Anna C. ha chiesto in Politica e governoGoverno · 8 anni fa

Il Presidente della Repubblica italiana può rimandare a nuovo esame?

una legge di riforma costituzionale?

Me lo chiedo perchè essendo una legge che richiede maggioranze qualificate, in se dovrebbe essere già pregna di contenuti ampiamente condivisi.

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Credo che il Presidente della Repubblica possa rinviare al Parlamento una legge che non abbia tutti i requisiti di costituzionalità e disponibilità finanziaria richiesti, facendo presente il suo punto di vista, ma senza interferire con il suo contenuto politico.

    Abbiamo avuto, purtroppo, leggi che il Presidente della Repubblica ha "dovuto" promulgare, pur non condividendone il merito, come penso sia successo con la legge elettorale vigente.

    Il Parlamento non è tenuto a far effettuare verifiche esterne ad una legge che licenzia; pertanto, quella legge, pur se in buona fede, può essere difettosa e provocare il rinvio da parte del Presidente della Repubblica.

    Va notato che se il Parlamento riconferma integralmente la legge, il Presidente non ha alternativa alla sua promulgazione, se non rinunciando al suo incarico.

  • 8 anni fa

    Sì. Il Presidente della Repubblica, nel nostro Paese, non ha molti poteri. Tuttavia, se si tratta di una Riforma della Costituzione (precedentemente discussa e approvata sia presso la Camera dei Deputati, sia in Senato) può rifiutare il proprio assenso (quindi la rifiuta), in attesa che gli venga sottoposto un testo più consono.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.