Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 8 anni fa

Che strada devo scegliere in questa situazione ?

Ciao a tutti, mi trovo di fronte a due strade che marcheranno la mia futura vita, ho 16 anni.

i miei genitori e parenti pretendono che io finisca il liceo e cominci una facoltà', e ciò mi fa riflettere, io non ho mai amato lo studio, però adesso e una cosa diversa, sto prendendo 3 nella parte teorica di ogni materia, la mia vita scolastica consiste solo nel andare a scuola, dormire e tornare a casa, luogo da cui uscirò solo la mattina seguente. un tempo , prima di trasferirmi , abitavo in un' altra regione, dove avevo amici e forse ( se fossi rimasto ) anche una ragazza, essendo straniero ( e avendo anche un leggero strabismo , che non mi permette di muovere un occhio a guardare verso sinistra ) oltre ad aver inizialmente perso ogni volontà e auto-stima,mi sono chiuso in me stesso da ormai un anno, insomma, dov'ero prima mi sentivo VIVO, sapevo che agli amici faceva piacere la mia presenza, il fatto di sollevare il morale quando gli altri avevano bisogno e anche il fatto di non aver mai fatto pesare i miei problemi addosso a nessuno, mascherandoli sempre,vivevo per strada ( nel senso che a casa ci stavo per dormire e mangiare, totale 10-11 ore ) ,ma quel stile di vita, lo amavo !!

da quando mi sono trasferito ho cominciato a fare sollevamento pesi per soffocare la rabbia e non far pesare nuovamente nulla a nessuno della mia famiglia, ho cominciato a bere, soffrivo di depressione , adesso invece sto avendo un esaurimento nervoso, che non mi permette di dormire 8 ore unite.sempre da quando sono via, ho cominciato ad ascoltare musica, che a quanto pare mi calma e mi fa sentire bene, solo che :

ho dovuto rinunciare al sollevamento pesi perché mia madre pensa stia esagerando,

per restare sveglio a scuola e alzare i voti ho cominciato a bere almeno 2 caffè al giorno,

precedentemente ho avuto una discussione con mia madre che riguardava la musica e il fatto che ho sempre le cuffie , ascolto hip hop rumeno, che lei definisce musica psichedelica, mi sono chiuso in me, non ho amicizie, essendo esteticamente brutto ( anche se con il fisico palestrato come quello di un 22 enne ).

dentro sono morto,

vitalità ? no

creatività ? no

bontà ? no

violenza ? si

sto avendo incubi la sera e sento che sto per scoppiare , non voglio fare male a nessuno,voglio solo tornare dov'ero prima e continuare la mia vita da strada, nulla di più.

ho provato a parlare con lei esprimendo ciò che non mi va giu,ma lei mi considera un bambino, pur avendo un iq di 135 ( se volete verificate il vostro su : www.psicologi-psicoterapeuti.it/test/mensa )ed essendo mentalmente maturo , e avendo una capacità di ragionare definibile matura, e non facendo parte della generazione : bimbi minch1a , non essendo un ******** ed essendo stato sempre in piedi a difendermi l'orgoglio ,avendo un conto con 800 € guadagnati da me in 2 settimante, penso di conoscere abbastanza per potermi

per chiarire, questa non è la solita isteria che hanno avuto tutte le persone normali, io lo so, e non voglio entrare nei particolari . voglio solo un parere, stare a casa e soffrire dentro per chissà quanto

oppure

scappare di casa e andare a VIVERE ? pur sapendo le conseguenze : soldi , riparo , mangiare, e il dolore che proverà mia madre ( alla fine lei voleva solo che io abbia un futuro che per lei è migliore per me, ma sarebbe come farmi vivere in cattività )

grazie a chi risponderà , un saluto ;)

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Hey. Ok, mentre stai leggendo in questo momento, i tuoi occhi sono puntati sulle mie parole...

    Ok- era per sdrammtizzare, e voglio che tu ti faccia un autoesame serio mentre mi leggi. Fai un respiro profondo quindi, e ferma per qualche minuto ciò che rimane fuori.

    Quello che voglio dire è che la tua vita mi sembra caotica, senza basi, e sei piuttosto immaturo.

    Quello che farei io fossi in te, ricomincerei tutto da capo, una cosa alla volta.

    Per prima cosa, trobarsi un hobby.

    Che non sia pesi. Un hobby tranquillo e il più fantasioso possibile. Disegna, Canta, Suona, Scrivi(romanzo, poesie, canzoni..). Seguilo spesso, non dico ogni giorno ma seguilo e dimenticati di tutti i tuoi problemi.

    Secondo: il tuo strabismo non ti rende nè più nè meno. So che dev'essere fastidioso pensarci, per cui, non pensarci e fai finta come se niente fosse. Anzi prova a pensare come un pregio.

    Questo è per dirti: sii ottimista.

    Terzo: smetti di bere caffè. Rendono nervosi. Com'è che io vado a scuola e sto tutto il tempo senza addormentarmi? Anche io ho molti problemi, non siamo gli unici, ma non lascio che problemi esterni come la scuola o il lavoro rovinino la mia vita: sonno e impegni sono due cose staccate: il primo precede perchè si parla della tua salute. Non peggiorarti.

    Quarto: ascolta quello che vuoi.

    Non so se l'hip hop rumeno sia proprio rilassante, io ascolto i Beatles e posso dire che lo sono e mi piacciono da morire. Non per questo ti obbligo, nè ti faccio pesare cosa ascolti. Quindi non ascoltare chiunque ti dice ciò e tu non obbligare nessuno.

    Quinto: fai buone azioni (?)

    Sarà banale da dire, ma fare buone azioni rende felici.

    Non aspettarti una ricompensa da ciò che farai, anzi rifiutala nel caso qualcuno voglia, ringrazia e sorridi.

    Ricevere un sorriso di risposta sarà piacevole.

    Sesto: ora parlo dei voti di scuola. Non tutto è perso, hai ancora una dozzina di giorni a natale.

    No, non fare "a gennaio mi riprendo!" ma incomincia SUBITO.

    Studia, so che scoccia, guarda è un problema anche mio, ma ce la si può fare.

    Studia anche durante le vacanze. Vorrei che a gennaio arrivassi al 6.

    Per ora ho finito, ma si potrebbe continuare all'infinito...

    Certo che un brutto risultato delude, ma niente delude per l'eternità.

    Dacci dentro! Conto su di te, non avere paura, John...

    Fonte/i: Peace & Love. La soluzione è dentro di te :)
  • 4 anni fa

    Tuo papà è bravo a parlare, peccato che lui non ti cube che ancora non è riuscito a risolvere i suoi personali di problemi. Quando si fa vedere migliore di te criticandoti in realtà ti sta dimostrando quanto è debole, lui deve demotivarti perchè è stato sempre abituato a non sentirsi stimato, sicuramente. Quindi fai quello according to cui ti senti di fare, se l. a. tua aspirazione è l. a. medicina falla, poi sarai tu a stabilire se è o non è il percorso adatto a te.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.