Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaCani · 8 anni fa

C'è un modo per educare il mio cane, secondo voi, a non tentare di predare la mia pappagalla?

io ho una pappagallina razza calopsitta, secondo voi è pian piano,è pssibile in qualche modo far capire al mio cane che non deve rincorrerla sempre a mo' di Tom & Jerry?

Da cucciolino non faceva granché ma più cresce più la vorrebbe acchiappare....poi non so se vorrebbe avvicinarsi per giocare oppure per ucciderla, io ho molta paura, infatti per colpa di Yuri, la mia pappagallina adesso passa più tempo chiusa in gabbia, mentre prima era sempre libera, adesso quando la libero devo mettermi di guardia!

La mia educatrice cinofila ha detto che possiamo lavorare sulla predazione e provare a fare qualcosa, secondo voi potrei risolvere questo problema? Eppure ho cercato di farli sempre interagire quando Yuri era piccolino, poi la pappagalla ce l'ho da 7 anni quindi Yuri l'ha già trovata in casa, manco a dire che è arrivata dopo!

L'altra volta Yuri è saltato nel lavello della cucina e ha ribaltato la scatoletta del detersivo per tentare di acchiappare la pappagalla che se ne stava sul mobile per conto suo.... .-.

Secondo me molto dipende dal fatto che lui non si è mai avvicinato a lei, perché appena lei si avvicina troppo lui fa gli scatti e la fa scappare, quindi non l'ha mai annusata da vicino, anche se io a volte gliela faccio annusare dalla mia mano e a volte le lecca la testolina, altre volte mi chiarda e batte i denti come se stesse addentando l'aria....che vuol dire? O_o

Aggiornamento:

Dago sai quando anche Yuri batte i denti?

Quando ad esempio sul divano rimane un piatto (perché magari mi sono alzata un attimo) con dentro qualunque cosa, basta che sia cibo, e lui sa che non deve permettersi quindi guarda il piatto fisso e batte i denti una volta lo stavo spiando ahahahah che tenerezza *_*

O lo fa quando gli scappa cacca e pipì di brutto e allora fa così e si avvia alla porta :D

Cmunque guarda, sono 6 mesi che hanno convissuto tante ore al giorno, e io lo sgrido ma lui non mi calcola...prima, un tempo lo riuscivo a far avvicinare addirittura a questa distanza:

http://tinypic.com/view.php?pic=29xwt5d&s=6

anche perché essendo ancora piccolo era goffo e lento, quindi avevo tempo di prenderlo (io ero accanto a lui) adesso fa gli scatti felini e ho troppa paura che possa ammazzarmela, quindi non li faccio più avvicinare così, a parte che lui non sarebbe mai così calmo, appena la vede scatta come un pazzo, prima invece era molto più calmo con lei =(

Aggiornamento 2:

Ah beh...quando passano i gatti poi non ti dico cosa fa :O

Oggi voleva andare a rincorrere un gatto che vedendo lui se n'era sceso lungo un dirupo! meno male che era imbracato con la pettorina e meno male che io sono forte.

Comunque per i gatti mi ha detto l'educatrice che quando passa un gatto devo buttare a terra dei pezzettini gdi cibo lanciandoli in alto in modo che ricadano sparsi al suolo, e poi digli di cercare, così si distrarrà, mangiando, si rilasserà e assocerà la presenza del gatto a una cosa bella.

Io lo faccio ma la vedo dura, quando vede un gatto tira e piange come un cane macellato

Aggiornamento 3:

comunque sicuramente insisterò, perché comunque ci perdo tempo per educarlo, perché ci tengo che sia un bravo cane ancora più bravo di quello che già è.

Aggiornamento 4:

Dago che tipo di brevetto hai tu? come lo hai ottenuto?

Anche a me piacerebbe, come si fa? :D

2 risposte

Classificazione
  • Ros
    Lv 6
    8 anni fa
    Risposta preferita

    C'e il pericolo che i gatti o i pappagalli diventino il capocasa Se continui a educare il cane , i no devono essere seguiti da un comando come NO Lascia. Siediti a terra tenendo il pappagallo sulle gambe e tutte le volte che il cane si avvicina, accarezzalo e fallo sedere accanto a voi, e se resta tranquillo premialo, Vedrai che se continuerai a educare il tuo cane quando crescera' non sequira' piu i gatti.

    Prova a mettere il pappagallo nella gabbia, fino a che Yury lo ignora , (ci vorrà parecchio tempo)

    Dopo, potrai iniziare delle sedute con i pappagallo libero e il cane legato, che ogni volta che mostra comportamenti predatori nei confronti del pappagallo , verrà allontanato dalla stanza, SENZA ESSERE SGRIDATO ma semplicemente portato fuori con il guinzaglio.

    La strada è dura ma se hai tempo e pazienza nulla è impossibile. Se abiti vicino al mare insegna al cane a nuotare e gioca con lui in spiaggia e d'estate insegnali a giocare a pallanuoto, e quando vai in pineta (stai attento alle processionarie) gioca al cerca , tira la pallina e cercatela insieme, insegnali la parola Tana e cercate le tane dei conigli, interagisci con il tuo Yuri e oltre al corso di addestramento del padrone, leggi tanti libri di educazione cinofila di psicologia canina ,chi meglio di te può capire il tuo cane.

  • 8 anni fa

    Lo sbattere dei denti lo fanno quando sono molto eccitati e/o frustrati.

    Il mio, per esempio, lo fa quando sente un odore buono fuori, oppure quando c'è qualcosa in casa che non quadra.

    Il modo di farli convivere c'è, devi lavorare essenzialmente sul vostro rapporto, in modo che si convinca assoluatemente che un NO è un NO, e continuare a sgridarlo quando tenta di inseguirla.

    Deve capire che la tua pappagallina è un tabù.

    Io la terrei libera il più possibile, e continuerei a sgidarlo se tenta di acchiapparla.

    Incentiverei anche le attività con lei nella stanza, in modo che venga distratto da altre cose e accetti la presenza dell'uccellina come un fatto normale e non degno di nota.

    Far convivere due animali in pace è assolutamente possibile, quando stavo in campagna io avevo anche delle colombe, e i miei cani non le hanno mai toccate (tranne una, che fece una brutta fine appena arrivata a casa, porella...), eppure avevo anche dei cani da caccia, impegnati in ambito venatorio.

    Una volta nelle campagne, gli animali da cortile convivevano tranquillamente, anche perchè secondo te che fine faceva il cane del contadino, se mangiava i polli o i conigli???

    Davvero, ti devi impegnare a far capire a Yuri che la pappagallina è un tabù.

    @@@ora è anche più grande, più sicuro di se...probabilemnte sa che la potrebbe prendere, se si impegna.

    cerca di lavorare molto sulla predazione e sui comandi (al campo ti insegneranno, ma poi a casa continuate ad esercitarvi) se è così predatorio potrrebbe aver anche voglia di inseguire un gatto, ed è un cagnotto, se decide di partirti all'improvviso ti butta facilemente a terra, senza contare che se decide di inseguire qualcosa mentre è sciolto rischia di finire sotto un'auto.

    E' essenziale lavorarci tanto su.

    Son cose che si correggono con la disciplina, quindi esercitatevi su quella.

    Comandi, comandi e ancora comandi.E' lavorando che si costruisce il rapporto tra cane e padrone, non c'è altra strada.

    Inizialmente, con la pappagallina in gabbia, poi pian piano le apri.

    Visto che gli piace così tanto l'osso di prosciutto, potresti darglielo da rosicchiare mentre l'uccelina è libera, così che associ lei libera una bella scorpacciata e che sia distratto da altro. Puoi anche liberarla mentre lui mangia, se davvero è un cane molto famelico, può darsi che basti l'idea c'è lei=si mangia per fargliela accettare bene.

    @@@si, vedi, è un po' come ti ho detto io.

    Persisti, è normale che voglia inseguire i gatti, ma vedrai che pian piano il risultato lo ottieni.

    Alla fine, non è che basta un anno per capirsi col cane.Io e il mio abbiamo un brevetto come unità cinofila, ha 8 anni, uno potrebbe pensare che ormai ci siam "detti tutto"..e invece, c'è sempre da lavorare, da sistemare qualcosina,. il nostro rapporto continua a migliorare..pensa che ancora stiamo migliorando la condotta al guinzaglio, è sempre stato bravino, ma adesso capisce proprio quando siamo "allo sbraco" e puoò tirare quanto vuole, che tanto lo seguo, da quando deve stare al piede, non devo più neanche cambiare il comando, lo sa da se. anche se andiamo in posti dove non è mai stato..quindi, persisti, alla fine è tutta una questione di fiducia.Lo scopo vero non è tanto quello di insegnargli a non inseguire i gatti, e renderti credibile come leader.Una volta che avrai acquisito il rispetto del cane al 100% , sarà più facile, lui ti vorrà compiacere di più e quindi basterà un NO per farlo demordere.Poi anche tu capirai meglio quando sta per andare in "one track mind" (i cani, quando partono dietro a qualcosa, azzerano tutti gli stimoli, quindi una volta che il cane è partito è difficile richiamare la sua attenzione...non perchè non vuole, è che proprio ha spento il collegamento orecchio-cervello, e quindi non ti sente)e potrai agire prevenendolo...insomma, già siete ad un ottimo punto, persisti e vedrai che ce la fai.

    Fonte/i: Ho il brevetto da ricerca in superficie.Lo abbiamo usato poco, Dago si e' ammalato. E abbastanza semplice.Devi fare un corso presso un campo che effettua questo tipo di preparazione, alcuni sono privati, altri pubblici.Il corso e' un misto tra obedience, agility e un.po' di ipo (l'addestramento alla ricerca si fa piu' o meno come le piste) Poi fai un esame in due parti, la prima e' una verifica dei comandi di obedience, la seconda e''esame pratico in cui si simula la ricerca. Piu' o meno il tutto dura 18-24 mesi, a seconda di come risponde il cane.Sicuramente a Napoli ci sono una o piu' unita' cinofile di soccorso c/o cui puoi informarti. Xo' mi sa che devi aver 18 anni...se non sbaglio tu non sei maggiorenne, no??
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.