Curare l'anemia malgrado valori alti di ferro?

Ciao a tutti,

Da alcuni anni i miei valori (dalle analisi del sangue) segnalano una forma di anemia. Assolutamente non grave, potrei dire che questi valori si trovano poco sotto le tabelle di “normalità”. Faccio un breve esempio (risultati che variano pochissimo tra un esame e l’altro malgrado le cure a cui mi sono sottoposto; eseguo gli esami del sangue a cadenza quadrimestrale):

RBC: 3,96

HGB: 13,3

HCT: 40

MCV: 100,4

Test del sangue nelle feci: negativi.

Su prescrizioni dell’ematologo ho perso 3 anni in cure senza alcun risultato ed ho deciso di scrivervi.

Le cure fatte:

All’inizio ferro, acido folico e vitamine del gruppo B.

Unica positività dei risultati:

S-ferro: 119

S-Ferritina 299

Mentre gli altri valori (emoglobina, ematocrito e correlati) sono rimasti tali o di variazioni più che minime.

Ultimamente ho intensificato la cura.

Da 3 mesi sto assumendo 2 capsule die di Folina 5 mg, 2 fiale la settimana di NEOCYTAMEN 1000 mcg per via parentelare e capsule di B COMPLEX, più una capsula di Ferrograd di tanto in tanto. Finora non avverto alcun beneficio. Sono un appassionato di camminate non agonistiche in montagna e vi spiego il mio problema.

Una camminata in montagna che fino pochi anni fa mi impegnava per 4 ore, ora richiede almeno 6 o più ore. Forse come potenza istantanea non sono calato di molto ma mi devo fermare a “prender fiato” per poi continuare, ed anche sostare per 15/20 minuti dopo le prime 2 ore di attività. Mi rendo conto che ho raggiunto i 66 anni d’età e ciò potrebbe far parte dell’invecchiamento ma vado in giro con miei coetanei ed anche più anziani di 5/6 anni che non subiscono questo problema. Mentre per quanto riguarda nella mia via vita quotidiana (in parte sedentaria e qualche passeggiata) non avverto alcun fastidio o stanchezza.

Malgrado queste “forti” cure di acido folico e vitamina B12 (di ferro sono “pieno”), ad ora non ho avvertito alcun aumento di prestazione sportiva. In novembre ripeterò gli esami.

Quindi la mia domanda è se esistono cure alternative (EPO escluso ovviamente) oltre a quelle praticate, nella speranza che non mi venga data una risposta del tipo: bisogna prima capire la causa poi curare (è da anni che i vari dottori mi danno questa risposta, primari ematologici compresi). Non ho più tempo! Tra qualche anno inizierò ad essere troppo vecchio per questa attività.

In sintesi di ferro mi trovo a livelli altissimi (ma in norma) mentre non riesco ad individuare una cura per alzare i livelli di emoglobina ecc. Manco i medici mi sono d'aiuto! Ho provato anche con medici sportivi, ematologici ed altri.

Grazie in anticipo di una vostra risposta specialmente se siate passati per esperienze simili, Paolo

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Paolo,

    hai mai pensato che forse il problema è proprio il surplus di ferro? Non sono un medico né un esperto di questo ambito, ma scrivi più volte di essere pieno di ferro eppure sentirti affaticato, forse il problema è tutto lì? Mi spiace non esserti di grande aiuto, ma forse dovresti chiedere il parere di tanti dottori e non solo di uno, e poi ho trovato questo http://www.abcsalute.it/analisi-cliniche/lazio/rom... , magari può servirti, prova a chiamare. In bocca al lupo.

  • ?
    Lv 5
    8 anni fa

    Baby esistono i dottori veri a cui chiedere...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.