Spiegazione su Eraclito..filosofia..?

Il Logòs come ordine. L'ordine universale del Logòs è da Eraclito riassunto in tre affermazioni: 1) L'armonia è sempre prodotto di opposizioni. 2) In questo senso tutto è in continuo mutamento. 3)Il cosmo è fuoco sempre vivente: l'elemento piú instabile, che si nutre trasformando le altre cose, che appare esso stesso come un processo, costituisce la natura unitaria del tutto. Analogamente al contemporaneo pitagorismo, il filosofo di Efeso privilegia lo sguardo d'insieme e avverte l'equilibrio complessivo dell'universo; tuttavia, l'armonia cui egli si riferisce nei suoi frammenti scaturisce da elementi contrastanti, è incessante tensione, guerra tra opposti: la sua risoluzione rappresenterebbe la fine del kosmos. Il conflitto trascorre in tutta la realtà, cosmica e umana: l'opposizione inserisce ai singoli enti, ovvero ne scandisce i processi, come già aveva insegnato anassimandro. Il cosmo si mantiene per la simultanea interazione di forze contrarie, che nella lotta rinnovano costantemente il loro equilibrio dinamico: Eraclito esemplifica rinviando alla struttura dell' arco e della lira. Se la norma/misura secondo cui tutto accade è conflittuale, se l'armonia domina solo nella lotta, l'universo di Eraclito è per un verso stabilmente strutturato dalle opposizioni che legano reciprocamente tutte le cose, per altro costantemente agitato nel gioco delle opposte popolarità, in perenne passaggio dall'una all'altra.

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Secondo Eraclito la vera origine delle cose, cioè l'archè, sta all'interno dell'uomo. questa è una verità che può essere appresa solo dai filosofi, perchè questi sono coloro che sanno rivolgere lo sguardo altrove.

    Secondo il filoso di Efeso il "logos" è l'origine di tutto, e possiede tre significati:

    LOGOS come legge che domina il cosmo

    LOGOS come ragione

    LOGOS come parola

    Inoltre, secondo Eraclito, la lotta dei contrari da la vera armonia al mondo. la guerra, sta alla base del mondo. Proprio grazie all'esistenza dei contrari riusciamo a definire le cose (non ci sarebbe il giorno senza la notte, il caldo senza il freddo, la salute senza la malattia etc...).

    Proprio la lotta dei contrari determina il "divenire delle cose", e cioè che tutto cambia.

    Come ben sai la frase : pantha rei os potamos appartiene proprio ad Eraclito e la sua traduzione è "tutto scorre come un fiume", cioè che il fiume è sempre lo stesso perchè scorre ma le acque non sono mai le stesse.

    Questo sta a significare che possiamo vivere migliaia di situazioni ma mai nessuna sarà uguale all'altra.

    Fonte/i: Spero di esserti stata d'aiuto. Non so se sono riuscita a spiegarlo bene. Questo argomento l'ho studiato quest'anno
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.