riflessioni sulla Shoah?

argomento forte, tanto che non mi sento io stesso all'altezza di parlarne, ma mi risulta doveroso in primo luogo commemorare nel miglior modo possibile le tante vittime che in quegli anni hanno subito brutalità tali che la morte arrivò ad essere per loro solo un gradito "sollievo". ritengo quindi di far capire almeno cosa effettivamente accadesse e cosa hanno subito quei poveri uomini e anche inquadrare la figura di dio nella faccenda.

Il nazismo aveva ideato una vera e propria scienza della distruzione della personalità, tale da gettare l’individuo nell’angoscia più totale, riversando su ognuno l’agonia di tutti i compagni.

Alcune manifestazioni di questa violenza si potevano riscontrare nella costrizione escrementizia e nella costrizione alla nudità: l’offesa al pudore faceva parte del ritmo quotidiano del lager e per i prigionieri era veramente faticoso ed umiliante abituarsi all’enorme latrina collettiva, ai tempi stretti ed alla presenza degli altri.

Un’altra imposizione, escogitata con il preciso intento di umiliare, consisteva nel far mangiare i prigionieri come cani, senza cucchiai, nonostante questi non mancassero.

Far restare i deportati per due o tre ore sotto la pioggia a dieci-venti gradi sotto zero aveva lo scopo di portare rapidamente alla morte i meno resistenti al lavoro, ma era anche una delle innumerevoli sevizie morali per degradare lo spirito di chi sopravviveva.

Vi erano moltissimi modi con cui le SS, infliggendo umiliazioni ai deportati, si procuravano divertimento e nello stesso tempo causavano sofferenze o la morte dei più deboli: ad esempio il lancio del berretto sul reticolato ad alta tensione con l’ordine di riportarlo, il calcio nel ventre al primo che capitasse a tiro di uno stivale tedesco, le lunghe soste notturne all’aperto sotto la neve e il divieto di pulirsi il naso con un pezzo di carta.

poi venivano organizzati incontri di lotta e vari sport tra prigionieri per il divertimento dei nazisti, ed ovviamente botte al perdente!

e questo per quanto riguarda le cose più tranquille e più che altro psicologiche.

Accadeva che ad ogni uomo sposato venisse uccisa la moglie immediatamente e i figli usati come cavie da laboratorio per poi essere cremati, e sono i più fortunati, perchè i nazisti erano soliti sciogliere cani addestrati per sbranare e uccidere DEI BAMBINI nel modo più cruento che ci possa essere, cosa che la mia mente non sarebbe mai stata in grado di partorire se non l'avessi saputo. (i bambini e donne venivano anche violentati sessualmente)

per gli uomini:

-le camere a gas, nelle quali le vittime erano spinte dentro dalle SS con fruste e baionette e la morte avveniva per asfissia in seguito all’introduzione di ossido di carbonio o acido prussico;

-lo strangolamento, attuato da alcuni capi del campo;

-l’impiccagione a nodo di canapo lento o per i piedi, così da procurare una morte più lenta e dolorosa;

-la calce viva, per cui si costringevano le vittime a discendere in una fossa riempita di calce bianca, nella quale veniva diretto un getto d’acqua che ne provocava l’ebollizione;

-l’iniezione di fenolo al cuore

-ganci da macellaio, ai quali le vittime venivano appese per il mento

-le bastonate e le “botte” subite per essersi fermati un attimo o per aver scambiato una parola con il compagno;

-l’introduzione di aghi nei ********* di un deportato o di supposte roventi nella vagina delle donne.

a questo si aggiungono percosse notturne e diurne senza soste davanti ad altri deportati che dovevano rimanere inermi a vedere i loro compagni morire.

ma a quanto sembra non sono stati gli unici a rimanere inermi... qui signori miei sta la prova più concreta che dio o non esiste o attua un comportamento assolutamente inadeguato,strano,bizzarro ed inaccettabile verso le sue creature.

dov'era Dio??? io lo voglio sapere.

vi lascio a pensieri di grandi uomini che se lo chiedono anch'essi, e sintetizzano questo in poche ma significative parole.

Devo dire che l'esperienza di Auschwitz è stata tale per me da spazzare qualsiasi resto di educazione religiosa che pure ho avuto. [...] C'è Auschwitz, quindi non può esserci Dio. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo.

Primo Levi

Dopo Auschwitz possiamo e dobbiamo affermare con estrema decisione che una Divinità onnipotente o è priva di bontà o è totalmente incomprensibile. (Hans Jonas)

Sapete perché Dio non è ad Auschwitz? Perché non ha passato la selezione! (Il falsario - Operazione Bernhard)

Oggi io penso che, se non altro per il fatto che un Auschwitz è esistito, nessuno dovrebbe ai nostri giorni parlare di Provvidenza: ma è certo che in quell'ora il ricordo dei salvamenti biblici nelle avversità estreme passò come un vento per tutti gli animi. (Primo Levi)

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Nel nostro mondo ossessionato da statistiche, maggioranze e medie ponderate, tendiamo a misurare il grado di disumanità delle guerre in base al numero di vittime mietute. Propendiamo a misurare la malvagità, la crudeltà, l'orrore e l'infamia degli eccidi in base al numero di morti prodotti. Ma nel 1944, nel bel mezzo della più cruenta e sanguinosa di tutte le guerre mai combattute dall'uomo, Ludwing Wittgenstein osservò:

    «Nessun grido di tormento può essere più forte del grido di un solo uomo.

    O ancora, nessun tormento può essere maggiore di ciò che un singolo essere umano può soffrire.

    L'intero pianeta non può patire tormento maggiore di quello patito da una singola anima».

    Z. Bauman

  • Anonimo
    8 anni fa

    prima si rifletterà sui 9 milioni di presunte streghe torturate a morte dagli assassini della Santa Inquisizione e poi si rifletterà sulla Shoah......che ne è un derivato.

  • rosa
    Lv 6
    8 anni fa

    Davanti a tanto orrore il Creatore dell’uomo non ha taciuto; anzi nelle pagine della Bibbia ha spiegato perché ha tollerato il male. Dio, inoltre, ci ha assicurato che non ha dimenticato l’umanità, perché il periodo concesso all’uomo per autogovernarsi avrà presto fine. Geremia 10:23

  • Anonimo
    8 anni fa

    Mussolini ha fatto cose buone, tranne le leggi raziali.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Leggi_razziali_fascis...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.