levigare il legno ??????

con cosa posso il legno? mi serve un risultato assolutamente liscio

7 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Buonasera,

    come le è già stato detto,l'importante è che il legno non sia un truciolato.

    Per levigare il legno è possibile usare una levigatrice elettrica oppure levigare il legno manualmente con dei fogli di carta abrasiva.

    Nel primo caso bisogna stare molto attenti a non premere troppo sulla levigatrice e scegliere la grana (la ruvidezza della carta abrasiva) adatta da usare.

    Se il legno che deve levigare non è molto grande le consiglierei di fare tutto manualmente.

    Iniziando con una foglio abrasivo di Grana60 per passare poco dopo ad uno di Grana 120 e poi a uno di 240.

    Fatto ciò come mano finale ******* una Grana 500 o 600 per rendere il legno perfettamente liscio.

  • 8 anni fa

    Semplicemente con carta vetrata: se vuoi liscio come vetro, parti con grana 120, poi 150,infine 220 o 240. Oltre non serve.

  • Anonimo
    8 anni fa

    dopo tutto questo carteggiare fa questo esperimento tu vuoi il liscio assoluto prova su un pesso a parte vernicia con un trasparente molto diluito poi quando ancora fresco coprilo con borotalco quello classico dei bagni lascia seccare e poi spazzola via leggero sentirai che effetto

  • 8 anni fa

    Orbitale all'inizio e carta abrasiva molto fine per l'ultima mano.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Come già detto ti serve la carta abrasiva,però è importante anche il tipo di legno che devi levigare per(come dici tu)arrivare ad un risultato assolutamente liscio.A questo proposito,se hai un legno tenero,(abete,pino pioppo,toulipier ecc.)faticherai non poco,ci sono poi dei legni di media durezza a poro aperto(castagno,frassino,rovere ecc.)che lisci non verranno mai perché la parte tra le venature è più tenera delle venature stesse che risulteranno sempre in rilievo.Per ottenere il risultato che vuoi dovresti usare un legno compatto(mogano,ulivo,faggio,noce,ciliegio ecc.)In linea generale,inoltre dopo aver levigato(la prima levigatura con la grana 150)passa uno straccio o spugna imbevuta d'acqua,per far"alzare il pelo",aspetta che si asciughi e leviga di nuovo,quando saranno spariti i segni della pialla,puoi cambiare grana,passando ad una 220-240,passa di nuovo la spugna e poi leviga con la 320.Puoi anche arrivare alla carta(quella che si vende in fogli)grana 500 o 600.Calcola che te ne servirà abbastanza,perché più la grana è fina e prima si impasterà di legno e questo significa che le fibre del legno saranno solo schiacciate e non recise e si alzeranno a contatto con l'acqua della spugna,quindi cambia spesso la carta abrasiva e ripeti l'operazione con la spugna.Se hai una levigatrice a nastro(carrarmato)e una orbitale,usa prima il carrarmato con grana 150,poi con la 100 e poi l'orbitale con la grana 220 e 320,poi finisci con la 500 -600.Se il tuo legno è un compensato o un multistrato o listellato ricoperto con un legno buono,leviga solo a mano e direttamente con la 220-240 e continua come ti ho detto,questo perché lo spessore del legno buono è sottilissimo,in genere 0,6mm e lo consumi molto facilmente.Se hai dubbi mandami una email

    Pino

    Fonte/i: falegname per hobby
  • Anonimo
    8 anni fa

    Carta vetrata se hai pazienza, prima con una a grana grossa e poi con una a grana fina, oppure con la levigatrice!

  • 8 anni fa

    se hai un legno truciolato non puoi fare niente se hai un mobile di legno vero levigalo con carta vetrata delicatamente e se vuoi fare un bel lavoro,sempre se non e truciolato,se hai della cera mettine sul mobile e poi togli con un straccio non bagnato,NON TRUCIOLATO

    Fonte/i: mio zio e un venditore di mobili usati xD
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.