Shak '''' ha chiesto in SaluteDieta e fitness · 7 anni fa

Aiutoo credo che la mia voglia di dimagrire sta diventando qualcosa di patologico?

Sono alto 1,80 e peso neanche 78 chili, ho perso più di 35 chili da giugno, pesavo 114 chili, e non mi sentivo a mio agio, così ho deciso di dimagrire, ho fatto di testa mia, perdendo 10 chili, poi sono andato dal dietologo ma ho seguito comunque la MIA dieta, eliminando pane, pasta, dolci, condimenti...privilegiando soprattutto verdure, pesce e frutta, poca carne...adesso mi dicono che sto bene, che devo solo rassodare un pò e non continuare con questa dieta stretta ma io continuo a vedermi ancora grasso allo specchio, ho ancora la pancia e sono pieno di smagliature, ma la pancia credo sia accumulo di pelle flaccida e non grasso quindi continuando ad andare in palestra 2 vv a settimana dovrei smaltirlo ma io non voglio smettere con la dieta, anzi ultimamente sto diminuendo ancora di più le porzioni, mangio soltanto yogurt a colazione, una barretta di cereali a scuola, dietetica, pesce, o carne, o verdura a pranzo e mandarini a cena, a me sembra tantissimo ma ogni tanto mi sento male, non riesco a stare in piedi e ho le vertigini, poi sono sempre gelato anche se sto vicino al termosifone e sotto le coperte...mi dicono di riprendere a mangiare regolarmente ma io voglio dimagrire ancora, ho letto su google che il mio peso ideale dovrebbe agirarsi intorno ai 71 chili, quindi sono ancora in sovrappeso..voi che dite? il mio problema è iniziato alle medie quando ho subito atti di bullismo, mi sono chiuso in me stesso e ho iniziato a mangiare, ora alle superiore classe divisa, difficoltà a socializzare con la maggior parte e il problema si sta invertendo, sto andando sull'altro estremo, ho paura, vorrei farmi aiutare ma non so come...ogni tanto ho i crampi allo stomaco e invece di correre a mangiare qualcosa, mi sento soddisfatto perchè sento di controllare la mia fame e il mio fisico...e poi se un giorno mangio qualcosa di più di notte mi sveglio e cerco un modo per rigettarlo, poi per autopunirmi prendo un coltello e mi taglio la pelle del polso, fino a farmi uscire il polso, e dentro di me dico 'se non vuoi farti altro male la prossima volta non esagerare più a tavola'

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Migliore risposta

    È normale passare da un estremo all'altro,ti consiglio solamente di dirlo ai tuoi genitori in modo che ti possano aiutare perché nel caso fosse troppo tardi rischieresti di esagerare e passare addirittura ad avere problemi alimentari come bulimia e anoressia..parlane con persone i cui ti fidi,non vergognarti,loro ti aiuteranno,oppure vai in un consultorio giovanile..

    Fonte/i: Esperienza personale
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.