promotion image of download ymail app
Promoted

CONSIGLI PER LA CURA DEL FETTONE!?

Salve a tutti,grazie per aver aperto la domanda :)

Ultimamente sento parlare del fettone in scuderia e molti prendono un "grasso" apposta per curarlo. Bene,volevo chiedervi se anche per un cavallo che non presenta problemi con gli zoccoli potrebbe essere utile,come una sorta di protezione. Se sì,quando applicarlo e se dopo l'applicazione del prodotto è necessario il grasso sempre nella zona del fettone. Insomma datemi delle dritte! :)

Grazie a tutti in anticipo! :)

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Gli zoccoli vanno sempre puliti e sempre ingrassati, compreso il fettone. Non centra che il cavallo non ha problemi, mettergli il grasso è comunque importante. Pui comprare il grasso o catrame per gli zoccoli nei negozi di equitazione, lo trovi tranquillamente. In tutti i casi non penso che esista un grasso apposito per i fettoni, qualsiasi tipo di grasso si metta nei fettoni, và messo anche nel resto dello zoccolo. Il fatto è che sicuramente le persone della tua scuderia parlano del fettone, perchè è la parte più delicata e che và sempre controllata! Tende infatti a marcire, sia per la lettiera sia per l'acqua che gli arriva quando lo lavi, o può seccarsi ecessivamente. Io personalmente per evitare che ciò accada utilizzo il solfato di rame, ti consiglio di usarlo perchè io lo metto al mio cavallo un giorno sì e uno no e il ferratore mi dice sempre che i cavalli hanno gli zoccoli apposto! Anche il solfato lo trovi nei negozi di equitazione!:) ciaooo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    ciao!! innanzitutto per un cavallo che ha i piedi in buone condizioni non è necessario niente a parte se vuoi il grasso( ne vendono di appositi nei negozi specializzati) sulla parte superiore degli zoccoli (la parte che si vede quando il cavallo ha lo zoccolo appoggiato per terra x intenderci) mentre puoi applicare il grasso sul fettone(puoi usare sempre lo stesso grasso) solo se ha il fettone molto secco e asciutto mentre se il fettone tende a essere umido e molto morbido(che sembra un po' marcio) gli devi dare il verderame o comunque dei prodotti appositi che servono ad asciugare il fettone. ne vendono anche al decathlon

    spero di esserti stata utile ciao

    Fonte/i: esperienza personale
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    pulizia e controllo del piede, pulizia della lettiera e buona alimentazione sono le basi di un piede sano. Detto ciò, puoi preparare da te il liquido del villate, fatto con aceto, verde-rame in granuli e sale, liquido indicato nei periodi umidi per seccare il fettone, e prendere un buon grasso senza tanti sfronzoli.

    pulisci il piede lo lavi per bene, e aspetti che si asciughi completamente, quindi tratti il fettone/suola con il liquido del villate, lo puoi versare e tenere un po' il piede a "coppa" un minuto... oppure applicare con un pennello. quando anche questo è asciutto passi una bella mano di grasso che isola l'unghia sopra, ma anche sotto. una volta la settimana garantisce un buon piede per tutto il periodo autunnale.

    Esistono grassi che contengono catramina ( o anche preparati a base di catramina) che vengono messi nei periodi peggiori, io non lo userei se il piede sta bene, preferisco villate+grasso ( a piede asciutto).

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Innanzi tt...

    Una delle cose che quotidianamente non bisogna mai dimenticare o effettuare con fretta e poca cura è la pulizia del piede del cavallo, e in particolare del fettone (detto anche forchetta del diavolo) che, per mancanza di igiene, può marcire. Questo parte posta sotto al piede è l'ammortizzatore naturale dello stesso e funziona come una pompa per irrorare di sangue tutto lo zoccolo, dunque si può facilmente immaginare la sua importanza nel mantenere in buona salute tutto il piede. Se il fettone è molle al tatto ed emana un odore sgradevole (puzza di marcio) sicuramente è in atto un problema , che, se trascurato, potrebbe causare un danno serio. Le cause di questo problema possono dipendere da molti fattori, esempio: dal terreno su cui cammina o rimane a lungo tempo fermo, dal paddock troppo fangoso o troppo umido, oppure da una lettiera che rimane sporca e bagnata a lungo. Per evitare che questo problema si aggravi, bisogna prima di tutto pulire con attenzione il piede e il fettone, avendo cura di togliere tutti i residui di fango, truciolo o paglia o materiale marcio. Per proteggere poi il piede si possono usare vari prodotti, dagli astringenti a base di catrame (la catramina) che asciuga tutto lo zoccolo alla tintura di iodio e al solfato di rame e zinco, che disinfettano e hanno un'azione indurente. In questo caso è opportuno evitare per un po' di tempo di utilizzare il grasso, che si usa normalmente sugli zoccoli in quanto di origine naturale e potrebbe contribuire a fare proliferare microrganismi e batteri che si trovano naturalmente nella lettiera e nel terreno.

    liquido del villate= aceto di buona qualità+ cristalli di verderame da lasciare in ammollo, sempre, nella bottiglietta di aceto.

    Quando i fettoni sono molli e puzzano una bella spennellata di questo liquido (versato proprio sopra ai fettoni) e poi metto il cotone imbevuto di questo liquido ai lati delle forchette e nelle lacune centrali.

    Senza acqua ossigenata e senza spray colorati.

    I piedi del cavallo devono essere asciutti quando si applica questa soluzione e lavarli con la pompa in caso di rammollimento o marcimento è solo controproducente e annulla l'effetto del liquido del villate.

    Quindi solo nettapiedi per la pulizia. un paio di applicazioni alla settimana fino a quando nn si notano milgioramenti (di solito bastano due o tre applicazioni).

    consiglio delle spennellate di acido Picrico o acido Fenico: asciugano e mummificano i tessuti anomali...

    Si lavano bene i piedi con acqua tiepida e betadine, si fanno asciugare completamente e si spennellano, ma il tutto deve essere accompagnato da una perfetta pulizia del box!

    Assicurati che la lettiera sia pulita..!!!

    noltre in rete ho trovato le seguenti ricette per preparare un "Villante casalingo" te le riporto per come le ho trovate:

    1.

    -15 g solfato di rame

    -15 g solfato di zinco

    -10 g allume di rocca

    -5 g acetato neutro di Pb(attenzione,è tossico)

    -250 ml aceto

    -250 ml acqua

    2.

    -2 litri di Aceto

    -150gr di Solfato di Rame

    -150gr di Solfato di Zinco

    -50gr di Allume di Rocca

    Devi miscelare i solfati e l'allume nell'aceto e una volta disciolti lasciare il tutto in frigo per una decina di giorni...poi "imbottigli" e via...

    L'ideale sono i bagni, cioe' immergere lo zoccolo, solo lo zoccolo fino alla corona, per un periodo breve, 20/30 secondi, e poi ripetere il trattamento per alcuni giorni.

    Io aggiungerei anche sali di ammonio, o amuchina, al liquido, come disinfettante.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.