Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Ianus ha chiesto in Politica e governoGoverno · 8 anni fa

Chi denigra le grandi opere non conosce la storia?

Mi chiedo se tutti coloro che denigrano le grandi opere pubbliche siano stati attenti alle ore di storia durante la loro carriera scolastica.

Si ricordano delle strade romane, del gran canale imperiale in Cina, delle ferrovie continentali in Russia e negli Stati Uniti, di tutte le reti di comunicazione in sostanza e non solo ma anche grandi infrastrutture per l'energia, dalle grandi dighe ai campi eolici e i concentratori solari, oggi.

Soprattutto dell'immensa importanza che hanno avuto e continuano ad avere nella storia.

Aggiornamento:

Mi riferisco a Movimento 5 stelle e compagnia bella.

Ma non sono i soli c'è gente di un po' tutti i partiti che la pensa così e questo mi lascia allibito.

Aggiornamento 2:

E aggiungo una cosa molto importante, le grandi opere nel passato raramente sono servite a supplire a esigenze preesistenti, ma più che altro allo sviluppo.

Basta pensare alle strade romane, erano di fatto direttrici di sviluppo, lungo cui si sviluppavano le città e i commerci, ma questi prima erano assenti.

O anche alla prima ferrovia in Inghilterra, realizzata per aumentare la competitività di una città (di cui ora mi sfugge il nome) rispetto ad un' altra e sono state poi alla base di uno sviluppo senza precedenti di questa.

Aggiornamento 3:

E soprattutto io odio B. non mi sto riferendo a ciò che lui propone, ma alle grandi opere, contro cui si è sviluppato un sentimento astioso, per chissà che motivo, e aggiungo una considerazione personale, il "se costruiamo ci entra la mafia" ch sento da TUTTI è il più grande giogo che ha il nostro paese, o anche "se lo facciamo noi italiani lo mandiamo in malora o lo facciamo esplodere" pure.

E' incredibile come noi stessi penaliziamo la nostra stessa economia.

Se continuiamo a pensarla così ci ritroveremo indietro di secoli rispetto al resto del mondo, a volte bisogna rischiare e magari mandare in galera qualche mafioso se possibile...

Aggiornamento 4:

@jkwx: è profondamente sbagliato che un popolo non conosca la storia, specialmente la sua storia!!!

Aggiornamento 5:

@il pensiero meridiano: ma scherzi riguardo al ponte vero? perchè la tua affermazione è tra le più ridicole che io abbia mai sentito... riguardo al perchè non sia stato fatto nei millenni intendo...

Aggiornamento 6:

@Eric: tu non sai cos'è la TAV, non è un sistema di trasporto per camion.... è una linea ferroviaria che permette ai treni, e di conseguenza alle persone e alle merci di muoversi più velocemente.

Poi sulle energie rinnovabili, qui secondo il tuo ragionamento non andrebbero fatte, dato che ogni anno l'efficienza di queste migliora, quindi una volta completate verrebbero già soppiantate da modelli migliori.

Poi verrei farti considerare che in Giappone hanno costruito ponti ben più grandi, nonostante il loro paese sia soggetto ad intensa attività sismica.

7 risposte

Classificazione
  • Marco
    Lv 6
    8 anni fa
    Risposta preferita

    concordo con te che le grandi opere servono al paese per lo sviluppo ma ritengo che queste grandi opere devono trovare comunque un senso.

    il ponte sullo stretto è assolutamente inutile considerando che poi per percorrere la salerno-reggio calabria servono un'infinità di ore,piuttosto del ponte,se serve,allarghiamo i porti esistenti o facciamone altri,probabilmente sarebbe più utile.

    la tav è un opera indispensabile per lo sviluppo del paese ma non può dare i risultati sperati se prima non potenziamo la nostra rete ferroviaria in modo da convincere le aziende a trasportare i prodotti su rotaia piuttosto che su gomma.

  • 8 anni fa

    C'è modo e modo di progettare grandi opere.

    Quando servono è necessarioro e doveroso. Ma quando i dubbi sulla loro utilità sono forti, forti sono i dubbi che da certe grandi opere servano solo a qualcuno.

  • e che vorresti paragonarci le opere dai grandi paesi del mondo a quelle monnezze che vuole fare berlusconi per non andare in galera?

    cosa propone berlusconi?

    propone di fare un ponte che non si é fatto appunto per millenni quando non esistevano traghetti e aerei.

    ma come farà oggi ,visto che in 2 governi con maggioranze larghissime non é riuscito neanche a mettere mezzo mattone?

    in reatlà quello che gli interessa é promettere l'assurdo,come sempre,anche oggi che perderà.

    e per fare cosa?

    per far aprire cantieri a mafia e ndrangheta che prenderanno i nostri soldi pubblici per non costruire nulla.

    oppure vogliamo parlare delle sue centrali nucleari o della tav?

    ma io mi spreco come al solito a dare perle ai porci,a parlare con persone in malafede?ma come si fa a paragonare anche indirettamente le opere di dinastie imperiali romane o cinesi,che hanno fatto mura e acquedotti che ancora oggi reggono dopo millenni,con questi cialtroni in doppiopetto erotomani e delinquenti?

    giiusto in italia un paese di imbecilli.ormai in minoranza grazie a dio.

    sul solare e l'eolico sono d'accordo,ma appunto il nostro caro governo fino a 2 anni fa ha proposto di metterci le vecchie centrali francesi per mettercelo in quel posto,ma glielo abbiamo messo in quel posto noi grazie a grillo e alla sinistra.

    non credo che eni ed enel,che campano di parassitaggio alle nostre spalle,i cui manager sono sotto arresto perché rubano,lì messi da pdl e lega,siano cosi contenti se facciamo il solare,perché in quel mondo saremmo indipendenti e pagheremmo meno tasse a qui parassiti,ma i governi berlusconi hanno levato tutti gli incentivi alle rinnovabili.

    informati.

  • 8 anni fa

    quindi chi è che denigra?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    Le grandi opere non vanno propagandate senza farle (B) o usate come spauracchio (Grillo): vanno fatte.

    Basta con propagande e paure.

    Andate a lavorare.

    Fonte/i: Cheldamura costruttore
  • 8 anni fa

    Le grandi opere si possono fare nel rispetto dell'ambiente, quando l'economia lo concede(tipo adesso che siamo in crisi è sconsigliabile) e assicurandosi che poco dopo una nuova tecnologia non le renda inutili in poco tempo dalla sua messa in opera. Quindi credo che oggi le uniche grandi opere di cui si possa parlare sono quelle riguardanti l'energie rinnovabili. La Tav invece essendo un mezzo di trasporto per camion spreca tantissima energia, sarà superata fra qualche anno(le merci nel futuro viaggeranno direttamente sui treni) e ha costi di messa in opera e di manutenzione altissimi tanto che in molti altri paesi europei è stata bloccata la sua costruzione o la messa in opera. Il ponte sullo stretto in questo momento non è pensabile costruirlo visto la natura della zona che è altamente sismica e in continuo movimento tettonico. Credo che sia meglio rafforzare invece le strade siciliane, di cui si parla un gran male(come circa tutte quelle di Italia, progettate male in cui si spendono miliardi in sistemazioni che durano poco).

    Fonte/i: Uno che vota m5s...Dico questo per farti capire che non siamo ne contro la storia ne non la conosciamo, soltanto che ogni cosa merita un ragionamento approfondito e non bisognerebbe propagandare grandi opere inutili solo per prendersi voti, come fa un certo Pdl...
  • Nil
    Lv 5
    8 anni fa

    e chi denigra il popolo che non conosce la storia

    forza grillo!

    Fonte/i: offeso dalla politica
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.