Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaFidanzamento e matrimonio · 7 anni fa

Pareri obiettivi su questa situazione?

Vorrei raccontarvi questa situazione che ho con un'amica e capire se è normale come lei si sta comportando o se sta sbagliando. Cercherò di raccontare le cose più obiettivamente che posso.

Sono la sua migliore amica da quando avevamo 13 anni, ora ne abbiamo 24. Mai un litigio, sempre amiche. Uscivamo insieme tutti i weekend e spesso passavo le serate della settimana a casa sua.

Tre anni fa mi metto con il mio ragazzo, lei è single, due volte inizia una storia con qualcuno, ma finisce prima di nascere. Tra noi non cambia niente: se io ho dei problemi lei mi aiuta e viceversa. Continuiamo a uscire insieme i week end, con anche altri amici e il mio ragazzo, siamo un bel gruppo numeroso e sappiamo divertirci. Io intanto passo un periodo MOLTO brutto in famiglia.

Quest'anno in agosto conosce un ragazzo e si mette con lui. I nostri week end finiscono. Lei esce esclusivamente con il suo ragazzo oppure, se anche (raramente) vengono con noi, stanno totalmente isolati. Lei fa cose interessanti e inconsuete con lui, ma non me le racconta, in pratica non so più niente tranne quello che mi arriva all'orecchio per caso. Io capisco che lei voglia uscire con il suo ragazzo, quindi non la condanno se non esce con noi i week end, ma almeno potrebbe trovare il modo per vedermi in un altro momento, anche solo invitandomi una sera della settimana a casa sua, ma non lo fa. Mi dice:"Vieni quando vuoi", ma io non so mai quando è a casa e quando è con lui e non me la sento di presentarmi così.

Ci sentiamo ancora via sms, ma sono conversazioni inutili. L'altro giorno per caso, scrivendoci sms è venuto fuori l'argomento del mio problema familiare, lei l'ha ignorato.

Io non sono arrabbiata con lei perchè capisco che forse è normale che fidanzandosi le cose siano un po'cambiate, anche perchè riconosco che il mio ragazzo non ha avuto problemi ad inserirsi nel nostro gruppo anche perchè ha un carattere molto socievole che non tutti hanno, però...Non posso fare a meno di pensare che mi ha scaricato per un ragazzo...Come la vedete voi?

2 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Migliore risposta

    Io credo che non vi sia dimostrazione della natura puramente utilitaristica di tutti i rapporti umani più convincente dell'osservazione di quello di amicizia. Tutte le amicizie sono basate sull'utilità,e quando l'utilità finisce l'amicizia finisce... evidentemente,la tua amica non ha più bisogno di te,e non ti chiama più... se stai un po' su yahoo answer,vedrai un sacco di domande di persone che cercano nuovi amici (perchè avere amici = divertirsi,confidarsi,etc... quindi per la singola persona è meglio averne che non averne). Le amicizie che durano nel tempo si basano sul fatto che il senso di colpa del perdere un amico è superiore al desiderio di accantonarlo... ma non si schiodano dalla natura utilitaristica del rapporto,ben evidenziata da Pascal che pure era un monaco (tutte le persone ricercano la propria felicità,anche chi s'impicca). Paradossalmente,se vendo casa e do tutti i soldi a un amico,e vado a vivere sotto un ponte per fare ciò,lo faccio unicamente perchè ciò mi dà meno dolore di non dargli il denaro.

    Questa premessa filosofica per dirti che la tua amica altro non fa che seguire il naturale incedere delle cose senza ipocrisie

  • 7 anni fa

    Secondo me dovresti parlarle, potrebbe uscire ad esempio il sabato con voi e la domenica con il suo ragazzo... e falle notare tutto questo comunque

    poi vabbe è ovvio che voglia stare con il suo ragazzo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.