Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoEsercito · 8 anni fa

Beretta ARX-160!!!!!!!!!!?

Che innovazioni ha il beretta ARX-160?

Che cosa cambia tra l' ARX-160 A1 e l' A2?

Mi spiegate tutto in modo dettagliato e un po' semplice?mi mettete dei link con tutte le foto dei particolari di quest arma?

Grazie

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Il Beretta ARX 160 è un nuovo fucile d'assalto di ultima generazione progettato da Beretta per rimpiazzare il suo predecessore Beretta AR70/90 in uso alle nostre forze armate. Il Beretta ARX 160 ha un estetica innovativa che gli permette di essere un degno ACR (adaptiv combact rfile) dell' 21 secolo, non ha angoli ciò non fa impigliare il fucile nel vestito dell' operatore in situazione di pericolo, poi monta le strisce picatinny che gli permettano di montare centinaia di accessori dalle ottiche alle torce ai calci anteriori e chi più ne ha più ne metta, ha anche un calcio regolabile collassabile tipo quello dello FN SCAR. La leva di armamento è stata sostituita da un prolungamento monolitico ed integrale del porta otturatore, ha anche il vantaggio di spostare del peso sopra ed in avanti rispetto alla camera di cartuccia. Gli altri vantaggi di questo sistema sono il posizionamento del gruppo presa di gas dove è più conveniente e la mancanza di vincoli tra canna ed il sistema gas stesso evitando scuotimenti ed interferenze al regime vibrazionale della canna e scadimenti della precisione del arma. questo sistema ha anche il pregio di non soffiare gas caldi e residui di polvere nel receiver diminuendo la manutenzione e aumentando l'affidabilità. il fucile è dotato anche di un attacco per baionetta standard M7 sopra la volata. L'arma è costruita in polimero che ne riduce sensibilmente il peso senza andare a compromettere la robustezza dell' arma. La meccanica presenta innumerevoli innovazioni: Ha in dotazione due canne una da 12 e una da 16 pollici ma ne ha anche una terza per i tiri di precisione tutte facilmente sostituibili su il campo di battaglia a seconda della situazione che ti si prospetta. Le canne hanno un passo di rigatura 1:7 che ottimizza il tiro con munizioni standard da 5.56X45 NATO SS109 da 62 grani, le canne sono sostituibili premendo due pulsanti che si trovano sul fusto, dopo averli premuti basterà sfilare la canna dal lato posteriore insieme al gruppo presa gas e la barrel extension, in questo modo è possibile trasformare l'arma da fucile d'assalto a una CQB o DMR SNIPER in pochi secondi dal operatore sul campo di battaglia a seconda dello scenario che gli si prospetta. la canna è allineata con il calcio per ridurre il rinculo e aumentare il controllo dell' arma in full auto. è dotato di una canna di recupero gas a corsa corta di nuova generazione che è un misto con quello a corsa lunga. in questo pistone si muove di parechi centimetri e la pressione all' interno del cilindro è ben più bassa (150 BAR circa), l' adozione di questa meccanica permette di svincolare totalmente l'asta di armamento e dal gruppo otturatore facilitando il cambio della canna. Sulla canna è montato un rompi fiamma con 5 sfoghi radiali superiori quelli inferiori sono chiusi per evitare che un tiratore quando spara da sdraiato alzi nuvole di polvere che ne rivela la posizione e ne limita la visuale tipo M16A2 M4A1 della statunitense Colt. L'otturatore presenta 7 alette effetive di chiusura disposte radialmente e reciprocamente a 40°, secondo l'ormai classico schema Johnson, esclude le alette di rinforzo presenti sugli estrattori (nove alette in totale). Non è un errore il plurale nella parola "estrattori": l'otturatore dell' ARX 160 ne ha ben due, uno per lato rispettivamente ad ore 9 ed ore 3. Spicca per la sua assenza, invece l' espulsore. I due estrattori, del resto, lorendono superfluo. Questi estrattori sono caricati da una molla e da un'asta di rinvio, una per ciascuno, che sporgono posteriormente. A seconda di come l'operatore sposta con la punta di una cartuccia una piastrina all'interno del castello, seleziona uno dei due estrattori in apertura. se viene selezionato l'estrattore sinistro, l'arma espelle i bossoli a destra e viceversa, in entrambi i casi li espelle in avanti con un angolo di 45° rispetto all'asse della canna. l' ARX 160 sarà disponibile in vari calibri oltre il 5.56X45 NATO e saranno il 6.8X43 mm remington SPC il 7.62X39 dell'ex blocco sovietico e probabilmente anche il 5,45X39 anche quest ultimo dell'ex blocco sovietico. Non so nulla per le differenze del A1 A2 penso che non esista una variante ma una decina abbondante di prototipi.

    Fonte/i: un articolo che parla bene dell' ARX 160 lo troverai nella rivista di armi e munizioni del maggio 2009
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.