Holly ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 8 anni fa

Non so chi sono, non mi sopporto più e non so cosa fare.?

Sono una persona timida e forse anche introversa, non riesco più neanche ad andare a scuola per il mio carattere, fatto sta che l'anno scorso ho fatto numerose assenze e mi hanno bocciata nonostante andassi bene, e adesso è peggio, non conosco nessuno e sono sempre sola in classe e mi sento una stupida quando invece non lo sono, non riesco a relazionarmi, entro e a stento mi saluta qualcuno.. nessuno spontaneamente cerca di dirmi qualcosa. ogni mattina è un inferno, non vorrei continuare ma penso al mio futuro, anche se non riesco ad andare avanti, ai loro occhi sembro un imbranata o una antipatica che sta sempre la sulle sue, ma non sono così... Ho soltanto tre vere amiche, e con loro sono veramente aperta, sono me stessa, è come se sparisse questo mostro che ho dentro, parliamo ci divertiamo... la verità è che prima non mi sentivo così, magari un po timida lo ero, ma non così...cinque anni fa ho perso mio padre e mi sono chiusa in me stessa, ho iniziato a scrivere e stare sempre di più con me, e adesso mi ritrovo soltnto quelle persone che ho conosciuto tempo fa... esco poco, appunto con solo quelle mie tre vere amiche, non sono neanche della mia città quindi siamo costrette a vederci poco, tutti gli altri sono soltanto conoscenti... fatto sta che mi odio e mi sento depressa e ho solo 18 anni, dovrei divertirmi e non farmi paranoie, e invece?!!!

5 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    L'adolescenza è già di per se un periodo difficile, poi avere un carattere come il tuo e subire una perdita come la tua, certo non aiutano. Io ho la tua età e un carattere abbastanza simile al tuo, e per quanto la mia storia non sia paragonabile alla tua, penso che ci siano delle somiglianze.

    Quello che stai vivendo ora, io l'ho vissuto alle medie. Ero già di base molto introverso, poco attraente e decisamente non "cool", ciò nonostante, venivo da un'infanzia ricca di amici e di belle esperienze. Arrivato alle medie, tuttavia, tutto è cambiato: gli amici, miei compagni di classe, mi hanno abbandonato, soprattutto quello che consideravo il mio amico del cuore; ogni giorno venivo puntualmente deriso da tutti, molto spesso facevo a botte con loro dopo scuola, 1 contro 5 o 6; i professori facevano finta di non vedere. Così, nonostante avessi due genitori meravigliosi che mi hanno supportato, ho vissuto 3 anni d'inferno.

    Oggi sono cambiato, sono molto più sicuro di me, migliore nell'aspetto e nel carattere, eppure sento che quei 3 anni non riuscirò mai a scrollarmeli di dosso: tutt'ora ho pochi amici, che però non frequento assiduamente, non mi fido delle persone, e infatti neanche gli altri sembrano molto ansiosi di avere a che fare con me.

    Scusa se mi sono dilungato, in poche parole ti posso dire che non possiamo cambiare il nostro passato: tutto ciò che ci accade ci segna per sempre. A 18 anni è normale essere ancora molto insicuri, ma non devi odiarti per questo; puoi solo fare in modo di cambiare il tuo presente e il tuo futuro, cerca di vedere gente, credi di più in te stessa. Sai come si dice: aiutati che Dio t'aiuta XD (in senso non strettamente religioso, avrai capito).

    Fonte/i: Se ti va di avere un amico di penna con cui parlare di questi problemi, sono a tua disposizione :)
  • Tizio
    Lv 4
    8 anni fa

    Il metodo per avere piu conoscenti con cui divertrsi è: all inizio cerca di conoscere tu delle persone, poi quando ne coniscerai abbastanza in molti ti vorranno conoscere, poi deciderai te con chi stare. Poi nn ti odiare nn ce ne bisogno. Cosi conoscerai sempre piu gebte vedrai ;)

  • 8 anni fa

    da me stesso ho imparato che non esiste la timidezza ma solo paca volontà,

    fatti coraggio e fai il primo passo con gli altri

  • 8 anni fa

    Fai tu il primo passo e non aspettare gli altri. Se aspetti la pastasciutta seduta a tavola fai a tempo a morire di fame. Se ti apri, le persone si aprono, se ti chiudi, le persone si chiudono. In fondo ci comportiamo tutti come degli specchi. Sorridi e vedrai che ti sorriderà qualcuno. In bocca al lupo, ciao

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    Fai tu il primo passo non aspettare gli altri

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.