Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeGeologia e Scienze della Terra · 8 anni fa

Qualcuno mi sà dire come si costruisce una cancellata di ferro partendo da un camion di ematite??????'?

devo fare una verifica di tecnolologia sull'acciaio qlkn puo aiutarmi!!!!

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Industrialmente, il ferro è estratto dai suoi minerali, principalmente l'ematite (Fe2O3) e la magnetite (Fe3O4), per riduzione con carbonio in una fornace di riduzione a temperature di circa 2000 °C. In una fornace di riduzione, la carica, una miscela di minerale di ferro, carbonio sotto forma di coke e calcare viene messa nella parte alta della fornace, mentre una corrente di aria calda viene forzata nella parte inferiore.

    Nella fornace, il carbon coke reagisce con l'ossigeno dell'aria producendo monossido di carbonio:

    2 C + O2 → 2 CO

    Il monossido di carbonio riduce il minerale di ferro (nell'equazione seguente, ematite) per fondere il ferro, diventando biossido di carbonio nella reazione:

    3 CO + Fe2O3 → 2 Fe + 3 CO2

    Il calcare serve a fondere le impurità presenti nel materiale, principalmente biossido di silicio, sabbia ed altri silicati. Al posto del calcare (carbonato di calcio) è possibile usare la dolomite (carbonato di magnesio). Altre sostanze possono essere usate a seconda delle impurità che devono essere rimosse dal minerale. L'alta temperatura della fornace decompone il calcare in ossido di calcio (calce viva):

    CaCO3 → CaO + CO2

    Poi l'ossido di calcio si combina con il diossido di silicio per formare la scoria

    CaO + SiO2 → CaSiO3

    La scoria fonde nel calore dell'altoforno (il diossido di silicio da solo resterebbe solido) e galleggia sopra il ferro liquido, più denso. Lateralmente, l'altoforno ha dei condotti da cui è possibile spillare la scoria liquida o il ferro fuso, a scelta. Il ferro così ottenuto è detto ghisa di prima fusione, mentre la scoria, chimicamente inerte, può essere usata come materiale per la costruzione di strade o in agricoltura come concime, per arricchire suoli poveri di minerali.

    Nel 2000 sono state prodotte nel mondo circa 1100 milioni di tonnellate di minerale di ferro, per un valore commerciale stimato di circa 25 miliardi di dollari, da cui si sono ricavate 572 milioni di tonnellate di ghisa di prima fusione. Anche se l'estrazione di minerali di ferro avviene in 48 paesi, il 70% della produzione complessiva è coperto dai primi cinque: Cina, Brasile, Australia, Russia e India.

  • Anonimo
    8 anni fa

    Ma che cavolo vi fanno studiare!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.