Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaRettili · 8 anni fa

come posso allevare i grilli?

mi dite tutto quello che serve per allevare grilli?

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Dipende dalla specie. Intanto i miei consigli si riferiscono esclusivamente agli acheta, che sono gli unici grilli che ho allevato.

    Per iniziare ti sevono:

    - Una colonia di almeno cento grilli

    - Due fauna box o due box Ikea con coperchio (al quale avrai praticato fori per l'areazione)

    - Cartoni per uova

    - Due ciotoline per il cibo

    - Due-tre contenitori

    - Terriccio

    - Un tappetino riscaldante

    Io per duecento grilli uso un fauna box abbastanza grande. All'interno non c'è alcun substrato (non è necessario), invece è importantissimo mettere tanti cartoni per le uova (che i grilli useranno come ripari), per evitare che li facciano cadere li ho impilati e poi li ho fermati con delle spille da balia. Se vuoi farli riprodurre è fondamentale mettere nel box un contenitore senza coperchio (un vaso, un contenitore di plastica per alimenti, tagli il fondo di una bottiglia di plastica e usi quello... vedi tu) con del terriccio sempre mantenuto umido - ma mai bagnato - dove le grilline deporrano le uova. Attenzione perché di tanto in tanto questo contenitore andrà spostato altrove (magari in un altro faunabox) e sostituito, sia perché i piccolini appena schiusi rischiano di essere mangiati dagli adulti, sia perché le femmine, nel tentativo di deporre ulteriori uova, con il loro ovopositore potrebbero danneggiare quelle già presenti nella terra. In pratica l'aspetto del box dovrà essere questo http://www.camaleonte.net/articoli/crickets_box.jp...

    Calcola che i microgrilli appena nati riescono a passare attraverso i fori d'aerazione dei fauna box, quindi ti conviene usare una zanzariera o un tulle (io uso quello dei confetti) per avvolgere il coperchio. Per l'umidità cerca di non eccedere altrimenti ammuffisce tutto e la colonia cessa di esistere. Le temperature per il mantenimento dei grilli non devono essere necessariamente alte, al contrario, se vuoi far schiudere le uova, sarà necessario porre il box ad una temperatura di almeno 25°C. Puoi usare un tappetino riscaldante, costa poco e funziona alla grande.

    Come alimentazione io di base uso il cibo in scaglie per pesci, arance e crocchette per gatti, però in linea di massima mangiano tutto. Quando gli dai frutta o verdura ricorda solo di togliere gli avanzi prima che inizino ad ammuffire, inoltre se darai ogni giorno frutta fresca non avranno bisogno di bere! Comunque è sempre meglio tenere nel box un beverino di quelli usati per gli uccelli, tappati con del cotone per non farci annegare nessuno. Berranno direttamente dal cotone inumidito. Ad ongi modo metti sempre il cibo in una ciotolina e non sottovalutare mai la qualità degli alimenti che gli dai, specie se hai intenzioni di usare i grilli come pasto per altri animali! Una volta ogni due-tre settimane io uso una specie di mestolino per pulire il fondo, specie quando il box è sovraffolato c'è una puzza incredibile.

  • 8 anni fa

    serve una bella campagna e lo vai a liberare subito ma comunque Il grillo appartiene all'ordine degli insetti ortotteri ensiferi. Ha un corpo robusto e tozzo con una grossa testa. Il suo colore è verde, nero o bruno. È provvisto di lunghe antenne, tegmine (sebbene talvolta impropriamente sono indicate col nome elitrie) e ali posteriori variamente sviluppate, le zampe posteriori sono robuste e adatte al salto. Il grillo ama frequentare luoghi caldi e umidi, preferisce stare nei prati, anche in quelli stabili. I maschi emettono caratteristici suoni "cri cri" sfiorando rapidamente la tegmina destra sulla sinistra. Sono insetti onnivori che scavano, nei terreni arabili, buche e gallerie nelle quali vivono.

    Tra le specie più comuni c’è il grillo domestico o del focolare (Grillus domesticus), ornato di livree giallicce macchiate di bruno. Lungo 2 cm circa, vive nelle case di città e di campagna, nei magazzini, nelle stalle, nutrendosi di qualsiasi sostanza animale e vegetale. Se la temperatura è alta e il cibo abbondante questi grilli si riproducono in qualsiasi stagione dell'anno e i danni possono essere notevoli se il loro numero è elevato.

    Il grillo campestre o canterino (Gryllus campestris o Acheta campestris) è invece di dimensioni maggiori, ornato di livree nere lucenti, brune sulle elitre. È diffuso in Europa, nell'Africa settentrionale e nell'Asia occidentale.

    Fonte/i: si nutre di verdure e di piccolissimi insetti !
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.