Alex ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 8 anni fa

Di cosa è composto quel tuo momentaneo stato di grazia?

Il piano graffiava corde d'invisibile tensione nell'etere, mentre i tetti delle città raccoglievano i riflessi della scintillante oscurità notturna. La musica degustava la mia carne come cibo per predatori venuti da un tempo che, forse, non è mai esistito, o forse troppo lontano per essere compreso. L'emozione rumoreggiava dentro questa immondizia di cuore, a mezzo di un istante in cui ciò che ebbi dentro non era, quantomeno parventemente, spazzatura con cui agghindare le più rinomate tra le pattumiere.

Tutto questo fu magnifico per quanto fu, al tempo stesso, perdizione dei sensi.

La grazia. Quell'istante di orgasmo che nessuno sa proprio perché è il nostro.

E voi, serali anime che state storcendo il naso mentre leggete codesta cagàta di domanda (ammesso che sia, poi in fondo, una domanda), cosa mi dite al vostro rispettabile proposito?

Qual è il vostro stato di grazia?

Di cosa si compone?

Cosa vi rende "fatti", "narcotizzati", seppur per brevissimo tempo, di Vita?

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Quando il silenzio pervade ogni cosa,

    e fuori è buio,

    solo il vento fa sentire il suo respiro...

    http://www.youtube.com/watch?v=zuh3WyfVL2M

    Youtube thumbnail

    &feature=related

  • Faccio fatica a comprendere il tuo concetto di "grazia". Non so, davvero, cosa voglia dire questo termine.

    Credo sia la natura, comunque. Ma quella più che narcotizzata mi rende pienamente cosciente, sensibile a qualsiasi stimolo, a quegli impulsi elettrici che solleticano l'anima.

  • 8 anni fa

    Ormai ben poco, forse solo scrivere quel che mi passa per la testa :)

  • 8 anni fa

    max ti amo

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Il mio stato di grazia è così complesso che non è componibile in una frase ma in un romanzo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.