Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 7 anni fa

Perché i governi della sinistra storica adottarono misure protezionistiche in politica economica?

Aiutatemiiiiiii xD

3 risposte

Classificazione
  • C@rol
    Lv 7
    7 anni fa
    Migliore risposta

    L' agricoltura italiana se si escludevano alcune zone sviluppate del nord, versava in condizioni assai arretrate. Situazione che fu ulteriormente aggravata dalle ripercussioni della crisi agraria ( vi fu anche un rapido incremento dell' emigrazione sia verso i centri urbani che all' estero. Tra il 1881 ed il 1901 lasciarono l' Italia circa 9 milioni di persone).La crisi si manifestò con un brusco abbassamento dei prezzi che colpì in primo luogo i cereali e poi tutta la produzione agricola. Al calo dei prezzi seguì il calo della produzione. Se da un lato la crisi costituì un ulteriore fattore di ritardo per il decollo industriale italiano ( in quanto indebolì la base produttiva del paese e rallentò il processo di trasformazione capitalistica dell' agricoltura), per altri versi finì con il favorirlo o quanto meno a rendere + chiara la necessità. La crisi non solo distolse capitali dal settore agricolo, indirizzandoli verso altri impieghi, ma fece cadere le illusioni di chi ancora credeva che lo sviluppo economico potesse fondarsi SOLO sull' agricoltura e sull' esportazione dei prodotti della terra. Pertanto, la sinistra, nonostante fosse contraria in linea di principio all' intervento dello stato in economia, sull' esempio che veniva dagli altri stati europei ( soprattutto Germania), giunse nel 1887 ( a mio avviso questo fu un errore. I dazi, in particolare, non proteggevano in modo uniforme i diversi comparti produttivi. Al meridione le colture specializzate che si reggevano sulle esportazioni videro chiudersi il principale mercato di sbocco. Ci fu una vera e propria guerra doganale con la Francia, maggiore acquirente dei prodotti agricoli del sud....altre conseguenze negative

    sull' economia...) alle misure protezionistiche......

    @ Caruso....GRANDE!!

  • Perche' essendo "di sinistra" capivano un k@zzo.

    Le scelte politiche ed economiche di quei governi fecero perdere dieci anni circa al paese, un periodo mai recuperato.

    E' un po' come l'articolo 18, iperprotezione per alcuni e nulla per gli a;;tri

  • Django
    Lv 6
    7 anni fa

    Perché nel 1873 era scoppiata una crisi economica causata da un forte squilibrio tra produzione e consumo; il mercato era troppo ristretto per poter accogliere e consumare tutte le merci prodotte: la sovrapproduzione nei settori agricoli e industriali determinò un crollo dei prezzi tale da provocare il fallimento di moltissime imprese. L'adozione di misure protezionistiche si rese necessaria per salvaguardare il mercato interno dalla concorrenza internazionale.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.