lavorazione tubi industriali?

in fabbrica dove lavoro, stanno facendo dei lavori di ampliamento all'impianto di vapore, utilizzano tubi di grandi dimensioni, penso 30/40 cm di diametro, ho visto che prima c'è una lunga fase di preparazione, poi quando è pronto gli iniettano qualcosa (penso gas) da una bombola dentro, poi iniziano a saldare con una saldatrice che non ho mai visto prima, e poi continuano con una saldatrice ad elettrodo, vorrei capire bene il procedimento, grazie...

2 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    innanzitutto distinguiamo bene le figure professionali che lavorano vicino ad un tubo, c'è il tubista, che è colui che prepara il tubo, poi c'è il saldatore.....

    la lunga fase di preparazione a cui hai assistito è dovuta dalla pulitura e dalla cianfrinatura del tubo, dopo di ciò avviene l'accoppiamento, che di solito ha dai 3 ai 5mm di aerea tra i due lembi, praticamente sarebbe del vuoto tra le due giunzioni.....

    quello che tu hai visto iniettare nel tubo è azoto, si chiama flussaggio, e si inietta per protezione, perchè alcuni metalli diventano reattivi durante la fase di saldatura, in gergo si dice che la saldatura fiorisce, per evitare questa reazione si usa l'azoto.....

    la saldatrice che hai visto si chiama TIG (Tungsten Inert Gas) o GTAW (Gas Tungsten Arc Welding), si usa per fare la "passata" di chiusura del vuoto rimasto dai due lembi accoppiati, poi si riempie e si rifinisce con la saldatrice ad elettrodo, in gergo SMAW - Shielded Metal Arc Welding.........

    non sempre ma di solito su impianti così si fanno anche gli esami radiografici, liquidi, o ultrasuoni....

    Fonte/i: Perito Termotecnico
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    hg

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.