promotion image of download ymail app
Promoted

E se i testimoni di geova... (questa volta) avessero ragione?..?

sulla fine del mondo? Questa volta sono i ricercatori

della sanità mondiale a darci questo allarme, avete

letto questa notizia?? aprite il link, che ne pensate?

http://it.notizie.yahoo.com/blog/the-newsroom/viru...

10 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Be', si parla della fine del mondo e di vari sistemi di cose in termini parametafisici più o meno da quando l'uomo ha iniziato a inventarsi storielle per poi crederci, non mi pare il caso di dare ragione a quelle dei Testimoni di Geova più che a quelle di chiunque altro; in ogni caso, lì si parla di una fine in termini escatologico-religiosi, così come per la Parusia in tutte le altre chiese cristiane, qui di una pandemia.

    Vorrei però far notare una cosa: ogni qualche anno salta fuori dai media mondiali qualche malattia nuova che rischia di diventare pandemia, mortale ed incurabile, che si genera negli animali e passa all'uomo con effetti apocalittici: per citare i soli ultimi due casi, l'aviaria e la suina; ora, per entrambe si è speso milioni in vaccini, si è terrorizzata la popolazione parlando di stragi virali, eppure il tutto è sparito nel nulla in un anno o poco più, con ridottissimo numero di vittime (spesso con complicazioni pregresse) e dunque nulla di neppur lontanamente paragonabile ad una pandemia.

    E poi mi fan ridere queste cose, si parla di ceppi dell'influenza mortali, ma l'influenza "standard", o stagionale, che ognuno prende doverosamente in autunno od inverno, fa quasi novemila morti l'anno nella sola Italia, ed è considerata una bazzecola, questo non fa sorgere dei dubbi?

    Io credo che tutti questi allarmi legati a pandemie siano minacce minime sapientemente strumentalizzate per dare ai popoli qualche idiozia di cui preoccuparsi mentre il resto del loro mondo sta andando a rotoli, non lo dico in termini complottistici, si badi bene, e dunque non mi preoccupo minimamente.

    Se poi mi sbagliassi, e crepassimo in sette miliardi per un'ondata di malattie, il che è altamente improbabile, dal momento che, una volta che la popolazione si fosse radicalmente ridotta, le distanze e il numero di individui immunizzati, presenti per qualsiasi malattia, il focolaio cesserebbe e l'umanità inizierebbe a riformarsi, concesso questo e mi sbagliassi, e accettiamo una buona volta l'idea di morire, è ineluttabile, tocca a tutti, è l'unica democratica sicurezza di uguaglianza per tutti gli uomini del pianeta, e preoccuparsi e mangiarsi le mani dal terrore della pandemia non cambierà nulla.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Scusa, che cosa dicono i testimoni di genova sulla fine del mondo?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Ho seri dubbi sulla serietà di un articolo che linka le "regole di Topo Gigio per combattere l'influenza".

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    eh si, hanno proprio ragione.. dall'alto dei loro studi!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    Già....ma lo dicevano anche in occasione della famosa " spagnola" , virus che avrebbe dovuto decimare la popolazione umana.....e parliamo di 70 anni fa ( se non sbaglio....) , gli esseri umani sono come gli scarafaggI ( chiedo scusa agli scarafaggi...) , si fortificano di virus in virus......anche se, e mi pare normale....prima o poi dovrà pur finire questo Mondo ....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    La fine del mondo per ciascuno di noi è la nostra morte personale. E' iniziata già da moltissimo, con la comparsa della prima cellula vivente sulla Terra con la capacità di autoriprodursi. Forse quando moriremo noi la razza umana continuera ad evolversi, ma per noi sarà la fine del mondo.

    Fonte/i: Opinione personale
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • veramente avrebbe dovuto essere anche quella volta, nel lontano 1347 circa, si verificò una immensa epidemia di peste a livello di colpire tutto il mondo conosciuto e poi, ancora, con la successiva del 1630. D'accordo, i geovi non avevano messo in previsione questi due eventi perché la loro fede nasce solo nel XIX sec, ma di pandemie, miei cari, se ne sono viste a bizzeffe durante il corso dei secoli

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Nel cosmo girano triliardi di pericoli che potrebbero colpire la terra senza alcun preavviso e fotterla totalmente in pochi secondi e gli scienziati lanciano gli allarmi per una semplicissima influenza.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Tranquilla L'armagheddon dei TdG e relativa fine di questo sistema (non del mondo) prevede una battaglia campale, mostri che sorgono dalla terra e dal mare, cavalli e cavalieri con la corazza, angeli guerrieri e chi più ne ha più ne mettal Nulla a che vedere con un semplice virus per quanto pericoloso.

    @spolliciatori

    perché dissentite? Avete letto o no l'apocalisse di Giovanni? Quel tipo doveva essersi fumato qualche cosa di molto forte

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Non voglio creare allarmismi, ma finalmente qualcuno ammette che i Testimoni di Geova 'potrebbero' avere ragione. E poi, scusa, perché 'questa volta?' Questa scrittura potrebbe darci una risposta esauriente: "Quindi (Gesù) proseguì dicendo loro: "Sorgerà nazione contro nazione e regno contro regno; e ci saranno grandi terremoti, e in un luogo dopo l'altro PESTILENZE e penuria di viveri; e ci saranno paurose visione e dal cielo grandi segni". (Luca 21:10,11) Ripeto, senza creare allarmismi, potrebbe essere il tempo di meditare sull'esistenza e i propositi di Dio.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.