Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 8 anni fa

EHI RAGAZZI. MI SERVE ASSOLUTAMENTE ENTRO 1-2 ORE UN TESTO ARGOMENTATIVO SUL CAR SHARING E IL BIKE SHARING 10!?

10 PUNTI AL MIGLIOREEEEEEEEEEE!

PLEASE PLEASE PLEASEEE

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Il bike sharing (traducibile come "condivisione della bicicletta", talvolta indicato come servizio di biciclette pubbliche) è uno degli strumenti di mobilità sostenibile a disposizione delle amministrazioni pubbliche che intendono aumentare l'utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici (autobus, tram e metropolitane), integrandoli tra loro (trasporto intermodale) e integrandoli dall'utilizzo delle biciclette condivise per i viaggi di prossimità dove il mezzo pubblico non arriva o non può arrivare. È quindi una possibile soluzione al problema dell'"ultimo chilometro", cioè quel tratto di percorso che separa la fermata del mezzo pubblico alla destinazione finale dell'utente.

    Caratteristiche [modifica]

    Il bike sharing prevede che siano installate delle stazioni in diversi punti della città dove collocare le biciclette. Le biciclette sono bloccate e sono utilizzabili dopo averle sbloccate o con una chiave o con una tessera contactless (RFID).

    Il servizio non è quindi generalmente usufruibile da tutti ma richiede una registrazione per la consegna delle chiavi o della tessera: in questo modo si scoraggiano i furti poiché si è a conoscenza di chi ha utilizzato la bicicletta in quel momento.

    A seconda del sistema, alla fine dell'utilizzo la bicicletta può essere riportata in un'altra stazione o obbligatoriamente nella medesima stazione di partenza.

    Generalmente la prima mezz'ora o ora è gratuita, poi il servizio è a pagamento e più usi la bicicletta (e quindi non la condividi) più il costo aumenta; questi sistemi possono prevedere anche abbonamenti mensili o annuali. Esistono anche sistemi, installati soprattutto nelle città più piccole, completamente gratuiti (salvo il pagamento di una cauzione per la tessera o la chiave).

    Il servizio è generalmente attivo 24 ore su 24, ma esistono anche sistemi vincolati a un orario.Finanziamenti [modifica]

    Molti dei servizi su abbonamento funzionano grazie a partenariati pubblici e privati. Parecchie città europee, tra le quali Lione, Parigi, Londra, Barcellona e Stoccolma, hanno preso accordi con compagnie pubblicitarie che forniscono il comune con migliaia di biciclette a titolo gratuito (o sottocosto). In cambio alle agenzie pubblicitarie viene permesso di apporre della pubblicità sia sulle biciclette che in altri punti della città.

    La condivisione di biciclette nel mondo [modifica]

    Fonte/i: ecco please 10 puni per favore puoi rispondere anche a una mia domanda ? e sulla scuola per favore ti prego lo aperta pochi mi nuti fa alle 15:00
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.