Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 8 anni fa

Perché le donne sono convinte che gli uomini siano animali che non devono essere animali?

Non vi è una grossa contraddizione in questo ambiguo pensiero?

Ovvero non è come dire: sei un animale che deve comportarsi come dico io!

Perché non ci chiamate... Boobie?

Aggiornamento:

Yuki, io quando devo tenere conto delle vostre reazioni animalesche lo faccio senza pensare che dovreste comportarvi in modo diverso da voi stesse.

Insomma non pretendo che siate delle filosofe magari pure intellettualmente oneste: siete animale e mi aspetto vi comportiate secondo la vostra natura.

Per dirla in altri termini, chi si aspetta di provocare un serpente senza che questi lo morda o è un pazzo oppure possiede un'abilità non certo comune.

In ogni caso il serpente farà il serpente però.

Aggiornamento 2:

Lilith, pensi che questo me lo sia inventato io?

Io sento quello che dite e leggo quello che scrivete.

Quindi considero che a muovere ed indirizzare le vostre azioni vi sia un pensiero che le sostiene.

Sbaglio a dedurre che le donne pensino quel che scrivono?

Aggiornamento 3:

Pietruzza, ma chi ha ragione???

Perché non usi il soggetto nella composizione dei tuoi sproloqui?

Ah... bentornata! :))

Aggiornamento 4:

Yuki, stai parlando di aria fritta.

Razionalità e morale sono concetti inventati dall'uomo per giustificare il proprio comportamento in questo mondo come corretto e giusto.

Non hanno una dignità universale ne sono condivisi nei principi da tutti l'umanità.

Son solo opportunismi più o meno ristretti a comunità costrette a condividere gli stessi spazi.

Si mutuano normalmente i principi della tribù che vince le guerre, ovvero gli assassini più forti dettano la razionalità e la morale.

Niente di cui andarne fieri, dunque, solo espressioni di un animale con qualche grado di libertà in più rispetto agli altri. :)

Aggiornamento 5:

Lilith, questa è la solita polemica sulle generalizzazioni: è trita e ritrita.

E' una domanda su answers, non è detto che sia esaustiva del mio pensiero e soprattutto essendo una domanda e non una relazione sulla psicologia femminile di massa non afferma ne postula niente.

Chiede semplicemente lumi su un apparente modo di fare o di pensare generalmente riscontrabile nei soggetti di genere femminile, tutto qui. :)

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    o.O

    Quindi anche noi donne siamo animali che possono comportarsi come tali e di conseguenza se ho abbastanza forza fisica (cintura nera di karate ù.ù LOL) posso stuprare uno solo perché va in giro a torso nudo, anche se magari lui pensa che sia una cozza. Interessante.

    Certo, ma il punto è che il serpente non ha una razionalità nè una morale, il serpente non sa distinguere il bene dal male, il serpente sa soltanto cosa fare per sopravvivere. L'uomo (inteso come essere umano, perché questo siamo, non siamo animali) è dotato sia di una razionalità che di una morale. Oppure abbiamo solo il pene e la vagina? Se tu hai solo il pene (e non credo sia così sinceramente) e ti va bene così, buon per te. Ma io non ho solo una vagina. Sò cos'è giusto e cosa no, sò cos'è il bene e sò cos'è il male, ho una razionalità e una morale che mi permettono di comportarmi quale l'essere umano che sono e non un animale. Ciò che ci distingue dagli animali è proprio il fatto che loro vivono fondamentalmente d'istinto. Il nostro istinto, pur essendoci, è fortemente limitato rispetto al loro, proprio perché siamo dotati di un organo che oltre a controllare il nostro corpo ci permette anche di fare ben altro, quale il pensare, il riflettere, il ponderare e il non cedere al nostro istinto quando ciò è sbagliato. Perché non sempre cedere all'istinto è una cosa buona e la nostra razionalità è lì proprio per questo.

    Mi sembra che siate proprio voi uomini a definirvi animali, non noi donne.

    A me nessuno ha imposto di pensare che uno stupro, un assassinio, la corruzione e via dicendo sono sbagliate. Nella mia sfortuna ho avuto la grandissima fortuna di non avere nessuno che plasmasse la mia mente. Ciò che penso è frutto di quello che osservo (non vedo, osservo). Ho un cervello che per fortuna mi permette di ragionare e di rendermi conto quando faccio del male a un'altra persona, fisicamente e psicologicamente parlando. Per te sarà anche aria fritta, ma io non la vedo affatto così. Continuo a pensare che siate voi a definirvi animali. Io non lo sono. Certo, lo sono state le scimmie da cui proveniamo, ma io no. Sostanziale differenza di punti di vista, capita :)

  • Anonimo
    8 anni fa

    Sai che fondamentalmente hai ragione!

    E la cosa super divertente è che è proprio nel tuo incipit, che si svela tutto!

    Convinte!

    Noi siamo convinte.. voi no!

    Ecco! Ora le so proprio tutte! Evviva!

    @Grazie! ...ma non c'è nessun errore! :PP

  • lilith
    Lv 7
    8 anni fa

    Questi discorsi sono avvilenti, non so ancora se lo sono per il solo pensare che possa esserci un fondo di verità o per la presunzione di sapere cosa pensiamo noi donne.

    -----------

    Sbagli a considerare il pensiero di qualcuno come universalmente condiviso.

    Se dovessi seguire lo stesso tuo trend, dovrei pormi esistenziali dubbi sul perché e per come voi uomini pensate che le donne siano tutte poco di buono.

    Il pensiero di uno non è il pensiero di tutti.

    Che poi, abbinare la parola pensiero ad Answer è un vero atto di coraggio.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Gli uomini sono tutti uguali perché le donne li scelgono tutti uguali

    Fonte/i: my mind
  • Anonimo
    8 anni fa

    intendono come un cane

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.