Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 8 anni fa

Le iene: all'INPS di Roma fanno shopping durante l'orario d'ufficio, è un bell'esempio questo?

In sintesi per chi se lo fosse perso: la Iena Filippo Roma documenta come all'interno della sede centrale dell’INPS di Roma esista un supermercato dove i dipendenti possono recarsi e fare acquisti in pieno orario di lavoro. Vista la mancanza di tornelli, gli impiegati non sono tenuti a timbrare il cartellino e registrare, così, l’interruzione del lavoro.

E poi ci domandiamo perché l'Italia va a rotoli...

Aggiornamento:

Grazie per le vostre risposte. Che amarezza però trovarsi così spesso di fronte all'ennesima conferma che queste cose esistono davvero e le facciano alla luce del giorno, senza rispetto e pudore alcuno nei confronti di coloro che il LAVORO (pubblico, privato o a nero) non ce l'hanno, pur meritandoselo magari.

Cesare, ma magari fosse solo questo il problema... questo è uno dei tanti, sono d'accordo. Nel pubblico però i controlli sono inesistenti, a quanto sembra, ci dovrebbero essere dei responsabili ed invece se ne lavano le mani (tanto paga Totò), nel privato il datore di lavoro (a meno che non sia pazzo eh) non ha alcun interesse nel pagare gente che si assenta dal posto di lavoro senza una valida giustificazione e senza timbrare il cartellino. Le cose sono leggermente diverse, secondo me. Inoltre, nessuno mette in dubbio che sia nel pubblico che nel privato esista gente ASSENTEISTA, INCOMPETENTE e FANNULLONA come pure gente AFFIDABILE, CAPACE e SERIA; la differenza è ch

Aggiornamento 2:

-e qui in Italia questi ultimi NON vengono considerati proprio mentre i primi magari vengono pure premiati.

Stendiamo un velo pietoso sui call center per parlare con un operatore INPS, Ex Enpals, oppure ancora meglio dell'Agenzia delle Entrate... che se ti va bene mentre parli con uno di loro, non ti cade la linea e non devi stare lì, di nuovo, come una scema al telefono in attesa che si liberino le linee e rispiegargli tutto quanto. E questi Enti si permettono di fare i gradassi con i contribuenti che LAVORANO pur avendo dei redditi irrisori.

Poi sta nella coscienza di ognuno di noi vedere quale sia il male ed il bene per il nostro Paese, ma qui - secondo il mio insignificante parere - mancano le basi, accidenti.

0 secondi fa

13 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Non è certo questo che causa un disavanzo allo Stato o fa chiudere le fabbriche, non diciamo minkiate a gratis!.....

    Cmq le iene vanno sempre dal Pubblico, come Striscia la Menzogna: perkè non si rovista nel Privato?

    Andiamo ad esempio negli uffici dei Centri Liquidazioni del Gruppo Generali ( GBS Generali Business Solutions ) in Milano, via U.Bassi 2, che conosco per contatti professionali - ke spero di diradare, cmq ho perso il lavoro quindi.... - , non solo io ma anche i ponies express, quello delle macchinette ed ovviamente decine di danneggiati (da me uditi in ascensore ma anche altercare coll'assicuratore che doveva pagarli) tutti dicono che a qualsiasi ora ci si vada c'è gente a gruppi a fumare sui terrazzini, o appartata "fuori stanza" (dicono così: "il collega è fuori stanza", poi lo scovi fuori dalle scale in un antro che fuma), e soprattutto a gruppi di 8-10 persone perennemente alle macchinette a fare salotto sorbendo caffè. Intanto i telefoni scottano e per smuovere le "pratiche" si deve sempre ricorrere al patrocinamento legale.

    PS: per il supermercato ALL'INTERNO della sede di lavoro, vale il discorso "makkinetta del caffè". Se c'è, mica serve per il dopolavoro, è ovvio che o è previsto un permesso-negozio (all'Assitalia Spa di Roma, mi hanno detto avere un permesso-banca perkè dentro il palazzo avevano uno sportello bancario).

    Ora, sulla concessione, scritta o verbale o tollerata "de visu", del permesso di recarsi a fumare (io non trovavo mai una certa signora G. della GBS perkè poi ridendo mi dissero era sempre in bagno a fumare!) o a bere il caffè o al supermercato INTERNO, dovrebbe vigilare il superiore in grado. Brunetta poi non aveva fatto una legge che a sentire i sindacati ed i pubbll dipp trasformava il pto di lavoro in una cayenna? Quindi non è vero.

    Ad ogni modo, mi sono recato in altre strutture pubblike e non ho visto meno lena e meno impegno di altre strutture, private.

    Ma prendiamo altro. La gravidanza. La lavoratrice dipendente appena ha un sospetto di nausea, va dal compiacente medico di base ed inizia coi certificati fino a farsi addirittura anticipare l'assenza causa "maternità difficile" o balle del genere. Ed allo stesso modo la posticipa. E' una regola. Come mai avvocatesse, commercialiste e private professioniste, parrucchiere incluse, sono al posto di lavoro con un pancione che ormai scoppia? E' semplice: la dipendente è protetta la leggi che ne impediscono il licenziamento o altre sottoposizioni a regime disciplinare se è incinta ed anche se c'è un "fumus" del fatto che stia approfittando, ma soprattutto.....è PAGATA per la magg parte della comoda assenza da neo mammina. La professionista, dileggiata dai media come parte di quegli evasori fiscali che si favoleggia siano la rovina d'Italia (ciscuno per il suo, a seconda di chi scrive, tutti lo siamo, anche noi criminali e disoccupati), se non lavora non mangia. Ecco perkè partorisce in tribunale o mentre fa la tinta ad una magnapensioni 65nne o mentre elabora un mod.730!

    @@@Nina: ed invece nel privato esiste!....ti ho portato l'esempio di GBS, Gruppo Generali, per evidenziarti il lassismo che impera laddentro.

  • 8 anni fa

    e tu l'hai scoperto adesso grazie alle jene?

    arrivi in ritardo di soli 80 anni,

    quando alla sua fondazione, grazie al sequestro di migliaia di banchi di mutuo soccorso dei lavoratori, il partito fascista ci mise parenti e amici a lavorare dentro l'inps.

    l'inps è una delle tante forme di esproprio borghese delle minime conquiste ottenute dai lavoratori.

    fa specie che sia la tv di un industriale a criticare l'inps, visto che fu caldeggiata proprio dalla confindustria la sua fondazione negli anni '30.

    i padroni non potevano tollerare che i lavoratori avessero delle casse di resistenza autonome, cosi grazie all'intervento dello Stato borghese, tali casse vennero sequestrate e il denaro accantonato dai lavoratori messo sotto controllo dello Stato,

    che periodicamente ci mette mano per chiudere le falle date dalla pessima politica borghese.

    svegliati!

  • onox
    Lv 7
    8 anni fa

    Shopping durante l'orario. Sinceramente non ho compreso quel servizio delle iene, dove stia lo scandalo.

    Premesso che in ogni Minsitero o grande ente è presente quello che una volta si chiamava spaccio aziendale, oggi a volte dato in gestione a catene di supermercati.

    Rammento diversi anni fa c'era lo spaccio (piccolo supermercaato all'interno del ministero marina, poi ricordo un supermercato coop all'interno del ministero del tesoro, quindi non vedo lo scoop nel sapere che dentro il palazzo dell'inps ci sia anche li uno spaccio dato in gestione ad un supermercato. Come dire scoperta dell'acqua calda.

    Considerato che questi sono o almeno nascono come spacci aziendali, l'accesso è riservato a chi è autorizzato ad accedere, quindi per forza devono stare dopo il varco dei tornelli.

    In quel servizio le uniche note stonate che ho visto è la risposta di quell'impiegata sindacalista poco a posto con il suo cervello, e la "iena" che invece di far un servizio serio l'ha buttata sul ridicolo.

    Servizio serio era ma che fanno i dirigenti dell'INPS? Come controllano il lavorano dei loro uffici, come mai i dirigenti della nostra P.A. anche se lavorano nella peggiore azienda italiana, quella che non paga i fornitori, scarsa qualità e temi di lavorazoni ininiti, come mai i nostri dirigenti nel 2012 hanno avuto medie di valutazioni del 100% di raggiungimento degli obiettivi e quindi bonus in busta paga.

    Insomma solita puntata per far scena e buttarla in ridicolo, ma non per capire.

  • 8 anni fa

    ... all'inps di dovrebbe iniziare con una discussione sull'onorario dei massimi dirigenti poi su tutto il resto.... purtroppo, mi duole dirlo, il malvezzo è in parecchi settori della pubblica amministrazione, alla ogni domenica ci sono 60-70 auto blu, con autista che a vedere la partita,

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Mah ...non conosco la situazione all INPS ma non credo ci sia bisogno di ammazzarsi di lavoro li dentro.

    Se la tipologia di lavoro consente quel tipo di pause senza inficiare l'efficienza e l'efficacia di detto lavoro ..e senza abbassare la qualità del servizio per cittadino ...allora non ci vedrei nulla di male. La responsabilità di capire e decidere dovrebbe essere dei manager. Questo e' quello che penso ...non avendo visto la trasmissione che citi e non sapendo nel dettaglio cosa facciano quei dipendenti non so rispondere se non dandoti questo parere, valido per me in generale.

  • Tara
    Lv 7
    8 anni fa

    Le Iene - INPS: Shopping in orario d’ufficio

    21.49 Una dirigente dell’INPS romana se la prende con la Iena: “Lei sta dicendo delle menzogne, prenderemo provvedimenti!”. Replay di quanto filmato dalla telecamera nascosta e che testimonia l’esatto contrario. Fine del servizio.

    21.48 Salta fuori che le donne delle pulizie non possono accedere al centro commerciale, riservato solo agli impiegati.

    21.47 Gli impiegati negano, negano perfino di lavorare all’Inps. Altri invece si avvalgono della facoltà di non rispondere.

    21.44 Gli impiegati vengono beccati nel centro commerciale della sede Inps durante la loro giornata lavorativa.

    21.42 Filippo Roma alla scoperta del centro commerciale all’interno della sede Inps della capitale.

    Bella faccia tosta!!!

  • Mirko
    Lv 6
    8 anni fa

    E' una ruberia e il sistema è marcio fin dalla testa.

    E' giunta l'ora di mandare a casa tutti i cialtroni che ci governano

    e rifondare uno stato che va in putrefazione.

    Speriamo che la gente si svegli e voti in massa il Movimento 5 Stelle.

  • 8 anni fa

    Non so come risponderti....

    1- meglio così che come fanno altrove, in cui non c'e' il supermarket interno, e quindi stanno via tutto il giorno e fanno timbrare al collega...

    oppure:

    2- perchè, anche non lo facessero pensi che lavorerebbero di più?

    o anche:

    3- e negli altri uffici pubblici cosa credi che facciano? mica possiamo discriminare i dipendenti INPS e farli lavorare, no?

  • Anonimo
    8 anni fa

    e se ci decidessimo ad andare la fuori e scannarli come polli ???

    non sarebbe ora ?

  • 8 anni fa

    E' uno schifo che si legittimi tutto questo...è uno schifo che si ritenga scontato...il pubblico è pagato da noi che paghiamo le tasse, il privato si preoccuperà da solo...Possibile che la cosa pubblica non sia vista come cosa di tutti? Indignatevi, è un principio gravissimo...e poi la sindacalista che ritiene sia un giusto privilegio della casta degli impiegati che non sono "operai"...ma questi qui dovrebbero essere cacciati tutti...peccato che Brunetta non vi abbia presi tutti a calci nel c...ma vi stiamo beccando tutti, falsi invalidi, ladroni assenteisti, e spero andiate tutti a lavorare nei campi...

    Fonte/i: Ho visto il servizio delle Iene...grande sputtanata all'Inps...speriamo non si mangino anche i miei contributi
  • dovrsti vedere nei ministeri e negli uffici anticorruzione

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.