Che telefono mi faccio regalare per Natale?

Quale dei due mi faccio regalare a Natale: Sony xperia U o Sony xperia miro...

Sono tutti e due belli ma sono indeciso su quale prendere

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Il Sony Xperia U è uno smartphone GSM quadriband, GPRS ,EDGE , nonchè HSPA, con supporto alla tecnologia DLNA, un discreto ricevitore Wi-Fi (b/g/n), un utile e valido Bluetooth oltre al Tethering USB ed all’Hotspot Wi-Fi. Ad avvalorare il Browser, penalizzato dal display non particolarmente ampio, c’è il Flash Player 11 pre-installato ed i discretamente reattivi Touchscreen/Multitouch ed Accelerometro.

    Peccato per la mancanza del supporto alle memorie esterne, che costringe l’utente ad accontentarsi dei 4GB totali di memoria interna, dei quali circa 2GB per l’utente. Sul lato sinistro si trova il connettore microUSB, mentre su quello destro il tasto di accensione, il bilanciere del volume ed il tasto dedicato alla fotocamera, sul retro la già citata Fotocamera e l’altoparlante di sistema ed in alto, il connettore da 3,5 mm.Display TFT da 3.5” con una buona risoluzione pari ad 854x480 pixel e con 16.000.000 di colori. Abbastanza buono il touchscreen capacitivo e Multitouch e gradevole la presenza di una fascia ‘trasparente’ nella parte bassa della scocca che indica la presenza dei 3 tasti funzione a sfioramento, la cosa carina è che il colore dell’illuminazione di questa fascia trasparente può cambiare in base al tema scelto. Sopra il display, sulla destra troviamo un comodo Led di notifica, una fotocamera secondaria ed i sensori di prossimità e luminosità che completano le dotazioni di questo Smartphone che si è dimostrato stabile, veloce e reattivo dotandosi di un Processore DualCore da 1 Ghz e di 512 MB di RAM, l’interfaccia è quella già vista su altri Xperia, con le 4 icone personalizzabili, poste in basso orizzontalmente sul display.

    L’Xperia U ha un S.O. Android 2.3.7, una buona qualità acustica in conversazione ma non una ricezione del segnale particolarmente ammirevole, se paragonato a molti altri modelli dello stesso produttore. Non ha il supporto alla videochiamata nonostante la fotocamera secondaria, ma ha comunque un completo supporto per SMS/MMS ed E-Mail, oltre agli immancabili G-mail, Gtalk, e Google+ o per gli appassionati di Social Network anche il Client per Facebook ed il Timescape, anche se scrivere con la virtualkey di default, quella Sony, in posizione verticale non è il massimo della comodità e della precisione. Molte le possibilità di personalizzazione per le 5 homescreen disponibili, possibile avere sfondi diversi per schermata di blocco ed homescreen, presenti naturalmente i widgets, la possibilità di creare nuove cartelle in cui raggruppare le applicazioni di nostra preferenza, le scorciatoie e le scelte rapide, si potranno inoltre scegliere i motivi da applicare all’interfaccia dello smartphone.

    Il ricevitore GPS/A-GPS è risultato discreto nelle tempistiche d’aggancio ai satelliti

    Sicuramente un buon prodotto per l’intrattenimento. La Fotocamera posteriore è da 5 megapixel e può contare su un tasto dedicato al suo utilizzo, un discreto Flash Led ed un buon Autofocus, grazie ai quali riesce a fare delle buone foto e dei buoni video anche in HD fino a 720 p.

    Xperia Miro è presentato da Sony come un "social smartphone", una definizione che ne presuppone un uso massiccio con Facebook e siti simili. L'azienda tuttavia ne sottolinea anche le capacità multimediali, tra cui la compatibilità DLNA per trasferire i contenuti AV in modalità wireless su dispositivi compatibili, come un televisore. Insomma, Sony ha cercato di trovare a questo modello un posto sul mercato, abusando un po' degli strumenti marketing, anche perchè presentarlo come "smartphone di fascia bassa" non sarebbe stato molto lusinghiero.In fondo però è quello che è il Miro, uno smartphone Android entry-level, basato su un processore single core a 800 MHz (Qualcomm MSM7225A), affiancato a 512 MB di memoria RAM. La memoria interna è di un paio di gigabyte mentre lo schermo è da 3.5" e risoluzione di 320x480 pixel. Rappresenta la configurazione classica di uno smartphone dal costo inferiore a 200 euro.

    Se da una parte troviamo limitante presentarlo come "uno smartphone per Facebook", dall'altra è un modello in grado di offrirvi un'esperienza Android sufficientemente completa, anche se non è sempre fluido e scattante.

    Ha il Bluetooth 2.1, il Wi-Fi n, l'aGPS e una dotazione di sensori che potremmo definire il "minimo sindacale", cioè magnetometro, sensore di prossimità e una manciata di accelerometri. Vediamo però quello che non ha: niente NFC - che attualmente non può ancora essere considerato un vero difetto - e nessun sensore di luminosità. Continuiamo a pensare che questa sia una vera mancanza, poiché costringe l'utente a regolarla manualmente se si vuole mantenere un comfort d'uso ideale e se si vuole migliorare l'efficienza della batteria. Vorremmo che fosse uno standard su qualunque modello, anche il meno costosto.

    Fonte/i: io
  • 8 anni fa

    xperia u

  • 8 anni fa

    nokia lumia!!!

  • 8 anni fa

    Io t consiglierei un samsung galaxy s 3 Cn i sony ho avuto brutte esperienze fidati tanto il prezzo non cambia di tanto

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.