E se di botto scoppiasse la terza guerra mondiale?

Trovare la vostra città da un giorno all'altro sotto le esplosioni, gli attacchi aerei, veder morire le persone attorno a voi, trovarvi senza casa, senza cibo e con il pericolo di un'invasione incombente.

Quanti disertori ci sono fra di voi? Quanti fuggirebbero lontano abbandonando la propria gente al suo destino? Gettereste elmo e fucile e correreste via o affrontereste l'invasore?

Capisco che per come siamo cresciuti e abbiamo vissuto questo è un pensiero che nemmeno ci tange... ma la situazione ogni anno che passa si fa sempre più critica... nascono nuove tensioni fra le nazioni e molti degli stati del medio ed estremo oriente si sono riarmati pesantemente in questi decenni.

Ma se ipoteticamente scoppiasse questa terza guerra mondiale? Sareste preparati ad una simile evenienza o il pensiero non vi tange assolutamente? E cosa fareste in quella situazione? (se riuscite ad immaginarvela)

Ps: Se qualcuno crede che tutto si risolverebbe con le bombe nucleari si sbaglia di grosso... se lancia uno lanciano tutti e non converrebbe a nessuno e per quanto ormai gli armamenti sono molto potenti, la guerra si svolgerebbe in linea di massima, come si è sempre svolta nei millenni.

Aggiornamento:

Mark: Si... ne sono più che certo.......

Aggiornamento 2:

Lambrett@: No la mia domanda verte più sull'argomento, come affrontereste un'evenienza del genere e volevo capire cosa ne pensassero le persone... però vabè anche l'ultima cosa che hai scritto centra, ma la domanda non verteva solo su quello.

Aggiornamento 3:

Francesca: Ovviamente combatteresti per i tuo icari... secondo i soldati per chi combattono se non per i propri compagni, per dare manforte agli altri uomini loro fratello in guerra. Ognuno da alla patria l'accezione che vuole, patria = famiglia; patria = fratelli in guerra; patria = difesa della mia casa e di quella dei miei parenti e amici. Insomma si possono dare tante accezioni.

Per quanto riguarda gli immigrati cosa vuoi fare? li accoppi? Che fa gli italiani non sono andati in Germania nei tempi bui o negli Stati Uniti esportando la mafia. Loro cos'hanno fatto? Ci hanno dato lavoro e ci hanno fatto alloggiare nelle loro città e non sempre gli italiani si sono comportati bene... E' sempre un circolo francesca, tutto un circolo l'immigrazione, come le guerre, come la vita e la morte.

Aggiornamento 4:

Francesca: Di certo non è un sogno... potrebbe mai essere la guerra un sogno? Se mai la guerra potrebbe essere un incubo... non di certo un sogno... e cmq certo un immigrato del genere è pericoloso... però i nostri cari mafiosi ammazzavano e andavano a fare porcate in tutti gli stati uniti... Dove sta la differenza? Almeno un tipo del genere ti ammazza se glielo ordinano.. i nostri malandrini invece erano dei porci assassini, strozzini, omicida perché quello era il loro lavoro... che schifo...

Una cosa è esportare la malavita una cosa è cercar un futuro migliore... nel rispetto del posto dove vai ovvio... ma come ci sono gli immigrati che non rispettano il posto dove stanno, lo fanno anche i nostrani... la gente è gente Francesca, siamo tutti esseri umani...

8 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Bah...la mia famiglia ne ha già passate due, di guerre mondiali, in questa casa, una terza (se combattuta con metodi "tradizionali) non mi impaurirebbe più di tanto, rimetterei in pratica gli stratagemmi dei miei bisnonni. Il peggio è per chi sta in città, nelle città le difficoltà si amplificano, come anche certi vantaggi, del resto.

    Se la guerra è nucleare, allora ci leviamo il pensiero tutto insieme...

    Comunque, pensando di vivere, poi, in un modno in cui rimarrebbero 3-4 miliardi di persone al posto di 7, è allettante!

    La domanda vera mi pare sia: siete capaci di sopravvivere senza le comodità cittadine, luce, gas, acqua in casa? per quanto mi riguarda, sì.

  • Anonimo
    8 anni fa

    La tua domanda è semplice anche se la risposta non è detto che lo sia.

    Voglio dire, come puoi giudicare se uno diserta o se invece combatte?

    E combattere per chi, per una patria che continua a mangiare con le tasse i soldi alla povera gente? Si perchè loro in guerra non ci vanno.

    Non so cosa farei, le reazioni umane in contesti come quelli a volte diventano imprevedibili.

    So solo che se combattessi, pur essendo una donna potrei farlo per delle persone ma non per la patria perchè non c'è una patria.

    La terza guerra mondiale non ci sarà perchè non serve. Tutti sanno che se si rompono gli equilibri scomparirebbe il genere umano. E quindi si limitano a fare piccole guerre e grandi diplomazie.

    Il problema è che sei tu a vedere tutto nero. Tu dici che gli stati del medio oriente si sono armati ma dov'eri quando la Russia e gli Usa vivevano con i missili puntati addosso? Dov'eri quando nei primi anni 80 Ghefìddafi minacciava le basi su Lampedusa? Dov'eri quando ci sono state le stragi delle Brigate Rosse e della mafia? Tutto questo c'è sempre stato, In forme diverse se vuoi ma c'è sempre stato. Forse dovrebbe farti più paura l'evoluzione dell'immigrazione in italia nei prossimi 30 anni. Ovvero le famiglie degli immigrati come si comporteranno? Ma oltre a stare a guardare puoi anche sforzarti di provare a fare qualcosa

    L'iimigrazione c'è sempre stata.VERO. Ma non c'era il problema religioso. Non sono razzista ma, i musulmani ad esempio hanno una mentalità diversa. Un vicino di casa mi diceva "noi siamo amici ma se il mio Imam mi dice di ucciderci, io ti uccido". in Germania, negli Usa ed in Australia non tutti gli italiani hanno dato il meglio di sè, ok ma non c'era una così grossa componente religiosa.

    Per me non è un problema di pelle, per me il problema sono le idee.

    Per quanto riguarda la guerra, come ripeto, è davvero difficile prevedere le reazioni ma, io non sono il tipo da combattere. Me ne vado piuttosto. Tanto che differeza fa morire con un fucile in mano o senza? Ne uccido mille e uccidono me, sempre morta sono. Che ci vadano i grandi generali a combattere. Tu dici che è un circolo...VERO IN PARTE, è un circolo e lo sarà fino a che la gente non imparerà a rispettarsi. E comunque credimi, non credo che una cosa del genere sia vicina...a parte nei tuoi sogni

  • 8 anni fa

    di quello che disse Albert Einstein : La terza guerra mondiale sarà combattuta con pietre e bastoni.

    non tanto mi fido... la terza guerra mondiale sarà sicuramente combattuta con arei,bombe (Nè NUCLEARI Nè H) missili strategici e fucili, navi ecc..

    una seconda guerra mondiale moderna... la guerra preoccupa tutti, ma nessuno ci pensa più di tanto.

    se proprio si dovrebbe scatenare un conflitto,il conflitto avverrà tra la russia e l'USA con relativi stati alleati, LA CINA , LA RUSSIA, LA COREA DEL NORD, saranno alleate senz'altro e sicuramente l'italia verrà invasa da una di queste grandi nazioni, ne uscirà vincitrice senza dubbio l'USA con questa volta alleato il canada, l'italia, la francia, l'inghilterra la germania e la grecia...

    gli italiani questa volta avranno una bella rivincita contribuendo moltooo di più in battaglia...

    NON SONO UN FILOSOFO ma la mia idea di 3 guerra mondiale è questa

    Fonte/i: ho 14 anni -.-
  • Anonimo
    8 anni fa

    magari,così finirebbero tutte le ingiustizie e creperemmo tutti insieme <3

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Io getterei via elmo e fucile e correrei via .

  • 8 anni fa

    I do not know how the Third World War will be fought, but I can tell you what they will use in the Fourth: rocks!

    spero non ci sarà mai una terza una quarta una quinta guerra mondiale....dovremmo aver imparato dal passato e certi errori non si dovrebbero + commettere!

  • Anonimo
    8 anni fa

    secondo me è impensabile che scoppi una 3 guerra mondiale! gli interessi delle nazioni sono cambiati, nessuno al giorno d'oggi penserebbe di conquistare un'altra nazione!!

  • 8 anni fa

    Naruto ci salverà

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.