ho messo le putrelle da 15 hae per fare un soppalco su un alloggio di 30 mq, le campate sono lunghe 4mt, e vi?

sono 6 putrelle quasi a coprire tutto l'alloggio. Ora il muratore ha detto che sopra le putrelle potrei mettere con sparachiodi hilti perline o listoni da 35mm costo600 euro ed eventualmente nella parte inferiore cartongesso. Mi ha proposto anche un'altro tipo di lavoro: tra ogni putrella vi è uno spazio di 1mt o poco più, in questo spazio vorrebbe mettere dei tavelloni di mattone che coprano tutti gli spazi e sopra fare una piccolissima gettata, cosi il soffito sarà solo da rasare senza mettere cartongesso e sulla gettatina di sopra sarà da mettere solo pavimento galleggiante... voi cosa ne pensate? quali sono i pregi o i difetti di entrambe le soluzioni? grazie a tutti

5 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Carissima

    da quello che ho capito non hai ancora fatto il lavoro ma solo preventivi se e' cosi' ti consiglio:

    Utilizza dei travi di legno di abete da 15x10 distanza massima 50/60 cm

    sopra i travi metti dei tabbelloni da 20x2 cm di spessori e fissali con delle viti di acciaio, dopo aver fatto un foro passante della misura inferiore es: viti da 6mm foro da 5 mm lunghezza viti 40 mm.

    mettile a 30 cm di distanza l'una dall' altra.

    sopra fissa con dei chiodi di acciaio a V una paglia di acciao, tipo quella per intonaco maximo 10x10

    e fai impastare la calce con sabbia fine pulita pietra frantumata 5mm massimo,

    Scusa ma sono ecologista e spero che non utilizzi ferro e cemento

    le dosi sono 1 di calce una si sabbia ed una di pietre, acqua fino ad ottenere una pasta che possa tirarsi senza asciugare subito, prima devi bagnare con acqua di calce il pavimento:

    L'acqua di calce si ottiene con un kilo per 20 litri di acqua.dopo una ora hai ottenuto l'acqua di calce.

    dopo un paio di giorni e asciutto, nota che mentre si asciuga la calce assorbe anidride carbonica,

    hai un soppalco ecologico e senza aver contribuito alla emissione di CO2 nell' atmosfera, anzi hai contribuito alla sua riduzione. Ora puoi mettere sopra dei listoni gallegianti a piacere:

    Sotto il pavimento di consiglio di utilizzare una canna di bambu quelle legate tra loro prezzo modico

    Fissale al soffitto con i chiodi di acciao a V. poi fai preparare della malta (1 di calce una di sabbia fine pulita e fissala al soffito, dopo passaci una mano di lecche di cal(1 kilo 5 litri )

    cuando e asciutta falla rasare e verniciare, con vernici al acqua:

    Hai dato un contributo importante nella non emissione di CO", hai un soppalco anti bacterico

    anti onde electromagnetiche resistente al fuoco ed anti sismico:

    Ciao auguri per il lavoro

    Fonte/i: Esperienza di lavoro
  • ElleK
    Lv 4
    8 anni fa

    Staticamente entrambe le soluzioni sono efficienti.

    Le travi HE di tipo A sono (generalmente) utilizzate per essere messe in verticale, in quanto la loro forma (quadrata) riduce la possibilità di sbandamenti laterali. Per un soppalco ti consiglio le travi di tpo IPE più leggere (a vantaggio del carico sulle murature) ed egualmente resistenti per questo scopo.

    Ricorda di dire al muratore che le travi in ferro, una volta appoggiate nella muratura, non devono entrare in contatto con il mattone o con la malta, ma deve frapporre un materiale morbido (es. tavola di legno).

    Se il soppalco è di misura ridotta, come sembra, potresti ricorrere a scatolari, 100x50 o 120x50 con passo più stretto (60/70 cm) ed il lavoro si velocizza senza perdere la sicurezza.

    Circa le due soluzioni proposte devi valutare considerando che:

    Il legno (da 35mm) è assolutamente efficace veloce e leggero ti da un effetto "rimbombo" quando cammini (se non lo getti o intervieni in altro modo) ed è leggermente meno prestante.

    Il solaio in ferro e laterizio pesa molto dippiù (tre volte tanto) ed è più laborioso metterlo in opera: è un solaio vero e proprio. Forse per un semplice soppalco potrebbe essere anche troppo.

    Sotto è perfetto il cartongesso.

    Fonte/i: Architetto
  • Anonimo
    8 anni fa

    la prima mi sembra decisamente ottima e ottiene anche un buon isolamento acustico che non guasta

  • 8 anni fa

    Escluderei di mettere mattoni. Peso inutile senza contributo strutturale.

    Listoni da 35-50 mm vanno più che bene. Il cartongesso è per estetica.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    si vabbè,le putrelle non sono quelle giuste,xchè l'he tiene in compressione,cioè tiene messa in piedi,mentre l'h tiene in orizzontale.niente paura,la tenuta è la stessa cmq.per ottenere la massima tenuta da una putrella,la fai riempire con la malta di sabbia/cementoe ci applichi i mattoni pieni dentro allo scanso,x tutta la lunghezza.dopodichè,è impossibile che si pieghi sotto qualsiasi peso.pensa che per piegarsi dovrebbe spezzare tutti i mattoni.poi penso che sia valida l'idea dei listoni,ma da 35 mm non mi convincono tanto,meglio da 50 mm.così avrai una solidità massima.se voleva fare il getto di cemento e mattoni,non aveva scopo metter le putrelle,metteva i travetti in cemento armato,i mattoni per pavimento (pignatte)fra essi,poi rete elettrosaldata e getto di calcestruzzo con sabbia e cemento finale.un pavimento normale insomma.cmq vai di legno,metti i listoni da 5,falli montare già grattati e alla fine dagli una vernice trasparente ad acqua sopra.sotto va bene il cartongesso.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.