Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

D'Alema dice che Monti non si dovrebbe ricandidare!?!?

... aldilà del pulpito di D'Alema, ma secondo voi in questa fase siamo pronti a tornare ad un qualunque governo tradizionale o avremo ancora bisogno di un governo tecnico che cmq qualche risultato ha dato!?!?!?!

Cioè possiamo fare a meno di Monti data la penuria di personalità politiche italiane autorevoli a livello internazionale!?!?!?!

Aggiornamento:

@Nexus, è vero Monti è stato appoggiato anche dal PD al governo, ma ciò è stato dettato dalle necessità, perchè sarebbero stati incapaci di venirne a capo..

se non fosse stato per Monti chi avrebbe evitato il disastro, D'Alema forse!?!? Siamo seri sembra molto più interessato a vincere le elezioni che a fare il bene dell'Italia.. cioè tagliare fuori dal governo Monti, sarebbe un autogol..

Aggiornamento 2:

@Lucianina, dai allora mandiamoci topo gigio al governo così sei contenta e ti senti rappresentata..

Aggiornamento 3:

@ Franzisk intanto ti ringrazio della risposta.

Data la proverbiale ingovernabilità dell'Italia, ora, sull'orlo del baratro, è stato necessario chiamare in causa un terzo che avesse prima di tutto la credibilità internazionale per migliorare la situazione...

Come si può avere la fiducia che un governo regolarmente eletto, in questa fase, sia in grado di garantire la stabilità del paese dato il quadro politico?!!? .....Non credo che Monti non abbia dimostrato intelligenza politica, tutt'altro, non a caso gode di tutta questa credibilità, sopratutto all'estero. E si badi questa non è una cosa di poco conto per un leader di un paese moderno, sopratutto in questa fase..

Sicuro che un governo Bersani, con anche Monti presidente della repubblica, sia in grado di assicurarci contro le sfide che ci attendono con Vendola o la Camusso con tutto il rispetto!?!?

Il presidente della Repubblica non ha un ruolo prettamente operativo e la coalizione difficilmente reggerà alle sfide sen

Aggiornamento 4:

.. senza spaccarsi come è già avvenuto.

In realtà andrebbe di nuovo garantita la leadership superpartes di Monti, perchè questa è l'ipotesi migliore per il paese oggi. Questo potrebbe avvenire solo se le forze politiche fossero ragionevoli e tralasciassero i vantaggi personalistici. Ma questo non avviene ora, infatti una parte non vuole candidarlo perchè ha le elezioni in tasca, l'altra parte invece è cotta e cerca di accapparrarselo in ogni modo. Ora, Monti è stato invitato alla riunione del PPE, ma non può essere una colpa, in che modo dovrebbe riuscire a candidarsi per avere ancora un ruolo operativo in Italia lasciando fuori Berlusconi?!?!

Senza un accordo trasversale dei partiti sul ruolo di Monti, il PD dovrebbe in qualche modo assicurargli un ruolo operativo e vincere mandando in malora B., ma lo zoccolo duro dell'elettorato si rivolterebbe.... Allora dovremmo aspettarci un altro miracolo di Napolitano?!?

Aggiornamento 5:

@ L'ipotesi Monti primo ministro-bis per me rimane la migliore, è difficile, quasi fantapolitica ora come ora per tutti i motivi detti, ma qualcosa potrebbe succedere e spero, nel caso, che il PD non ci rimetta per colpa dei soliti noti.

L'ipotesi che Bersani lasci fuori Vendola dalla coalizione è suggestiva, ma non so se Monti accetterebbe di schierarsi ed essere un superministro dell'economia. A meno che non ci fosse un accordo trasversale tra i maggiori partiti che destini, qualunque sia la coalizione al governo, il ruolo di ministro dell'economia a Monti e qua Napolitano avrebbe un ruolo fondamentale..

Infine c'è l'ipotesi Monti presidente della Repubblica, ora, certo probabilmente lui è il migliore per ricoprirlo, ma il suo ruolo cambierebbe radicalmente, non avrebbe più la capacità di determinare l'indirizzo di governo, potrebbe bloccare le leggi si, mediare, ma i suoi poteri sarebbero per lo più di garanzia, ad ogni modo meglio di niente, sarebbe cmq

Aggiornamento 6:

.. un atto di responsabilità!

9 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Ascolta, io ho letto l'intervista di D'Alema e mi trovo completamente d'accordo su tutto (o quasi). Il prossimo governo deve essere politico e rappresentativo della volontà popolare; il governo tecnico andava bene per fronteggiare una situazione di emergenza e per un periodo limitato (un anno dalla scadenza della legislatura) ,ma ora che il suo mandato è esaurito bisogna regolarmente andare a votare e poi formare un governo in linea con la maggioranza parlamentare che è uscita dalle elezioni. E' fondamentale che il nuovo Presidente del Consiglio sia scelto dagli elettori: solo così avrà piena legittimità democratica e potrà operare bene e per tutta la legislatura. Io capisco le tue preoccupazioni relative alla crisi e alla nostra credibilità internazionale. Dobbiamo però essere obiettivi: questo Monti non è un gran cervello politico. Già il fatto che sia pronto ad allearsi col partito che lo ha appena sfiduciato mi suscita delle perplessità (anche se spero che la sua improvvisata alla riunione del PPE sia stata in realtà solo una mossa per far fare una figuraccia a Berlusconi). E' vero che, come dici tu, ha riassestato il bilancio e probabilmente ci ha evitato il disatro finanziario, ma tutto sommato in 12 mesi non ha proposto/realizzato niente di originale. Anche le poche riforme che ha attuato erano tutte contenute nella lettera inviataci dalla Bce ed erano già presenti da anni nell'agenda di altri politici (Ichino, Rossi, Cazzola). E' un buon esecutore, un bravo tecnocrate (lo dico in senso positivo) ,una persona competente. Un conto però è "far quadrare i conti", un altro avere una visione e un progetto per il Paese e saperlo portare avanti. Per fare questo, piaccia o no, ci vuole un politico "puro". Vogliamo davvero avere al governo per 5 anni un flemmatico professore "ragioniere" che non ha una visione politica e fa tutto quello che gli dicono a Bruxelles ? Oltretutto una candidatura da parte di Monti non sarebbe molto rispettosa del suo ruolo di senatore a vita e di capo di un governo di larghe intese. Secondo me può essere invece un ottimo candidato alla Presidenza della Repubblica. Con la riforma che introduce il vincolo del pareggio di bilancio in Costituzione il Capo dello Stato dovrà anche vigilare sulla correttezza delle manovre economiche e sul rispetto dei trattati UE, perciò Monti può darci la stessa credibilità internazionale anche dal Quirinale. E sarebbe un Presidente di tutto rispetto. Quindi dai retta a me, meglio un presidente del consiglio politico (io mi auguro che sia Bersani) sostenuto da un'ampia maggioranza e Monti Presidente della Repubblica (eletto da tutte le parti politiche) per i prossimi 7 anni.

    @Dukko

    L'ideale sarebbe che Bersani andasse da solo, come già alcuni gli stanno suggerendo. Con questa legge elettorale il PD può ottenere tranquillamente la maggioranza assoluta alla Camera senza stipulare alleanze con Vendola & co (che in questo caso non entrerebbero neanche in Parlamento, data la soglia di sbarramento al 4%). Io credo che il "miracolo" sia possibile anche al Senato: è sicura la vittoria PD nelle 4 regioni rosse e se riesce ad essere il primo partito anche in quelle considerate "in bilico" ( Piemonte, Lazio, Campania) potrebbe saltar fuori la maggioranza anche a Palazzo Madama. Non ci sarebbe quindi bisogno di formare nessuna coalizione. Vale la pena di tentare l'impresa. La coalizione che prospetti tu invece sarebbe molto variegata e instabile anche perchè dovrebbe necessariamente includere Berlusconi. Il quale certamente chiederà qualcosa in cambio (potrebbe essere la Presidenza della Repubblica oppure leggi ad personam o scudi giudiziari) . Quell'uomo non fa nulla gratis, rimane molto pericoloso e inaffidabile (ti ricordo che un anno fa al governo c'era lui e ci stava portando dritti al default). Costituirà un problema per il paese finchè non sarà stato relegato all'opposizione (non voglio sembrarti estremista ma la vedo così, troppe ce ne ha combinate finora). Non è poi detto che un governo Bersani sia necessariamente succube della Cgil: probabilmente si atterrà all'agenda Monti, con una maggiore coloritura "sociale". Hollande in Francia sta operando in questo senso, con buoni risultati. Bersani potrebbe anche decidere di fare il "colpaccio" e nominare Monti ministro dell'Economia (come fece a suo tempo il centro-sinistra con Ciampi). Un tandem Bersani-Monti sarebbe il massimo, avrebbe stabilità politica e calmerebbe i mercati. Dubito però che il professore accetterebbe. Rimane quindi l'ipotesi Quirinale. Non sono d'accordo sul fatto che sarebbe un ruolo non operativo (pensa alla presidenza Napolitano ! ) e sinceramente preferisco ritrovarmi Capo dello Stato una persona del livello di Monti che non un mediocre come Casini o un fanfarone come Prodi. Ne riparliamo magari in un'altra domanda...un saluto ^_^ !!

  • 8 anni fa

    Secondo me Monti si dovrebbe ricandidare in quanto, anche facendoci sputare molto sangue, ci ha alleviato il problema della crisi, ora tutti quanti i partiti politici (tranne Berlusconi [*********] che dice a Monti di ricandidarsi) vojono che Montì si dimetta perchè vedono il governo tecnico come una dittatura in cui c'è posto solo per il governo tecnico e non per i partiti politici...quindi i partiti volendo un po' del "buon latte" dello stato se la prendono con Monti fregandosene se ci sta aiutando o meno...basta che il latte sia loro...

    Fonte/i: Esperienza
  • lammy
    Lv 4
    4 anni fa

    A parte il fatto che non sono di quella "parrocchia", ma quando un politico ha chiaramente fatto il suo pace, è bene che se ne vada, according to il bene del Paese, prima ancora che della sua parte politica!!!

  • 8 anni fa

    Povero PD! Hanno le elezioni in tasca ma tremano perché la mossa di Berlusconi li ha spiazzati. Monti è una figura, per l'italiano medio (che non significa affatto stupido), di stabilità e di maggior "certezza" in Europa. Se Monti accetta di essere leader di un'ampia unione di moderati, ecco che avviene il colpo di coda, perché non dimentichiamoci che la maggior parte degli italiani sono "moderati" e anche un po' borghesi e storicamente si sentono meglio rappresentati dal centrodestra, non da gente come Vendola o (ma chi è?) Bersani.

    Ovviamente D'Alema cosa poteva dire? Non si candidi signor Monti, perché se lei si candida la destra vince e lei governa. Se vinciamo noi, invece, lei governa lo stesso perché la chiameremmo comunque noi. Quindi non si candidi, se ne resti fuori dalle palle che la convocheremo con calma da vincitori delle elezioni.

    Quindi cosa succederà? Succederà che Monti deciderà con chi governare, destra o sinistra, e poi se vuole la destra accetta la candidatura, altrimenti se ne sta nell'ombra ad aspettare che bersani lo chiami, con Ventola che strilla.... perché di lavoro "sporco" ce n'è ancora da fare e nessun politico "tradizionale" vuole legare il suo nome a quel lavoro.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • "...se non fosse stato per Monti chi avrebbe evitato il disastro,..."

    ...........ANCHE TOPO GIGIO AVREBBE SAPUTO FAR MEGLIO DI MONTI

  • 8 anni fa

    ....se vuoi possiamo proibirgli di parlare....mi pare che abbia detto che Monti non si dovrebbe candidare contro una parte politica (PD) che l'ha sostenuto sino ad ieri....

  • ?
    Lv 7
    8 anni fa

    In altre parole ha detto "Ritornino in campo le mummie"!!!

  • Anonimo
    8 anni fa

    D'Alema come ho giá risposto in vari post..é uno dei pochi che ha capito la realtá dei fatti, forse anche Berlusconi, ma la sua natura idiota lo spinge a sfruttare la situazione per un vantaggio suo, (ha anche delle manie di protagonismo piú che altro).

    La situazione attuale é che le lobby finanziarie mondiali stanno dettando legge e i politici sono loro esecutori, perché sono dei loro stipendiati.

    Leggetevi bene la storia degli ultimi 250 anni... e non quella nei libri di storia che ci stampano..ma quella fra le righe, poiché il Diavolo si nasconde fra i dettagli.

    Non esiste nessuna rivoluzione politica o quant'altro di altra natura che non sia stata finanziata e guidata dai poteri occulti finanziari: Lenin diceva che " anche se le rivoluzioni si propongono dei cambiamenti radicali, c'é sempre una forza occulta che fa deviare il corso degli eventi a suo favore.."

    Queste forze occulte sono i detentori del denaro.

    il 666 é un numero Di uomo Computi chi ha mente..(Soluzione in 1Re capitolo 10) il marchio é i Soldi / Oro.

  • 8 anni fa

    fostro stupito komunistello acitarsi con kiappe su craticola

    lui capito che non potere mandare suo amico cesare pattisti a trovare monti...

    a trovare perlusconi si... ma se lui mandare a trovare monti io mettere missile amerikano o russo a sua scelta in suo kulo e spetire lui su marte

    perlusconi fenuto in ginocchio ppe e detto che monti nuovo capo pdl e io kuletto kiavabilissimo

    ha ciurato che metterà tante tasse e parlerà sempre pene di europa di cermania

    ora lui preferibile a fostri stupiti komunisti antiquati

    foi italianen scelto fifere come barboni per pagare fostri 8.000 macistrati tutti più di obama !!!

    scelto di pagare per re giorgio napolterronen 25 folte qvello che gli americani pagano per obama !!!

    scelto di pagare presidente enel 16 folte stipendio di obama

    scelto di pagare fitalizi da favola per ogni idiota che afete scelto per rappresentare fostra idiozia

    scelto di afere 50.000 cuardie forestali a fare un caxxen in regno tue sicilie

    ora foi italiani dofete fotare monti e pagare prezzo di fostra stupidità

    se foi italiani scelto fifere come barboni per mantenere fostra kasta come sceicco... sono caxxi fostri e teteschi detto me di mandarvi a fare inkulen

    massimen talemen potere tornare in suo sarcofago

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.