Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 7 anni fa

Cosa prova un T.d.G. quando in casa propria, sente suonare il campanello?

 

11 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Migliore risposta

    Ehehe il mio campanello è rotto quindi non lo sento mai suonare ;D

    Però qui in America oltre ai testimoni di Geova ogni tanto si vedono anche i mormoni andare in giro per le case, e da me hanno bussato due o tre volte. Che dire? Se Maometto non va alla montagna è la montagna che va da Maometto. Per me sono state alcune della tante buone occasioni che mi sono capitate per dare testimonianza della mia religione, e l'ho fatto senza uscire di casa XD. Prima ho fatto parlare loro, perché giustamente sono stati loro a venire da me, e poi sono intervenuta dicendo chi sono e a cosa credo, loro usavano il libro dei mormoni, mentre io ero rientrata a prendere la mia Bibbia. Tutte le volte abbiamo fatto delle belle conversazioni, loro dicevano il loro punto di vista e io il mio, tutto in modo civile ed educato.

    Solo l'ultima visita che ho ricevuto è stata un po tagliente, naturalmente erano persone diverse e stranamente erano due donne. Durante la conversazione mi parlavano tanto dell'amore cristiano leggendomi anche qualche passo del loro libro. Ad un certo punto gli chiesi se loro come adepti di questa religione era permesso arruolarsi, mi risposero positivamente. A quel punto li misi difronte al fatto che i cristiani (loro si considerano tali) non dovrebbero andare a combattere e soprattutto uccidere i loro fratelli in fede che vivono in un'altro paese perché questo era una violazione del comando di Dio, presi la Bibbia e gli lessi il passo biblico. Sarà che forse le ho prese in castagna, ma sta di fatto che a quell'affermazione si stizzirono e dopo un po se ne andarono a malo modo.

    Un'altra volta invece sono passati due ragazzi che volevano lasciarmi un'invito per partecipare alla messa che avrebbero tenuto ad una chiesa appena ristrutturata dopo che era andata a fuoco. Anche li colsi l'occasione di parlare della mia religione e gli diedi anche un piccolo volantino.

    Questo per dire che se qualcuno viene a suonare a casa mia per parlarmi della sua religione, non lo mando via, anzi per me è una buona occasione per dare testimonianza della mia religione e di far vedere qual è il punto di vista di Dio tramite la Bibbia. L'unica cosa che mi dispiace è che non succede spesso.

  • 7 anni fa

    "chi è che rombe le balle!?"

  • Anonimo
    7 anni fa

    Dice...." fratello....eccomi, arrivo...! "

  • Anonimo
    7 anni fa

    ODDIO LA POLIZIA

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    i cattolici incendiavano e arrostivano, non bussavano pacificamente e insopportabilmente, alle porte.

  • 7 anni fa

    "Diamine! Quelli del Cammino Neocatecumenale!!!!!"

  • Anonimo
    7 anni fa

    nulla di particolare, si stanno esercitando

  • 7 anni fa

    Che è Geova che porta la buona novella ...

  • 7 anni fa

    molti provano ansia, e forse più quando credono che a suonare siano i loro fratelli e sorelle, che persone del mondo... "temono" più visite di fratelli, sorelle, anziani, e company, che le persone del mondo

    Fonte/i: Conosco famiglia TdG e so come butta, alla lunga...
  • Anonimo
    7 anni fa

    X Luciano:

    Se i T. di Geova, come loro stessi affermano, esistono da sempre e non li ha inventati Russell, vuol dire che c'erano anche ai tempi dell'inquisizione. Paragonando la loro mentalità attuale , che è medioevale, quantunque viviamo nel terzo millennio, è probabile che i Geovi fossero dalla parte di Bernardo Guy e degli altri inquisiztori. I Comitati giudiziari ,infatti, e l'abominio della disassociazione e dell'odio seminato nelle famiglie, parlano da soli e chiariscono la mentalità geovista.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.