Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 8 anni fa

Lo stupendo concetto di "economia di progetto" di Eliu non è forse a favore dell'evoluzione?

In una precedente domanda di Gabriele333..

http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Ak...

Quel ridicolo buffone di Eliu parla di "economia di progetto", che secondo lui evidenzierebbe come la vita è il progetto di un creatore.

Non specifica quale, non sappiamo se Pippo, Pluto, Paperino o il dio tribale degli ebrei YHWH.

Ora però mi viene in mente una cosa: un "progettista" creerebbe davvero l'Universo solo per dar vita alle stelle, e dalle stelle creare gli elementi chimici necessari alla Vita?

Creare il Sistema Solare dopo 10 MILIARDI DI ANNI, e in uno sperduto puntino blu creare l'Uomo dopo altri 5 miliardi di anni?

Più che un progettista, scusate, ma a me sembra un gran koglione.

Vi riporto le frasi di un premio Nobel:

"L'azione della selezione naturale è stata spesso paragonata a quella di un ingegnere. Ma si tratta di un confronto che pare poco adeguato. Innanzitutto l'ingegnere lavora in base ad un progetto concepito in precedenza. Secondo, un ingegnere che prepara una nuova struttura non parte necessariamente da quelle vecchie. La lampadina elettrica non deriva dalla candela, nè il motore jet discende dal motore a combustione interna. Infine, gli oggetti prodotti ex novo dall'ingegnere, quanto meno da un buon ingegnere, raggiungono il livello di perfezione consentito dalla tecnologia del tempo.

In contrasto con l'ingegnere, l'evoluzione non produce innovazioni partendo da zero. Lavora su ciò che già esiste, sia trasformando un sistema per assegnargli una nuova funzione, sia combinando svariati sistemi per generare uno o più complessi. Se proprio vogliamo fare un paragone, si dovrebbe dire che questo processo non assomiglia all'ingegneria quanto invece all'arte di arrangiarsi, al bricolage. Mentre il lavoro dell'ingegnere dipende dal fatto di avere a disposizione le materie prime e gli strumenti esattamente adatti al suo progetto, il piccolo artigiano riparatore si aggiusta con i pezzi di recupero. Usa tutto quel che riesce a trovare intorno a sè, vecchi cartoni, pezzi di corda, frammenti di legno o metallo, per mettere insieme una qualche sorta di oggetto funzionante. Oppure prende un oggetto che si trova per caso fra le sue cianfrusaglie e li assegna una funzione non prevista. Con una vecchia ruota di automobile costruirà un ventilatore, da un tavolo rotto tirerà fuori un parasole."

Mhh.. che strano.

Ah già, ma stiamo solo parlando di Eric Richard Kandel, neuropsichiatra e premio Nobel per la medicina..

Nel frattempo, la Chiesa Cattolica è passata all'Evoluzione Teista da un pezzo.. e ora, i miei poveri creazionisti cosa faranno?? :'((

4 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Il numero delle stelle è pari a 3 seguito da 23 zeri.

    Un numero di stelle pari a 3 seguito da 23 zeri, per avere il nostro sole che ci illumina.

    Anche questo, per Eliu, si chiama "economia di progetto".....

  • credo che sia un problema di semantica, più che altro. discutere se Dio dovrebbe essere più un artigiano o un ingegnere mi pare sterile. ad ogni modo sono ben pochi quelli che continuano ad opporsi all'evidenza scientifica, anche perché più andiamo avanti più diventa duro.

  • Sasha
    Lv 6
    8 anni fa

    Tanto non te lo dico con chi ti accoppio, dopo è spoiler :p

  • Eliu
    Lv 5
    8 anni fa

    Come Creatore intendo e sottintendo sempre Gesù Cristo, che è Dio e Signore.

    Leggendo la Genesi, si nota come il Creatore abbia tenuto ben separate le stelle e la vita stessa, la teoria della formazione degli atomi pesanti dall'esplosione delle stelle cade da un punto di vista sia teologico che reale.

    I “miliardi di anni” sono solo una credenza non comprovata per reggere la visione del mondo evolutiva. Ma non vi sono prove ben fondate a supporto.

    Semplicemente, si crede ai miliardi di anni e si interpretano le osservazioni per farle calzare all'assunto di partenza. Abbastanza circolare.

    Il “progettista” ha raccontato di aver fatto tutto in 6 giorni di 24 ore.

    Il discorso citato non mostra in alcun modo come si creino le strutture biologiche complesse senza un intervento creativo. Dice, in sostanza “succede e basta”. Non molto scientifico.

    Dio, Gesù, ti benedica.

    @aristarco

    Il concetto di “economia di progetto” si applica alle forme viventi...

    Le stelle sono state create per mostrare l'abilità creativa di Dio (Salmo 19:1). E la loro straordinaria varietà lo dimostra.

    Anche la varietà delle forme viventi lo dimostra. Usando 4 “lettere” e molte parti comuni... il Creatore ha fatto un sacco di progetti, un numero immenso.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.