Se io butto un libro nella raccolta differenziata, potrebbe accadere che?

Non so....siccome è possibile il riciclaggio anche dei libri....nella sezione carta e cartone ovviamente...dopo una selezione nei centri appositi ..chi mi dice che il mio libro non venga raccolto da altre mani? e perché no rivenduto? questo mi darebbe parecchio fastidio...cosa ne pensate? meglio rovinare i libri volontariamente?

Aggiornamento:

Il senso esiste sempre, soprattutto in questi ambiti. Se alcune persone si riducono persino a "rubare" dati privati di una persona (nome,cognome. indirizzo ecc) per prendere in prestito un libro in una libreria....questo è accaduto perché una mia conoscete ha buttato nella raccolta differenziata un foglio con scritti questi dati (non parlo di documenti personali ma degli indirizzi di recapito che si trovano anche nelle pubblicità). Ormai non mi stupisco più di niente.

Aggiornamento 2:

No attenzione non facciamo passare il messaggio dell' egoismo. Io sono assolutamente pro condivisione, ho condiviso libri, giornali, fumetti. Qualsiasi opera cartacea di ogni genere. Ma se esigo che quel determinato prodotto vengano non distrutto ma RIUTILIZZATO per dare vita ad altri libri e cosi per incidere meno sugli alberi. Penso sia solo estramente egoisti tenere vetrine piene di libri, magari anche impolverate per nostro sollazzo personale.

Aggiornamento 3:

Amo la vita per questo, perché offre tantissimi punti di vista. Ciò che può essere egoistico per uno, è altruista per un altro.

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Non capisco che genere di informazioni personali si possano rubare da un tuo libro che butti in pattumiera: il tuo nome, al massimo. Io sui miei libri non scrivo nemmeno quello, per dire.

    E se anche qualcuno avesse il tuo nome e indirizzo, come potrebbe usarlo per (come dici) prendere in prestito i libri a una biblioteca? La tessera non viene fatta sempre basandosi su un documento d'identità?

    Non capisco nemmeno perché ti dovrebbe dare fastidio se il libro fosse rivenduto - è certo una sorte migliore della distruzione.

    Rovinarlo apposta mi sembra tremendo, e veramente egoista.

    Fra l'altro, sai quanti libri nuovi giornalmente finiscono al macero? E' abbastanza improbabile che il tuo singolo libro venga rivenduto, e quelli no.

    Aggiungo anche che, durante il riciclo della carta, bisogna sempre immettere materiale nuovo (quindi alberi nuovi), e che la carta è riciclabile al massimo 5-7 volte. Inoltre il processo è molto inquinante anche per la presenza degli acidi. L'unica opzione ecologica è pertanto il riutilizzo del prodotto finito libro, facendolo girare, rivendendolo, regalandolo.

  • Anonimo
    8 anni fa

    Io ti posso dire che, nonostante ci facciano fare la raccolta differenziata non tutto viene riciclato come ci vogliono far credere, o visto un paio di servizi a riguardo alle iene e letto un saggio in cui si discute il problema. In ogni caso, quando ero piccola, essendo che non c'era niente da fare nel mio piccolo paese, io ed una mia amica andavamo a giocare in un piccolo parco accanto alla discarica della cittadina, e lì ogni tanto ci entravamo per trovare pezzi da usare per "costruire il nostro nascondiglio segreto", sì, lasciamo stare va, eravamo piccole e libre come il vento, in ogni caso, proprio frugando nella discarica ho trovato il libro "Corto Maltese, una ballata nel mare salato" di Hugo Pratt, che è diventato uno dei miei libri preferiti!

    La morale è che, se tu una cosa non la vuoi più, che fastidio ti da se se la prende qualcun'altro o se la vende qualcun'altro? Potevi venderla tu, potevi farci quello che volevi, hai scelto di buttare il libro, non è più di tua proprietà, che cosa ti infastidisce se una cosa che hai lasciato andare continua il suo ciclo? Non è inutilmente egoista da parte tua distruggere qualcosa che non ti serve solo per non farla usare agli altri? A me sembra di sì!

    In ogni caso al posto di rovinare i libri volontariamente per buttarli via e non farli usare a chi li troverà, perchè non li doni a qualche mercatino dell'usato? o magari li abbandoni su una panchina iniziando un bookcrossing...

    Capisco il tuo punto di vista, che vuoi che la carta del libro venga riciclata per fare altri libri, ma non ha molto senso, in quanto la carta riciclata per fare un libro non viene presa per forza da un libro che fu, ma viene presa da tutta la carta che viene riciclata, ma proprio tutta! Quindi anche se dovessi buttare via libri su libri, non è proprio detto che andrebbero ad essere riciclati per altri libri, ed in ogni caso, se hai notato, sono proprio pochi i libri che riportano la scritta "stampati su carta riciclata"

  • Anonimo
    8 anni fa

    non vedo un senso in tutto questo

  • 8 anni fa

    Se proprio non ti fidi, strappalo e fai un macello. Così sei estremamente sicuro che nessuno lo potrà più usare...questo è sicuro

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Non si buttano i libri :c

    Comunque se proprio vuoi buttarlo e non vuoi che venga preso, strappa tutte le pagine dal libro e poi le strappi a metà.. Così sei sicuro che non ci potranno fare nulla ;D

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.