apis
Lv 4
apis ha chiesto in Gravidanza e genitoriNeonati e bambini · 8 anni fa

"17 mesi" "23 mesi": perché vi esprimete così?

non capisco le donne che dicono "mio figlio ha 17 mesi" o "23 mesi", ma dite che ha un anno e mezzo o che ne ha quassi due no? boh.... che differenza fa?

Aggiornamento:

ma tra dire "ha un anno e mezzo" e dire "ha 19 mesi", che differenza c'è?

non capisco veramente. 19 mesi sembra la stagionatura di un parmigiano :)

11 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    si vede un chilometro che non sei madre

    Si dice si usa è così

    Un anno e mezzo è un qualcosa di imprecisato 19 mesi indica età ESATTA.

    Ne ha quasi 2 è una non risposta

    Fonte/i: odio chi fa questioni di Stato per ste imbecillitaggini
  • 8 anni fa

    Anche quando saranno più grandicelli considereranno il "mezzo anno".

    "Quanti anni hai?"

    "Sei... e mezzo!"

    Poi, con l'aumentare dell'età, si perde l'abitudine. Nessuno dice "Ho 30 anni e mezzo".

    Però, ad una certa età, si ricomincia:

    "Quanti anni hai?"

    "Ottantacinque... E MEZZO!... Tiè!..."

  • Non è un vezzo dei genitori. Anche i medici vogliono e parlano dell'età dei bambini in mesi. Un motivo c'è: quando sono così piccoli un mese può fare una differenza enorme.

  • 8 anni fa

    io ho smesso raggiunto l anno e mezzo...perché non riuscivo a fare i conti...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Io la trovo anche sensata fino ai due anni, poi è ridicolo...

    "Quanto ha tuo figlio?"

    "42 mesi"

    Eh??? Devo andare in giro con la calcolatrice per sapere l'età di un pupo?

  • Carla
    Lv 5
    8 anni fa

    Magari non sarò un asso in matematica, ma da quando mia figlia ha compiuto un anno mi è venuto sempre istintivo esprimere la sua età dicendo un anno e un mese, un anno e due mesi, un anno e tre mesi. . .! In effetti anche io mi sono sempre chiesta il perchè di questa abitudine a mio parere poco pratica!

  • 8 anni fa

    fino ai 5 o 6 anni, un mese in più o in meno può essere fondamentale nel valutare i progressi fatti dai bambini, sia in campo medico che scolastico, che psicologico. specificare i mesi permette agli esperti di essere precisi e non dire cose a caso, magari pure sbagliate... evidentemente poi i genitori tendono ad usare lo stesso "linguaggio" anche quando parlano con i loro amici!

    comunque ho visto considerare anche anni e mesi insieme... tipo, a scuola un disegno era siglato come NOME DEL BAMBINO, 4 anni e 8 mesi.

  • Mara
    Lv 6
    8 anni fa

    Ad anni si va..quando so più grandicelli.

  • 8 anni fa

    Se avessi figli capiresti che le cose cambiano anche di settimana in settimana nel loro progressi.

  • 8 anni fa

    Ah, io sono di quelle mamme che smettono di contare in mese dopo l'anno di età.

    Non mi dà fastidio sentire di un bimbo che ha 17 mesi, ma come ha scritto una mamma "mio figlio ha 47 mesi".....MA TI PREGO!!!!

  • 8 anni fa

    Fino a 2 anni si può dire. Le mie hanno 22 mesi.

    C'è gente che va in giro e dice ha 48 mesi O________o

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.