se un credente crede a dio e gesù dio, perché non dovrebbe credere agli alieni, abbiamo più documenti?

A questo punto è più credibile che siamo stati creati dagli alieni che da un fantomatico dio. Poi questi alieni gli antichi gli chiamavano dei ed angeli. A sto punto il passo è breve. Che senso ha altrimenti credere in un dio che viene sulla Terra e non combina nulla, perché non ha risolto nessun problema? Certo ha risolto dei problemi che non esistevano. Peccato originale, resurrezione, paradiso, giudizio finale etc. etc. ma che diamine...viene dio è risolve queste cose? Ma se non esistevano. Non c'era niente di più urgente da risolvere tra gli uomini? Mah. Insomma fatti due conticini semplici casca tutto. Potevano inventarla meglio. Questo lo dobbiamo a quel malandrino di Sauro di Tarso. Sauroooooo inventale meglio la prossima voltaaaaaaa!

Cattolici perché non credete agli alieni? Ciò spiegherebbe alcuni fatti ed eventi anomali.

Meglio perché dovrebbe esistere dio e non dovrebbero essere gli alieni ad averci creato per poi essere definiti divinità? Perché credere a dio dal nulla e non gli alieni che perlomeno abbiamo qualche documento a tal proposito? La verità è che l'idea di dio piace, quella degli alieni non piace?

Aggiornamento:

"e risolve" è giusto..."è risolve" è sbagliato. Scusate. Comunque è una domanda paradossale, questo si capisce eh.

Aggiornamento 2:

@ Angelo cambia molto lo sai perché? Perché certamente anche loro sarebbero stati creati come dici tu, ma seguendo questa logica, non dal dio della bibbia che è troppo confuso e contraddittorio ma sarebbero stati creati da un dio molto differente. Allora il punto è spostare il discorso da questo dio cattolico che è molto piccolo e riduttivo ad un'idea di dio ben più ampia e vasta. A mio avviso il dio che esiste è semplicemente lo spirito santo che aleggiava nelle acque prima del caos. Quindi un'energia che crea e porta la vita. Ma non un dio che si occupa direttamente degli uomini! Non esiste nessun dio che punisce o premia gli uomini in vita o nella morte o gli ascolta. Non esiste un dio a misura d'uomo. Bene questi alieni finalmente ce lo farebbero capire. Esiste probabilmente un'energia che mette ordine nel caos e crea vita. Il perché non lo so. Non so cosa sia il caos; però in tal senso ci aiuterebbe Eraclito.

9 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao! La questione ha parecchi risvolti:

    Innanzitutto la teoria del paloeastronauta si può applicare a tutta la mitologia mondiale. Questo può essere indizio di veridicità, o per lo meno di plausibilità, ma può anche significare che la mitologia in generale si presta ad interpretazioni diverse a seconda dei canoni culturali di popoli ed epoche. Per esempio, i testi sacri possono essere interpretati con l'esistenza di dei fisici e antropomorfi nell'antichità, di divinità spirituali durante il medioevo, e di alieni evoluti (o comunque esseri provenienti dagli universi fisici e scientifici) nella moderna e tecnologica era attuale.

    Detto questo, anche il pensiero paolino altro non è che teologia umana: quindi poca differenza c'è tra l'interpretazione di un qualunque teologo o quella di studiosi piu o meno accademici. Cambia solo il punto di vista di partenza dell'analisi: dio vs "qualcos'altro di fisico e moderno".

    Probabilmente ai cervelli medioevali risultava piu plausibile un dio spirituale ed invisibile, che avesse "ordito" tutto il teatrino del mondo piuttosto che esseri alieni che provenivano dallo spazio o da altri universi, dato che non conoscevano entrambe ne i pianeti, ne l'universo come lo conosciamo oggi. Al di là del fatto che la scienza neanche esisteva, e che ogni forma di "eresia" era perseguitata...

    Oggi, che siamo circondati di tecnologia, "conosciemo" l'universo ed i suoi probabili abitanti, ci risulta piu plausibile un intervento alieno, ma fisico, piuttosto che uno divino, ma "intangibile" e soprannaturale.

    Infine, la chiesa ha già una teoria sugli alieni: anch'essi sono creature di dio... solo che molti elementi dottrinali e dogmi cadrebbero: per esempio la centralità dell'uomo nell'universo, l'universalità del messaggio di cristo e un po' tutte le credenze e rituali vari.

  • Anonimo
    8 anni fa

    Dice lo psicologo:"Il cosiddetto credente nella chiesa cattolica romana pensa che gli Alieni

    siano più evoluti degli umani .

    E se non vengono battezzati?

    E se non si accostano alla Santa Comunione?

    E la cresima?

    E il matrimonio nella chiesa cattoloica?

    E il funerale?

    Se sono più avanzati di noi e non fanno queste cose significa che tali sacramenti non servono a niente.

    E allora non credono cioè non DESIDERANO che gli Alieni esistano."

    Fonte/i: Psicologia dell'Io collettivo.
  • 8 anni fa

    Sono scettico per quanto riguarda l'esistenza di dio,invece io credo all'esistenza degli alieni perché una volta mi hanno rapito.

  • Anonimo
    8 anni fa

    sugli alieni non conosco le prove, ma certo le cose non si escludono necessariamente

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Debora
    Lv 5
    8 anni fa

    Credo che tu debba ancora capire, ma sei sulla strada giusta perchè senò non ti saresti posto la domanda come io feci tanto tempo fa. Ma per fortuna grazie alle mie sensazioni che derivano dall' anima ho capito che Dio esiste. Dio è tutto e lo siamo anche noi, come lo è la terra, come lo sono gli alieni, come lo è un fiore. perchè Dio è l' energia che è presente in ogni cosa, è un energia di amore che aspetta i suoi figli per ritornare ad essere un tutt' uno d' energia divina di amore. Gli alieni sono come i vicini di casa, che possono essere meno o più evoluti spiritualmente, mentalmente e fisicamente.. è possibile che Gesù e gli angeli fossere degli alieni ma poco importa perchè quello che dobbiamo dare importanza è l' insegnamento che ci hanno dato.. è possibile che noi siamo fligli di altri alieni molto più evoluti di noi spiritualmente ma cosa importa? noi siamo qui per imparare e crescere, viviamo per questo per avvicinarci a Dio sempre di più.. anche il male fa la sua parte per uno scopo divino superiore, se non ci fosse il male non sapremo cosa è il bene e non raggiungeremo l' illuminazione.. siamo qui liberi di scegliere se vivere e crescere sulla terra per avvicinarci sempre di più a Dio oppure no.

  • Anonimo
    8 anni fa

    io non ho alcun problema ad ammettere la possibiltà di vita aliena,un po di più sugli ufo.

    Però il problema non cambia:da dove arriviamo?come si è formata la vita?anche se mi sposti la location su un altro pianeta la domanda rimane invariata.I nostri progenitori erano su un altro pianeta,benissimo..ma loro da dove sono saltati fuori?

    @ discutibile ,come posizione,potrebbero essere progenitori punto e basta,il fatto che adamo ed eva (o ,perchè no,i loro "bisnonni") non fossero vissuti sulla terra ma su un altro pianeta,non esclude che entrambi siano stati creati dallo stesso dio cattolico,sarebbero solo dei cugini extracomunitari.

    Piuttosto,non trovo razionale l idea di uno spirito santo che crea la vita ma non se occupa:non tanto perchè ma da un punto di vista umano sarebbe stupido,ma perchè ci nutriamo di forme di vita:dalla bistecca al radicchio,tutti i nostri alimenti hanno un ciclo vitale,quindi provenienti dallo stesso spirito

  • Anonimo
    8 anni fa

    Leggendo post deliranti come questo mi risuonano in mente la Parola di Dio.

    E' proprio vero che lontani da Dio siamo canne sbattute dal vento...

  • ESTRO
    Lv 4
    8 anni fa

    Chiedo scusa a me stesso che sa che non dovrebbe rispondere a questo tipo di domande,ma voglio rispondere lo stesso,e lo faccio chiedendomi scusa.

    E non lo faccio per convincerti di qualcosa,so che le proprie idee,anche se ottuse,(l'idea ottusa può essere la mia)vengono portate avanti fino alla fine.

    Ci sono due modi per credere,la prima è quella di credere in un Dio che altri hanno visitato,e che poi reinterpretano per spiegarlo a chi non sa niente,in questo caso tu o credi paro paro in quello che dicono(trinità,Dio barbuto,Gesù,santi),o rifiuti tutto.

    L'altro modo di credere sta nell'intraprendere personalmente un cammino che ti porta in prima persona a capire,capire pian piano,senza sentirsi onnipotente perche non si smette mai di imparare l'avvicinamento a Dio.

    Nel mio caso posso dire che al punto in cui sono,posso dire che è preferibile affidarsi al fare che viene da Dio anzi che poggiare sulle propagande degli uomini.

    Se leggi Saulo capendo il suo messaggio,senza storpiare ciò che vuole comunicare e se hai stabilito un buon rapporto con Dio(non credo sia il tuo caso visto che stai fermo sul non credo)scopri quanto sono vere le cose che dice Saulo,nell'interpretare il messaggio che Dio dà all'uomo.

  • 8 anni fa

    Già è difficile la mia di religione ci mancano pure gli alieni creatori adesso

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.