ricominciare tutto all'estero da sola?o penso al suicidio..non giudicate leggete?

ho solo 21 anni ma alle spalle gli ultimi quattro mi hanno portata alle peggio cose,non entrando nel dettaglio ma sono rimasta sola,senza neanche una figura familiare,chi è morto,chi mi ha voltato le spalle,chi non c'è mai stato..ho vissuto sola e ho sofferto,mi sono trasferita a 200 km in una città dove non conoscevo nessuno ed ho fallito,adesso mi aspetta una nuova sconfitta con le finanze,tutto ciò che mi resta sono pochi risparmi,poco più di mille euro..... di fronte a quest'ennesimo fallimento ammetto di aver pensato al suicidio,per ogni secondo in cui la mia anima si lacera,in cui non ho niente per cui combattere,ho perso me stessa.... però so che il suicidio è sbagliato e da vigliacchi,so che è Dio a dover decidere quand'è il momento di andare...però sul serio,io sento di non avere più chance,le ho sciupate tutte dalla prima all'ultima e mi vergogno di me stessa,provo rabbia.... ho pensato che invece di suicidarmi potrei andare in qualche Paese di guerra con lo zaino in spalla,finire in mezzo a qualche attacco e non essere colpevole su me stessa (lo so sembra una gran boiata) .. o di rischiare e provare a iniziare qualcosa di nuovo da sola andando via all'estero (parlo molto bene lo spagnolo,potrei andare in sudamerica,o comunque lontano in un posto dove potrei cercare più fortuna. Ripeto,ho solo poco più di mille euro,non mi importa che fine farò,non mi importa più di niente. E non voglio essere giudicata matta per questo,è un mio stato d'animo e solo io so ciò che sento,ho perso la speranza in tutto e per tutto,vorrei solo far cessare un dolore che mi dà il tormento da quando mia nonna se n'è andata..avevo solo lei...ora non ho nessuno,e da sola ho fatto solo danni a me stessa... per favore,non giudicatemi,vorrei solo un parere sull'intenzione di provare all'estero alla cieca,così,come fossi un immigrato che arriva in un Paese e non ha nulla.. tanto qui in Italia non si ha nulla comunque.

10 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao!

    io sono certo che saresti capace di andare all'estero senza che qualcuno ti dica cosa e come fare: secondo me sei una ragazza sveglia e darti consigli "pratici" sul come "muoversi" lo ritengo pressochè inutile poichè non conosco le tue circostanze nei dettagli.

    Inoltre 21 anni possono essere pochi per determinate cose ma anche molti poichè puoi permetterti di andare dove vuoi.

    Ti voglio però consigliare una cosa (che ritengo molto importante):

    prima di iniziare il tuo cammino altrove cerca di comprendere al meglio la tua vita adesso (vale davvero la pena togliersi la vita?), intendo con piena consapevolezza (esattamente al contrario di come faresti "in un Paese in guerra").

    fossi in te lo zaino lo userei per metterci dentro tutto ciò che hai più di caro, comprese le tue conoscenze, le tue doti, idee e il tuo amore: poi lo osservi e decidi se ti può bastare per intraprendere un viaggio in un altro Paese.

    concludo ricordandoti che un immigrato che arriva in un Paese non è vero che ha nulla: ha se stesso e gli basta per creare, in un futuro, una famiglia. gli è bastato crederci, così come dovrai far tu dopo aver capito che qui, in Italia o nella tua città, non hai più nulla con cui condividere.

    Fonte/i: punto di partenza? (nei tuoi panni) inizia a comprendere il grande affetto che avevi nei confronti di tua nonna
  • Anonimo
    8 anni fa

    Amica mia,rileggi un attimo quello che hai scritto. In special modo le prime quattro parole"ho solo 21 anni". Perchè è quella la chiave in cui ho letto e avvertito il tuo dolore. Sei molto giovane ma evidentemente la vita per te è stata molto concentrata. Un concentrato di dolore.Io sono più grande di te ma anch'io alla tua età avevo già vissuto l'impossibile. E il peso me lo son portato dietro. Quello che sento di dirti è che esistono delle vite molto sofferte.Ho conosciuto e aiutato una persona molto giovane che aveva subito violenze e cattiverie indicibili. Questa persona era sfinita, impaurita. Sola. Ora sta bene. In un posto sicuro. Protetta. A costruire il suo futuro. Ed io che l'ho seguita e aiutata per un anno, non posso vederla. vedi, la vita è strana e fa soffrire. ti ho accennato a questa mia vicenda per dirti che questa giovane ragazza ha avuto la fortuna di incontrare una persona che l'ha presa a cuore e l'ha capita sostenuta e aiutata. Questa persona sono io. Questo significa che anche tu puoi incontrare una persona buona che ti apprezza per quello che sei e ti vuole tanto bene. e non serve che sia un parente o un genitore. nel caso di questa ragazza sono stato io, un perfetto estraneo. Questo può succedere anche a te. Andare all'estero non è una soluzione sbagliata ma dipende molto dallo spirito con cui lo fai.se lo fai per fuggire o per ricostruire. Fuggire non ti servirà, perchè ovunque andrai porterai dietro te stessa e la tua sofferenza. Ricostruire invece si può. Io sono sicuro che ognuno di noi incontra il bene e l'affetto profondo. Accade. Personalmente sento di dirti che dovresti trovare un lavoretto, senza grosse pretese, che ti dia sostegno economico e, magari, pianificare uno spostamento all'estero. Pianificare significa avere le idee chiare sia su dove andare, sia su cosa fare e sia perchè. Sei molto giovane e la tua sofferenza può essere ancora curata. devi solo desiderarlo. Lasciati alle spalle il passato, ma non geograficamente, ma dentro di te. Lascialo andare via. E' passato. Non può più farti male. E ricomincia il cammino un passo alla volta. E, quando sarai pronta lasciati amare. Perchè non hai bisogno di altro. Hai bisogno di vivere e di essere amata. E non di morire. lasciati amare. E vai, senza più voltarti indietro. Buona fortuna amica mia. Giuseppe.

  • Caos
    Lv 7
    8 anni fa

    Dovresti continuare a lottare,se non per te,fallo per tua nonna.La vita non ce la scegliamo,la famiglia non ce la scegliamo,dove nasciamo non ce lo scegliamo.Quello che scegliamo è come vivere gli anni che abbiamo a disposizione.Anche io ho 21 anni,mai avuto una figura paterna,mia madre con problemi di depressione,una famiglia sfasciata,nemmeno un familiare(maschio)degno di essere considerato un uomo,uno schifo assoluto.Lasciato a me stesso da piccolo,mio nonno mi picchiava con la cinghia.Secondo te mi sono buttato da un dirupo?Perchè avrei dovuto farlo?Perchè gli altri devono decidere della mia vita?Perchè?Con quale diritto?NON SERVE A NIENTE SCAPPARE DAI PROBLEMI,dove vai?i problemi restano lì dove li lasci.Se hai voglia di rischiare(con un obiettivo positivo,prendi e vai),ma se devi andare per le strònzate che dici dovresti vergognarti!Vergognarti per tutte quelle persone che non stanno bene e che vorrebbe vivere.La vita non si limita a quello che ci propinano,la vita non è quella che mostrano in tv!Non abbatterti per quello che non hai/hai avuto,cerca di costruirtelo tu

  • 8 anni fa

    Mio Dio mi sembri me...anch'io ultimamente ero arrivata a pensare come te e ancora penso così ma spero in un miracolo che cambi completamente la mia vita...cmq il suicidio x quanto anch'io ci penso e ci ripenso non te lo consiglio...se vuoi andare all'estero e ricominciare una nuova vita prova Londra: l'inglese non è poi tanto difficile da imparare e ci sono tante agenzie italo-inglesi che ti aiutano a trovare un alloggio e un lavoro...prova la Holidays Empire! ;)

    Cmq se voui andare in Sudamerica io ti appoggio!! vengo con te!! :) piacerebbe andare anche a me in un bel posto caldo, all'avventura, alla ricerca di me stessa, alla ricerca di fortuna...solo che di andare da sola non mi va e anch'io ho da parte sui 1000 euro e non so se bastano!

    Se vuoi possiamo metterci in contatto e partire insieme!! :)))

    Hai un contatto facebook o un' e-mail dove posso rintracciarti?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 3 anni fa

    Ah Gilda! E los angeles svizzera sarebbe un posto con un sistema sanitario gratuito? (costa più degli Stati Uniti) e con clima mediamente primaverile? Basso costo della vita? Bonanotte!!! Io propongo los angeles Francia o il Belgio, con eccezione del basso costo della vita e degli immobili... ma quello ormai c'è rimasto solo in Siberia o altri paesi sottosviluppati, in qualsiasi altro paese il costo immobiliare è a livello folle. L'alternativa sono gli Stati Uniti, in California.. però devi trovare un ottimo lavoro in step with avere un'assicurazione medica decente, o muori...ma con 250.000$ ti fai ancora il tuo villino con storage personale.. ben lontano dal farsi una cosa analoga in Italia con gli equivalenti 2 hundred.000 euro...

  • Iride
    Lv 7
    8 anni fa

    L'unione europea fa fare tirocini gratis, perchè non ti informi? Vai all'estero, impari l'inglese e un mestiere, tutto pagato dall'unione europea. E in più ricevi un piccolissimo stipendio per le tue spese personali. Ci sono lo SVE (servizio volontario europeo) e il Progetto Leonardo, tanto per dirne due. Fanno tirocini dai 3 mesi a 1 anno. Perchè non provi a cambiare vita così? Parti e trovati un lavoretto in un paese nuovo, vita nuova. Tieni conto che come qui, gli stranieri precari hanno la precedenza e li assumono. Fuori di qui la straniera saresti tu, e avresti più speranze. Informati.

  • Laura
    Lv 6
    8 anni fa

    Bè è una situazione molto complicata. Credo che sia una buona idea pensare di andare all'estero per trovare un lavoro e una sistemazione.

    Ti consiglierei di andare in India, perché so che li la vita non costa molto e siccome è un paese in crescita è più facile trovare lavoro inoltre la lingua ufficiale è l'inglese. Non so di preciso i costi per il biglietto ma penso che non dovresti spendere più di 60,00 €. Ma prima di prendere decisioni così drastiche dovresti domandarti se puoi recuperare ancora qualcosa.. il suicidio non è la cosa soluzione a niente se non altri problemi..

    il mio consiglio più spassionato sarebbe quello di provare a migliorare qualcosa almeno per salutare qualcuno con un arrivederci!

  • 8 anni fa

    .... Suicidarsi ??

    e' da falliti... non sai lottare allora se la pensi così.

    E' per tutti una situazione di merd@.

    Magari intraprendendo un viaggio, (come stai dicendo di fare) cambierai molte o quasi tutte le cose della tua vita.

    Conosco gente che 3 mesi fa hanno lasciato la città trasferendosi in Canada, lasciando tutto qui.

    Io lo farei, cercherei in qualsiasi maniera di far qualcosa di positivo.

    Fonte/i: Cuore..
  • 8 anni fa

    non lo soooo

  • Anonimo
    8 anni fa

    Fai la escort per qualche mese poi quando hai un pò di soldi vai a Londra lì troverai qualcosa!!!! :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.