promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereCucina etnica · 8 anni fa

Come viene fatto il kebab?

Un dubbio esistenziale..

8 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Il tipico metodo di cottura del kebab è quello con lo spiedo verticale rotante.

    La carne (solitamente di pecora o di manzo ma mai di maiale, in quanto carne vietata dall'Islam), tagliata a fettine, viene sagomata e infilzata nello spiedo verticale, fino a formare un grosso cilindro rastremato verso il basso alla cui sommità vengono poi infilzate parti grasse che, sciogliendosi e scolando, evitano l'eccessivo abbrustolimento ed essiccamento della carne. Lo spiedo viene poi fatto ruotare vicino a una fonte di calore, che una volta consisteva in brace rovente sistemata in apposite griglie disposte verticalmente intorno allo spiedo e che oggi è invece un'apposita macchina con resistenze che vengono riscaldate tramite l'elettricità o il gas.

    Prima di essere predisposta e cotta la carne viene condita o marinata; le erbe o le spezie usate in questa fase variano a seconda del luogo e vi si possono trovare una vasta gamma di sapori del mediterraneo: origano, menta, peperoncino, cannella, cumino, coriandolo, aceto ecc.

    Il taglio della carne procede dall'esterno del cilindro di carne, a mano a mano che questo cuoce, verso l'interno, con un movimento che va dal basso verso l'alto per far sì che il grasso sciolto che cola da sopra resti il più possibile sulla carne impregnandola e impedendo che, abbrustolendosi, diventi troppo secca e dura. Il taglio viene effettuato manualmente tramite un coltello affilatissimo, oppure più frequentemente facendo scorrere sul cilindro una macchinetta elettrica con lama rotante che asporta sottili fettine.

    La carne così preparata viene servita all'interno di panini e piadine, o collocata su un piatto vero e proprio. Tradizionalmente per il panino si usa il pane arabo. Come condimento si aggiungono verdure miste, e varie salse: le più tradizionali sono la harissa piccante, l'hummus a base di ceci e tahini (pasta di sesamo) e il tzatziki fatto con yogurt e aglio. Ben presto però i venditori iniziarono a offrire anche salse come la barbecue, la maionese o il ketchup, per venire incontro alle richieste dei clienti occidentali.

    Questa specialità ha trovato in Europa particolare diffusione, se non la nascita, nella città di Berlino. La capitale tedesca è rinomata per il gusto speciale e l'economicità dei propri döner. Questo sviluppo e diffusione sono stati favoriti dall'elevato numero di immigrati turchi (non solo nella capitale ma in tutta la Germania occidentale) che spesso gestiscono i numerosissimi imbiss ("chiosco") presenti in città. Anche in Italia sono presenti moltissimi locali dov'è possibile acquistare e consumare kebab.

    Fonte/i: Wikipedia
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Luca
    Lv 6
    8 anni fa

    Il kebab, conosciuto anche come kebap, è un piatto a base di carne, tipico della cucina mediorientale.

    Questo cibo ha conosciuto un grande successo in tutto il mondo per il suo sapore unico, per i suoi costi ridotti e per il fatto di essere un`alternativa etnica ai fast-food americani.

    Il termine kebab deriva dal turco “Dà¶ner Kebap” che significa semplicemente carne che gira, non a caso anche il termine greco gyros e il termine arabo shawarma, usati per indicare lo stesso tipo di prodotto, hanno lo stesso significato.

    E` la sua cottura così particolare a dare al kebab quel gusto inconfondibile che gli appartiene.

    La carne, se volete un kebab originale, deve essere o di agnello o di montone o di vitello o di pollo ma non di maiale, visto che la cultura mussulmana la vieta; il kebab fatto con carne di maiale può, in realtà , essere soltanto il gyros greco.

    Il metodo di cottura classico è lo spiedo verticale; la carne viene tagliata in fette sottili, condita con varie spezie, salata e infilzata nello spiedo (a volte può essere anche marinata).

    Le fette disposte l`una sopra l`altra creano un grande cilindro sulla cui estremità superiore vengono poste le parti più grasse della carne, in modo che durante la cottura il grasso coli e insaporisca il kebab.

    In passato lo spiedo veniva avvolto dalla brace, disposta intorno alla carne verticalmente e coperta da apposite griglie; oggi si usano invece strumenti adatti a gas o a corrente elettrica.

    La particolarità del piatto sta nel fatto che la carne cuoce per molto tempo, divenendo incredibilmente tenera e acquistando un sapore inconfondibile.

    Il kebab viene tagliato verso l`interno dal basso verso l`alto per lasciare il grasso sulla carne in modo che non si secchi; in passato quest`operazione veniva effettuata con un coltello oggi esistono invece apposite macchinette.

    La carne, ridotta così in pezzetti sottili può essere servita nei classici panini o come piatto unico accompagnata da qualche insalata. Il pane usato è di solito il pane arabo, molto simile a una piadina, ma anche la pita greca, una sorta di pizza schiacciata e fritta. La carne può essere accompagnata da pomodoro, lattuga, verdure miste, patate fritte e varie salse (humus, tahini, tzatziki).

    Esistono vari tipi di kebab: lo shish kebab, fatto con uno spiedino di carne o lo Iskender kebab con salsa di pomodoro e burro.

    In Grecia la pita viene servita anche col bifteki, una specie di hamburger, col lukaniko, una salsiccia molto gustosa e con i suzukakia, polpettine gustose e molto aromatiche.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • abcdef
    Lv 7
    8 anni fa

    Io posso solo dirti come fare un kebab casalingo

    http://www.buttalapasta.it/articolo/ricetta-kebab/...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Viene presa una piadina messa sopra la carne l'insalata i pomodori e una salsa a base di yogurt poi viene arotolato su se stesso

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    Quello veramente genuino andrebbe fatto con carne di donna asiatica

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Killa
    Lv 4
    8 anni fa

    Saranno gusti, ma io non trovo niente di speciale nel Kebab. Certo, lo mangio quando sono fuori con gli amici e non lo nego, non è il massimo per le diete sane ma se bisogna mangiare di tutto, non credo possa realmente influire su di questa se abbiniamo il tutto alla attività fisica, la dieta funziona lo stesso.

    Passando al "punto" (finalmente, lo so ! ahahah !), il Kebab è fatto di PELLE di carne ( ci credo che è saporito, infatti non è il massimo), insalata, panino o piadina, pomodori ecc. e poi quelle solite salse: Salsa Yogurt (non parliamone), Salsa Piccante, solita Maionese, solito Ketchup.

    Insomma abbiamo capito "è una bomba che scoppia da un momento all'altro. L'uniche cose salutari, forse, sono: l'insalata, i pomodorini, le melanzane (se ci sono, dipende dal posto), e altre verdure. RIPETO FORSE ! È facile farsi "ingannare" perché nonostante la quantità, crederemmo che tutte queste cose infondo non fanno poi tanto male.

    Sì se fossero FRESCHE, cosa che io dubito.

    Così, perché se proprio si ha la voglia di mangiarsi questo benedetto panino e siamo a casa, non farselo da soli ? Prendi un pò di carne, la metti al fuoco la tagli, prendi il pane, lo tosti su una griglia e metti tutte le verdure e salse che vuoi. Ciao ! ;)

    Fonte/i: Mangiare sano. ;)
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    A me fa senso solo a vederlo, e mi hanno detto che è fatto con lo scarto degli animali:mucca,maiale...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Carne di cammello maiale o altri animali.. Tutta arrotolata :)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.