Voglio farla finita... Non voglio morire, voglio solo smettere di soffrire così!?

A 14 anni sono ancora una bambina per dire certe cose. A 14 anni sono piccola per tante cose. Mi direte che ammazzarsi non porta a nulla, ma sbagliate: se sei morto, sei morto. Non senti più niente: nessuna emozione. ZERO. Ed è questo che voglio, liberarmi dalle mie catene. Penserete che sono pazza: forse lo sono, forse no. E' da quando ho memoria che voglio morire. Ogni singola emozione è un pugno al cuore. Anche gli attimi di felicità mi sembrano atroce dolore, è una cosa con la quale convivo da sempre.

Questo periodo è il peggiore. Ho scoperto di essere innamorata della mia migliore amica, la quale non vuole più vedermi. Ogni giorno entro su facebook e passo le ore guardando il suo profilo, e mi sento stupida perchè un sentimento così non pensavo di provarlo mai. Scoprire di essere omosessuale è stato il coltello nella piaga.

Ogni giorno, ogni ora, ogni secondo di questa vita penso a come sarebbe bello essere mia sorella, spensierata, bellissima, innamorata, libera.

E non ce la faccio più. Voglio smettere di soffrire. Finora ho cercato di esternare il dolore tagliandomi i polsi, e sono stanca di farmi del male da sola. Non ho nessuno con cui parlare, non ho amici, e non perchè io sia asociael, ma semplicemente perchè la mia misantropia mi isola dal mondo.

Non so perchè ho scritto questo, forse sfogarmi su un file Word mi sembrava troppo scontato, o forse sono solo in cerca di qualcuno che mi consoli, non come mamma, non come psicologo, non come amico.. Non so neanche io cosa voglio.

Aggiornamento:

Siete dei bambini inconsapevoli, quale diritto avete anche solo di PENSARE che la vostra vita abbia senso? Siete così banali.

10 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Non sei tu sbagliata, é il tuo modo di pensare che lo é. Inanzitutto ti faccio i miei complimenti perché se é vero che hai 14 anni, da come scrivi dimostri di essere molto più matura per la tua età. Allora sappi prima una cosa: quello che ti posso dare scrivendoti é darti dei consigli in base alle mie esperienze, di qualche anno più di te, di spiegarti delle cose, come fanno anche gli altri utenti, ma se vuoi risolvere il tuo problema, non lo risolvi chiedendo dei consigli qui, ma solo dentro di te.

    Secondo me, il periodo che stai passando é forse il periodo più difficile dell'adolescenza: cominci a porti mille domande, cominci a vederti brutto o bello, stupido o intelligente, ti fai mille s eghe mentali sul perché della vita o sul perché sei cosi, un giorno sei felice, un'altro sei triste per nessun motivo, ti senti " anormale". Se pero' questo non é valido per tutti, é vero comunque che l'adolescenza é un periodo dove tutti noi siamo sensibili di fronte al giudizio degli altri e di noi stessi, dove ci accettiamo o meno.

    "Ogni emozione é un pugno al cuore". Immagino che sei una persona sensibile. E ti capisco perfettamente. Generalmente una persona sensibile prova le stesse emozioni degli altri ma più intensamente, fino a far star male proprio perché non accetta quella parte di sé.

    Tu vuoi quindi liberarti delle emozioni. E sai perché? Perché vivi le emozioni troppo intensamente e non accetti questo. E cosa fai? Lotti. Lotti di fronte alla tua propria natura. Posso farti un esempio:

    io sono sempre stata definita come una persona tranquilla, timida e molto sensibile. Ti dico, molti apprezzano questa cosa. Io pero' ho sempre sofferto più degli altri, perché se gli altri subivano un'ingiustizia o una critica, poi facevano finta di niente e andavano avanti. Invece io, ci lavoravo sopra: " Perché me lo ha detto?, Mi odiano"-------> " Vorrei non essere cosi sensibile, vorrei essere più forte." Mi facevo delle ***** mentali inutili e questo non faceva che aumentare la mia vulnerabilità e la mia sensibilità. Poi un giorno mi sono detta "Basta, non ne posso più, non voglio più provare emozioni. Almeno non penso". E per molto tempo non mi ero resa conto che la risposta c'é l'avevo proprio davanti. Solo che non la vedevo.

    Tu pensi. Pensare nella vita é una buona cosa. Ma pensare troppo e male, puo' distruggerti. Sei triste? Ogni emozione é un dolore. Accoglilo. Tu non lo fai, gli vai contro "Non voglio essere triste". Provi dei brutti sentimenti? Non dirti niente quando le senti, non porti nessuna domanda ma guardale dentro di te, sii triste. E la stessa cosa vale se sei lesbica o meno. Sei lesbica? È una parte di te, e puoi solo accettarlo, devi accettarti per quello che sei. Magari é solo un problema momentaneo, dopo magari non sarai più innamorata. Perché dovrebbe essere il coltello nella piaga? Cosa c'é di male? Finché tu pensi che sia una cosa cattiva, lo sarà per te e per altri. Se pero' tu sei convinta che non lo sia, anche gli altri saranno convinti di questo. Ovviamente non aspettarti troppo dalle altre persone, perché troverai sempre qualcuno pronto a criticare le tue scelte ( e questo vale per tutti noi). Non ti accettano? Affari loro. Troverai qualcun'altro pronto a riceverti.

    La tua migliore amica non ti parla più per questo motivo, giusto? Capita che l'amore non venga corrisposto. È la vita. Ma il fatto che tu provi amore per lei é una cosa del tutto normale, che tutti noi proviamo.

    Non vivere la vita come un film, li' sono pazzi. Tu pero' vivi nella vita e non lo sei. Anzi a questa età é del tutto normale e vedrai che i problemi si risolveranno da soli.

    Dopo tutto questo discorso:D, so che non é tutto chiaro, ma guarda, ci sono passata pure io, e per capire tutto questo ci ho messo tempo. E oggi fino a che non avro' voglia smettere, sorrido.xD XD (ora esageroXDXDXD) Su con la vita!:)

  • H7-25
    Lv 5
    8 anni fa

    L' adolescenza è un periodo bàstardo della vita. Comunque io ti consiglio di parlare con i tuoi e di chiedere aiuto ad un bravo psicologo.... non sei pazza, ma quando si sta male non c'è niente di male a rivolgersi ad un medico della mente.

  • Anonimo
    4 anni fa

    Ciao... Guarda,io amo la psicologia e,nella fase sia adolescenziale chè no,questi casi capitano. Credo sia utile,apparte stare vicino alla character e farli capire il vero valore della vita:tutte le cose belle che esistono e ci sono attorno a noi;aiutare advert affrontare qualsiasi tipo di problema;capire ciò che li piace (come fosse un suo desiderio) e farglielo realizzare;farlo sentire unico in line with te e convincere anche gli altri advert entrare in questa sua depressione e farlo uscire fuori.

  • 8 anni fa

    Ciau... innanzi tutto.. Non devi ucciderti.. perchè non serve a nulla.. tu dici da morto sono libera da tutti questi dolori... ehmm si ma non ti godi mica la vita senza dolore... non te la godi propio più.. : / questo mondo ci impone di avere per forza delle relazioni di tipo sessuale.. Questa tua omosessualità potrebbe essere una cosa passeggera oppure se sei veramente così aspetta ke arrivi una persona come te ke sappia ricambiare i tuoi sentimenti. Comunque il vero amore non ha sesso ed è pulito, non deve per forza convolgere la passione che spesso ci annebbia la mente e ci confonde. Proponiti in una manieria neutrale nei confronti della tua amica, e rispetta le sue paure e il suo imbarazzo, può darsi che con il tempo le mancherai e sono sicura anche adesso.. Aspetta e iscriviti a qualche corso di yoga, ti aiuterà sicuramente ad avere più autocontrollo dei tuoi sentimenti e a vivere più filosoficamente le tue giornate.. di questo tuo cambiamento positivo se ne accorgeranno tutti a anche la tua amica e non la perderai... Forza, Coraggio e Tieni duro. Un Bacione

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Spero con tutto il cuore che tu sia un troll, ma se non lo sei pensa ai tuoi genitori, al bene che ti vuole la tua famiglia? Pensa ai motivi per i quali vivere la tua vita...ancora hai 14 anni, se da come dici ora, hai vissuto il peggio, pensa che toccato il fondo non si può andare più in basso, quindi la tua vita pian piano migliorerà. Pensa a tutti i posti meravigliosi della terra, quant'è bello viaggiare? Pensa alla possibilità di un tuo prossimo innamoramento, questa volta corrisposto. Dai, vivi la tua vita, ancora sei giovane! Comunque ti consiglio di parlarne con i tuoi e di andare da uno psicologo, non potrà che giovarti.

  • Anonimo
    8 anni fa

    La mia vita ha senso, ho 20 anni e ho avuto da poco una delusione d amore bruttissima ma esco mi svago e non ci penso, ma fgurati se mi tolgo la vita per una cavolata cosi, ricordati nella vita c e un rimedio a tutto tranne alla morte

  • betta
    Lv 4
    8 anni fa

    pensa ai tuoi genitori e al tutto bene che ti vogliono e pensa quando soffrirebbero per la tua mancanza...

    prova a uscire, a socializzare e vedrai che starai meglio! in bocca al lupo di cuore!

  • Anonimo
    8 anni fa

    Io conosco una persona che può tirarti fuori dal laccio della sofferenza e della depressione. è dio, lui trasforma i tuoi dolori in gioie, può sembrare una frase fatta ma ti assicuro che è così, se ti nutri della sua parola e preghi veramente senza intermediari lui si manifesterà nella tua vita.

    Io ho 15 anni siamo quasi coetanei, ti posso dire che non esiste età per il signore lui può cambiarti la vita in un modo impensabile. Ogni giorno vedo la sua mano all'opera che mi da motivazione di vita! è questa che vuole dare a te, è l'unico che può risollevarti ascolta la sua chiamata

    Fonte/i: me
  • 8 anni fa

    HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

  • 8 anni fa

    concordo con te datti fuoco e non rompere più i cojoni altrimenti vengo lì e tui gonfio...troiett@ che nn sei altro

    Fonte/i: ammazzati
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.