Le fonti storiche scritte....?

le fonti storiche scritte, sono necessarie x diostrare l'esistenza di una persona?

esempio:la bibbia non è necessaria x dimostrare l'esistenza di dio.

ma x esempio, se io ho prove scritte,contratti,trattati di guerra o pace, posso dimostrare l'esistenza di Napoleone?

magari tutte quei trattati sono stati scritti da dei buontemponi....

aspetto risposte

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    la storiografia funziona incrociando le fonti. Se io ho un testo A scritto da BabboBello nel 1718, trovato a Colonia, e sempre a Colonia ho testimonianza di un architetto molto richiesto, di nome BabboBello, che avrebbe scritto un testo, allora io ho dei dati da utilizzare. Poi magari non so dove è nato e chi era sua moglie, ma mi muovo su un terreno storiograficamente agevole. Posso cercare altre fonti, ma so come muovermi.

    Possono esserci falsi storici, e ci si può incappare - soprattutto i cattivi storici - ma in genere questi problemi non si pongono tanto con personaggi importanti e famosi. Non ci sono dubbi dell'esistenza di Napoleone, le fonti dirette e indirette sono enormi (non è che solo i francesi ne hanno parlato, ai tempi!) e fa parte di un passato relativamente recente.

    Questa è la storiografia, questo è fare storia.

    Posso dimostrare che una persona è esistita, ma non posso dimostrare che Dio esiste. L'unica prova che dio esiste è vederlo e toccarlo con mano. E questo è impossibile.

  • ?
    Lv 7
    8 anni fa

    la testimonianza personale è la fonte ultima per la dimostrazione storica. Le fonti scritte riportano quelle personali.

    In ogni caso non vi è mai una dimostrazione, sia storica, sia non storica, che sia assolutamente certa. L'esistenza non è mai oggetto di dimostrazione.

    Guarda la domanda intelligente postata dall'utente che sotto di linko e le conclusioni che riesce a far concludere ai suoi interlocutori

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.