promotion image of download ymail app
Promoted

Ma una fotocamera del genere per fare foto in studio a fotomodelle e photoshoppatissime, non è sprecata?

Ma usare una Canon EOS 5D Mark II (21megapixel e full frame) per fare esclusivamente delle foto in studio a delle modelle non è un po' sprecata?

Non basterebbe una fotocamera più "spartana" dato che non si fanno foto grande formato e inoltre c'è un lavoro di postproduzione abbastanza evidente?

Voi che ne pensate?

Aggiornamento:

@Cristy: per fare modifiche con photoshop basta scattare in raw.

Per foto non in grande formato da che mondo è mondo è risaputo che una full frame già da meno di 10 megapixel non mostra differenze da una da 21.

In ogni modo no viene usata solo per fare foto a modelle strafighe e stratruccate solo ed esclusivamente in uno studio.

Aggiornamento 2:

@Ayahuasc...: 21megapixel per fare dei book fotografici sono inutili. 21megapixel sono buoni per fotografie industriali e grandi formati. Detto questo fare delle foto che non andranno oltre il 30x15 con una macchina da 3k € secondo me (e non solo) significa sprecar soldi, oltre a sottolineare che chi fa certi acquisti e poi si limita a fare foto in piccolo formato in sostanza non sa cos'ha in mano.

Aggiornamento 3:

Se non lo aveste capito non è una professionista, non ha nemmeno 18 anni, avrà mano di un anno di esperienza. -.-'

Aggiornamento 4:

@Dam:Perchè?Se mi dai una risposta tecnicamente valida che sottolinei l'assurdità della domanda per me va bene...ma che sia TECNICA.

Aggiornamento 5:

@Ayahuasca: ok, mi sai dire la differenza qualitativa di un sensore più piccolo rispetto a un full frame?

Aggiornamento 6:

@Dam: ok, lasciamo stare, da come parli si delinea una ignoranza tecnica di base. Per il full frame ok, ma a meno di fare fotografia industriale per quel genere di foto 3k€ di fotocamera sono sprecati, a maggior ragione se in mano a chi non ha esperienza.

Se andate avanti di "luoghi comuni" senza farvi una base tecnica (e per tecnica intendo entrare nella macchina e capirne il funzionamento FISICO) si rischia di passare per schiavi del commercio più che professionisti.

Aggiornamento 7:

@Dam: mi dispiace della tua maleducazione. Accetto solo controbattute di livello TECNICO, se non ne capisci di fisica e ottica puoi metterti da parte e ammettere le tue lacune, le offese delineano oltre a una ignoranza nel campo anche una ignoranza nella vita.

8 risposte

Classificazione
  • Dam
    Lv 6
    8 anni fa
    Risposta preferita

    domanda assurda.

    @ tecnica?

    come no...

    in uno studio che si rispetti si usano macchine FF, con corpi professionali e pensa un po tali prodotti costano.

    Qui c'è uno studio fotografico che utilizza una 5d per far fotografie e questo secondo te è uno spreco perchè ha troppi mp ed è ff... e costa 3000 euro ....se ci pensi vedrai che anche tu troverai assurda la tua domanda....

    Ma il problema è che è sprecata per far foto solo a delle modelle ... ma il problema sussisterebbe se fosse sottodimensionata mentre è più che adeguata per il lavoro che deve fare ed è sempre meglio disporre di attrezzatura utile anche in altre occasioni indipendentemente che dal fatto che le altre occasioni si presentino oppure no.

    @ ma va a cag-are.

    @ non vuol esser un offesa ma una definizione TECNICA dell'operazione che devi attuare dopo aver tratto le conclusioni che credi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    ma che domanda è??!

    che foto dovrebbe fare uno con una 5D MarkII per non sprecarla?

    una fotocamera è sprecata se usata da qualcuno che non la sa usare. ma nelle mani di uno esperto, migliore è la fotocamera, migliore sono i risultati.

    parli della fotografia in studio come un'arte minore, facile e alla portata di tutti.

    quindi immagino che tu non abbia mai lavorato in studio.

    ho una 5d II, e lavoro principalmente in studio, ma non mi sembra di sprecare la macchina.

    forse non sfrutto ancora appieno il suo potenziale, ma questo se proprio è un problema di esperienza, non di tipo di foto che faccio.

    quindi sono i megapixel a infastidirti?

    che macchina avrei dovuto comprare allora? il potenziale di una macchina fotografia non si riassume solo in quanti pixel ha.

    io ho comprato quella macchina perché è perfetta per il lavoro che faccio, e perché è full frame. dei pixel poco mi importa.

    è una strategia commerciale, quindi se proprio ti disturba scrivi a canon.

    si, te lo so dire, ma non vedo perché dovrei. non devo provare niente a nessuno, tantomeno a te.

    io con la mia 5d II ci lavoro. è una macchina perfetta per le mie esigenze e mi ci trovo benissimo. poi che per te sia sprecata per il genere di foto che faccio, non me ne potrebbe fregar di meno.

    le tue critiche equivalgono a dire che il grande formato che usava Avedon fosse sprecato per il tipo di foto che faceva.

    a me sembra che ti preoccupi più del lato tecnico che del lato artistico della fotografia.

    la fotografia è arte, servono delle basi certo, ma quel che conta è il risultato, non come e con cosa lo si sia ottenuto.

    io in tutta onestà so ben poco di dettagli tecnici, di elettronica, e non ho la più pallida idea di cosa ci sia dentro una fotocamera. ma di sicuro so usarne una, e riesco ad ottenere il risultato che volevo ottenere.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Hans C
    Lv 4
    8 anni fa

    In linea di massima la tua osservazione non fa una grinza.

    Quello che succede nella realtà è che un professionista non può possedere una infinita gamma di materiali, ed utilizzare ogni volta quelli sufficienti a svolgere quel dato compito. Un professionista compra strumenti professionali, che nella maggior parte dei casi saranno effettivamente sottoutilizzati, ma non può permettersi di correre il rischio che anche in una singola occasione la sua attrezzatura sia insufficiente a svolgere il lavoro.

    Tutto qua.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Evinco una certa ignoranza in materia considerando che ci si sofferma sul solo corpo macchina che è di fatto parte di una attrezzatura dal valore ben piu elevato. Considera gli obbiettivi, e qui che sia una 5D, una 1D o una 600D, a livello proffessionale è richiesta la perfezione. Inoltre non consideri le migliaia di euro per luci, flash, pannelli, cavalletti, stativi, giraffe, fondali, accessori per l'illuminazione, il tutto moltiplicato almeno per due, perche non si sa mai. Inoltre non puoi ridurre il discorso a formati cosi piccoli. Come professionista devi essere pronto anche a produrre formati piu grandi, o magari dettagli della foto magnificati. Infine mai dimenticare che alcune funzioni sono proprio solo delle ammiraglie o di macchine espressamente prodotte per lo studio. Una Hasselblad è fatta per questo, ha ISO 50 nativo non espanso, totale modularita, RAW a 16 bit. Perdonami ma questo è un vero prodotto da studio. Infine una considerazione, a livello di definizione le pellicole medio formato e i banchi ottici hanno una "risoluzione" di ben lunga superiore, quindi le care e vecchie pellicole sono inadatte allo studio anche se da che mondo e mondo i grandi maestri le esaltano? Rifletti per favore prima di fare domande come queste. Soprattutto sul fatto che il corredo di un professionista ha valore solo se completo e una macchina da sola non serve a nulla.

    @Eros, non avevo letto la tua risposta, concordo con te, sottolineando sempre e comunque come la macchina sia solo una parte del corredo e della spesa...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Balrog
    Lv 7
    8 anni fa

    Ma hai mai lavorato in uno studio fotografico serio? Se tu lo avessi fatto, ti saresti accorto che ai tempi dell' analogico si utilizzavano moltissimo le macchine a banco ottico e medio formato, mentre attualmente sono diffusissime le hasselblad. Sbagliano tutti? Eppure parliamo anche di grossi nomi e di studi conosciuti a livello nazionale ed internazionale.

    Per prima cosa e' risaputo che "melius abundare quam deficere"; mettiamo che io faccio una servizio pubblicitario che deve andare su di una rivista, e che poi il risultato piace tanto che l' agenzia decide di utilizzarlo anche per dei manifesti per il giorno della presentazione del prodotto (oppure semplicemente che vogliano un ingrandimento di una delle immagini per una qualunque ragione). Loro verrebbero da me e mi chiederebbero di poter utilizzare le immagini (se avessi gia consegnato i file grandi), oppure i file di grandi dimensioni. E a quel punto si tratterebbe il compenso per questo uso extra. Ma se io fossi partito dall' idea che <non andranno oltre il 30x15> e avessi scattato con una risoluzione minore, perderei il lavoro e probabilmente i clienti. Vale la pena rischiare?

    Un file si puo sempre ridurre, ma sanno tutti che ampliarlo e' un problema.

    Poi le macchine apsc sono quasi tutte prive di tantissime funzioni accessorie, che si usano poco, ma che devono essere presenti per l' occasione in cui servono (e un professionista serio non si puo permettere mancanze simili)

    E' come nel fotogiornalismo; si scatta utilizzando entrambi i formati, raw+ jpeg; il jpeg va subito in redazione, mentre il raw rimane disponibile per essere corretto e per eventuali usi a lungo termine.

    Nel dubbio se un cliente decidesse di chiedermi eventuali ingrandimenti, io preferisco scattare ad una risoluzione maggiore e avere immagini da consegnare (eventualmente), piuttosto che risparmiare sulla macchina, scattare in apsc e poi fare figuracce in caso si presenti l' opportunita di un manifesto (con conseguente perdita del cliente e cattiva pubblicita)

    Fonte/i: fotografo professionista da 15 anni, titolato allo ied di roma
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • oni
    Lv 5
    8 anni fa

    no non e' sprecata

    capisco che per fotografare sempre lo stesso soggetto in condizioni luci ottimali non necessariamente la fotocamera fa la differenza (semmai le lenti)

    ma la scelta di un corpo full frame e' indirizzata di piu in base alla grandezza del sensore che al numero di megapixel (il rumore ed altre cose le lasciamo da parte...abbiamo detto condizioni luce ottimali) ed alla possibilita' di usare ottiche

    senza dimenticare altri parametri che macchine di alto livello hanno

    e che paghi

    per esempio la robustezza

    la durabilita'

    l'assistenza (garanzia esclusa)

    l'affidabilita'

    la flessibilita' (magari domani esco dallo studio)

    a livello di prezzi sai bene che produrre un sensore FF costa (al produttore) 10 volte in piu di un sensore "normale"

    al finale non capisco se sei un esperto che provoca o un novizio frustrato

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Se con quella macchina ci lavori no, devi considerare:

    - rientro della spesa negli anni

    - affidabilità dello strumento

    - affidabilità della assistenza

    - qualità di costruzione

    ricorda che stiamo parlando di uno strumento di lavoro, e quindi ha senso investirci dei soldi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    per fare le modifiche in photoshop è molto più comodo se la foto da ritoccare ha una definizione elevata... e poi la possono usare anche per altre cose... non penso che fanno solo le foto faranno pure dei video.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.