ebbene, ognuna di queste cose è ciò che è accaduto in una o più delle nostre vite precedenti.

    a volte le persone riescono a percepire qualcosa, altre, no. alcune, addirittura, riescono a ricordare interamente, o almeno in parte, una - o più - delle loro vite precedenti.

    secondo me, è questa la risposta.

    anche perché ogni nostra azione, a volte, ci sembra di averla già compiuta. forse perché l'avevamo fatto nelle nostre vite precedenti?

    può darsi. forse non avremo mai una risposta certa, ma io, credo sia così.

    Fonte/i: esperienze personali
  • 9 anni fa

    I cristiani del primo secolo non hanno mai creduto nella reincarnazione, nella Bibbia non c'è nessun riferimento al riguardo. La reincarnazione è la credenza secondo cui, dopo la morte, la persona rinascerebbe in una o più vite successive. Si afferma che questo avvenga a un livello di esistenza più alto o più basso rispetto alla vita precedente a seconda di come la persona si è comportata in tale vita. Secondo questa credenza, si può rinascere uomini o animali. Questo è in netto contrasto con ciò che insegna la Bibbia.

    Le scritture da te citate non stanno insegnando la reincarnazione. In Matteo 17:11-13, Gesù non voleva dire che Giovanni il Battezzatore fosse una reincarnazione del profeta Elia. Giovanni stesso sapeva di non esserlo. In un’occasione in cui gli chiesero: “Sei Elia?” Giovanni rispose chiaramente: “Non lo sono”. (Giovanni 1:21) Quando la Bibbia predisse che Giovanni avrebbe preceduto il Messia "con lo spirito e la potenza di Elia”, in realtà stava dicendo che Giovanni il Battezzatore era Elia nel senso che compiva un’opera paragonabile a quella di Elia.

    Inoltre secondo la Bibbia, l’anima è l’intera persona. Anche se in passato la persona può aver fatto cose cattive, se si pente e cambia condotta Dio la perdonerà. Quando si muore, nulla sopravvive. La morte è come un profondo sonno, in cui non si sogna nemmeno. Ci sarà una risurrezione dei morti. Non si tratta di una reincarnazione, ma di riportare in vita la stessa personalità. Per la maggioranza delle persone, la risurrezione consisterà nell’essere riportate in vita sulla terra e questo avrà luogo dopo che Dio avrà posto fine all’attuale sistema malvagio.

  • ?
    Lv 6
    9 anni fa

    Egregio Suiren, la Chiesa cattolica ritiene che ci sarà la reincarnazione prevista dall'Apocalisse di Giovanni. Ovvero una resurrezione dei corpi in cui poi si vivrà in una città magnifica.

    Nella religione Hinduista, la reincarnazione avviene attraverso l'Atman.

    Una parte del morto riprende vita in un altro corpo tramite la nascita e così via.

    Compito di ogni fedele è raggiungere la Moksha tramite il tantra e lo yoga.

    Nel Buddhismo, non esiste la reincarnazione ma la rinascita.

    Ogni vita (come nel Hinduismo) è separata dalle altre e in pochi (bodhisattva, arhat e buddha) la ricordano.

    Compito di ogni fedele è raggiungere il Nirvana o cessazione delle rinascite per porre fine al dolore e al piacere.

    Felice d'averti rispostio^^

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • SOLE
    Lv 5
    9 anni fa

    no se ci ragioni sopra pure la reincarnazione ha tante contraddizioni.

    Se fai da bravo nasci ricco, sano e bello, se fai da cattivo diventi storpio etc.

    Quindi gli storpi sono cattivi e Berlusconi doveva essere un santo essendo tra i più ricchi.

    No è una tesi per valorizzare i ricchi ed umiliare i poveri e sfortunati. Del tipo ritenta e sarai più fortunato.

    Senti poi che ti reincarni in animali tipo serpente o scarafaggio è semplicemente ridicolo.

    Ragionaci sopra è una teoria affascinante in maniera superficiale ma approfondita nella implicazioni pratiche è una scempiaggine che non regge. C'è divisione faziosa tra gli uomini.

  • Marcvs
    Lv 6
    9 anni fa

    Frottole, Giovanni non è Elia che era vivo e assunto in cielo. Matteo 17,3 Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con lui.

    Un saluto!

  • Anonimo
    9 anni fa

    ha senso se per anima non si intende il principio di autocoscienza e di identità narrativa, cos' come lo intendiamo comunemente. Se l'anima non ricorda le sue vite precedenti, non ne è cosciente, non è la stessa cosa che si intende comumente per anima...se ad esempio si intende la pressione spiritauale che codiziona il corso della mia vita (quello che in occidente si può chiamare il contesto storico culturale), allora è vero che esso resta dopo la morte e precede e influenza ogni singola vita, ma non è la coscienza individuale che chiamiamo anima.

  • 9 anni fa

    guarda, io non so dirti molto di più, però c'è un libro di Paulo Coelho (aleph) in cui lui parla di una sua vita passata e parla anche di un metodo per come vederla, secondo me per rispondere alla tua domanda la cosa migliore sarebbe scoprire meglio come funziona quel metodo e poi provare a scoprire la propria vita passata!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.