Anonimo
Anonimo ha chiesto in Musica e intrattenimentoMusicaRock e Pop · 8 anni fa

è importante il tipo di legno da usare x la costruzione del corpo di una chitarra elettrica?

o posso usare anke tranquillamente delle assi ke ho in casa?

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    I legni utilizzati nella liuteria sono moltissimi e tutti con caratteristiche differenti. Nella scelta del tipo di legno che vogliamo utilizzare, perciò, dobbiamo valutare molte variabili legate, per esempio, alla bellezza con un occhio particolare al colore e le venature (se intendiamo utilizzare vernici trasparenti), al peso, alla robustezza (vi immaginate una chitarra di balsa?!?) e alla caratteristica per noi più importante, cioè la "predisposizione sonora".

    Nella chitarra elettrica, indubbiamente, questa caratteristica non è fondamentale come in altri strumenti più prettamente acustici, ciò non toglie che i legni influiscano comunque enormemente sul suono generale anche di uno strumento elettrico. Non bisogna minimamente sottovalutare questa caratteristica.

    Alcuni suggerimenti ed attenzioni sulla scelta della giusta "tavola":

    - Scegliere la parte centrale del tronco (quella più lontana dalla corteccia);

    - La stagionatura: assicurarsi che il legno abbia alle spalle qualche mese di stagionatura. Si possono chiedere informazioni al commesso del negozio, ma è sicuramente meglio acquistare prima il legno e farlo stagionare in casa , in un posto secco.

    NB: se il legno si stagiona a "chitarra ultimata" c'è il pericolo che, storcendosi, rovini la vernice o, peggio, si scolli dal corpo;

    - La conformazione: evitare nodi, buchi, crepe nel legno. Deve essere compatto e, possibilmente, con venature uniformi e dritte .

    Premesso questo, possiamo passare ad analizzare le varie differenze dei legni più comunemente utilizzati per la costruzione delle chitarre elettriche.

    I LEGNI

    Ogni considerazione sulle caratteristiche dei legni è, comunque, relativamente soggettiva: ci sono molte scuole di pensiero, alcune prediligono l'uso di un tipo, altre, sistematicamente, smentiscono le affermazioni dei primi.

    In ogni caso la scelta della giusta combinazione di legni è molto difficile. Spesso nemmeno un'attento collaudo delle chitarre in commercio è sufficiente: vanno infatti ad infliuire sul suono anche altri fattori importanti come l'attaccatura del manico con il corpo (bolton, incollato, etc), la presenza sul corpo di "celle" di risonanza, la quantità di materiali utilizzati, lo spessore del manico...insomma tutto!.

    Il mio consiglio, comunque, è quella di optare, se dovete cimentarvi nella costruzione di una chitarra, per "combinazioni" conosciute e utilizzate ufficialmente dalle liuterie più famose. Potrebbe essere "brutto", dopo avere ultimato la vostra chitarra sperimentando magari un nuovo legno, trovarsi un opera inutilizzabile o con un cattivo suono.

    In linea di massima, comunque, vi elencherò alcune "scuole di pensiero" con le relative preferenze:

    LIUTERIA LEGNI UTILIZZATI

    GIBSON

    Mogano per il corpo

    Mogano per il manico

    Acero per i Top

    Palissandro per le tastiere

    *************************************************************

    PAUL REED SMITH

    Mogano per il corpo

    Mogano per il manico

    Acero per i Top

    Ebano e Palissandro per le tastiere

    *************************************************************

    FENDER

    Ontano e Frassino (Telecaster) per il corpo

    Acero per il manico

    Palissandro per le tastiere

    *************************************************************

    IBANEZ

    Tiglio per il corpo

    Acero per il manico

    Ebano e Palissandro per le tastiere

  • 8 anni fa

    mmm.. ti rispondo: Si alla prima, e no alla seconda. Passa da un liutaio della tua città, proverà a darti qualche consiglio..

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.