Salve, sono andato in uno studio dentistico per la ricostruzione di un dente: nonostante l'anestesia...?

Ho provato un dolore atroce!

Incompetenza del medico o carie troppo profonda?

Aggiornamento:

Non gliel'ho detto, ma gliel'ho fatto capire. E' la prima volta che faccio un'operazione del genere, quindi ero un pò imbarazzato, non sapevo come comportarmi. Mi ha messo una medicazione e mi fa ancora un pochino male (il tutto è accaduto stamattina) e avverto sensazioni di gelo. A cosa vado incontro?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Certamente avrebbe avuto bisogno di un rinforzo dell'anestesia in quanto tutte le prestazioni odontoiatriche è possibile eseguirle senza sentire assolutamente nulla. L'assenza di dolore è una condizione essenziale sia per il paziente che per l'odontoiatra che lavora con maggiore serenità quindi faccia sempre presente al suo medico quando percepisce dolore. Un saluto

    Fonte/i: Sono odontoiatra
  • 8 anni fa

    Ma gliel'hai detto? La sensibilità dei denti è variabile da una persona all'altra, c'è chi (come me, per fortuna) con un briciolo di anestesia non sente già più nulla e chi ha bisogno di una quantità maggiore. Di solito il dentista comincia facendone poca, poi ne fa dell'altra se il paziente dice di sentire male. Tu l'hai detto o hai sopportato stoicamente senza dir niente?

  • 8 anni fa

    Ti sei mai chiesto perché tutti hanno paura del dentista ?

    Bhé... anche con l'anestesia , provi comunque dei dolori ma ridotti perché immagina se non ti avrebbe fatto l'anestesia ... cioè saresti crepato , un infarto hahah

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.