Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneTest attitudinali · 8 anni fa

Come usare parole più raffinate?

Allora per domani a scuola mi serve un tema Comico realistico che io già so cosa scrivere ma non so per certo come scrive. VORREI USARE PAROLE PIU' RAFFINATE E COMPLESSE. Ecco di cosa si tratterà il mio tema:

Un giorno ho fatto spaventare mia mamma mentre giocava al computer. Quando per 5 minuti era andata in cucina, io mi sono nascosto sotto il tavolo e quando è ritornata dopo un po' di minuti l'ho fatta spaventare facendo sbucare la mia mano da sotto il tavolo. Si è spaventata così tanto che senza accorgersene ha dato i calci sotto il tavolo schiacciando le mie mani.

Devo fare un tema che ha questa diciamo Traccia Ma io voglio usare parole più complesse e più raffinate. Mi riformulate questa frase che ho detto? E se potete in base a quel che ho scritto aggiungete qualcosina in più.. punti al migliore Grazie P.S. Se è possibile, gentilmente potete rispondere entro le 21:30?? Grazie

Aggiornamento:

Scusate ho dimenticato i punti da dare al migliore quanti sono.. I punti che darò sono 20.. Grazie :)

Aggiornamento 2:

si infatti ho sbagliato a scrivere.. volevo dire 10 Punti

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Vabbene, io, come chiedi tu, te lo riscrivo in maniera più raffinata, però fossi in te mi allenerei ad aggiungere più dettagli anche alla "traccia".

    Un giorno decisi di fare uno scherzo a mia madre. Stava giocando a scacchi sul computer, uno dei suoi giochi preferiti perché la rilassa molto, e probabilmente perché è anche l'unico a cui è capace di giocare. Era sera e io ero molto annoiato; stranamente, non ero talmente oberato di compiti da dover passare la serata chiuso in camera a studiare. Però mi sentivo inquieto e la noia minacciava di sopraffarmi. Fu forse per questo che quando mia madre si alzò e si recò in cucina per farsi un caffé decisi di nascondermi sotto al tavolo. Inizialmente non sapevo nemmeno io cosa stessi facendo, semplicemente mi era parso naturale nascondermi e farle uno scherzo. Poi iniziai a sentirmi stupido, così pensai di rimanere nascosto lì finché non si fosse alzata di nuovo. Ogni tanto sbriciavo l'orologio appeso al muro; ormai era passata quasi un'ora quando compresi che mia madre non aveva alcuna intenzione di spegnere il pc, e non potevo più sopportare di restar lì a fissare le sue ciabatte muoversi sotto al tavolo e agitarsi ogni volta che perdeva o si accorgeva di aver sbagliato una mossa. "Basta, volevo farle uno scherzo e ora mi prendo le mie responsabilità e porto a termine ciò che ho iniziato", pensai. Emisi un rumore che consideravo spaventoso e allungai una mano da sotto il tavolo. Mia madre reagì in maniera straordinariamente veloce; dapprima fece un balzo sulla sedia, allungando le gambe fino a colpirmi in pieno viso con una ciabatta. Poi scattò in piedi, calpestandomi una mano e facendo cadere la tazza di caffé che si frantumò a terra. Inutile dire che seguì una terribile sgridata seguita da un castigo altrettanto terribile. E pensare che ho perso ben un'ora per mettere in pratica il mio scherzo!

    Spero che ti vada bene, sono riuscita a stare anche nei limiti orari, come puoi vedere :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.